sabato 28 marzo 2015

La Buca delle Lettere #1 - 2015


Pur avendo continuano a ricevere libri dalle CE, acquistandoli o ricevendoli in regalo da amici e parenti avevo smesso di pubblicare questa rubrica...

Un po' per mancanza di tempo e un po' perché poco seguita... Poi mi son detta che in fondo era un bel modo per annunciare le prossime recensioni e magari ricevere consigli sui libri ricevuti da chi magari li ha già letti...


Inaspettatamente e non richiesto ieri mi è arrivato questo libro dalla Longanesi... È l'ultimo volume di una saga, di cui oggi mi sono procurata i primi due volumi: L'Atlante di Smeraldo e L'Atlante di Fuoco.

Ora sono davvero curiosa di iniziare questa nuova saga, consapevole che finirò per fare le ore piccole pur di mettermi in pari con i primi due volumi!

Kate, Michael ed Emma sono stati strappati ai genitori durante una notte di Natale di molti anni prima, forse per proteggerli da un destino oscuro e misterioso. Ma il destino non si può ingannare. E il destino, per loro, ha la forma di tre libri antichissimi, dal potere immenso e oscuro, legati ai ragazzi da un’antica profezia. Gli stessi che il Ferale Magnus, il loro peggiore nemico, vuole riunire per portare a compimento il malvagio disegno che persegue sin dalla notte dei tempi: ottenere il potere assoluto sul mondo umano e sul mondo magico. È lui che ha fatto rapire la minore dei fratelli, Emma, la quale, secondo la profezia, è la Custode dell’Atlante di tenebra, l’unica che possa ritrovare il terzo Libro, quello della Resa dei conti. Il compito che aspetta la piccola Emma è arduo: discendere nel mondo dei morti per ritrovare il Libro, ed escogitare un criterio di giudizio capace di discriminare tra le anime dei trapassati. Ma Emma, dal carattere ribelle e solo apparentemente forte, rischia di non rivedere più la superficie e gli amati fratelli... Aiutati dal dottor Pym, che da quella lontana notte di Natale si prende cura di loro, dal gigante buono Gabriel e da una serie di personaggi indimenticabili, i ragazzi dovranno affrontare la più difficile delle battaglie. Riusciranno a sconfessare la profezia che ha decretato la loro morte, salvando, oltre al loro stesso futuro, le sorti dell’umanità?





Ho letto da poco TI GUARDO, secondo libro di questa autrice e non appena la casa editrice Il Prato mi ha comunicato questa nuova uscita ho subito chiesto di poterlo recensire!!

Sono l’amore e la pietà a spingere Giulia alla raccolta di tanti cani randagi o è qualcos’altro che la costringe in quel fenomeno che gli anglosassoni chiamano animal hoarding, collezionismo di animali? Se lo chiedono anche le autorità di Verdalmasso, un paese tra le colline toscane dove l’anziana svizzera risiede ormai da diverso tempo, in solitudine ai margini del paese. Il sindaco però non può dedicarsi solo al problema della cagnara in quanto si avvicina il solstizio d’estate e, la notte di San Giovanni, il paese è da sempre teatro di incontri particolari, visite di parenti scomparsi da tempo. La psicologa, incaricata di sondare le capacità psichiche di Giulia è nativa di quei luoghi, diretta discendente degli etruschi che lasciarono tracce nelle tombe circostanti il paese e nelle tradizioni legate alle porte dei morti, passaggi ben noti agli antropologi, che hanno il potere di togliere la paura di morire.





La trama di questo libro mi ha incuriosita moltissimo, spero di poterlo iniziare quanto prima, anche se il numero di pagine mi spavento un pochino ^^

1546, sullo sfondo di un’Europa dilaniata dallo scontro tra cattolici e protestanti, a Ratisbona fervono i preparativi per la Dieta. Il padre di Barbara, cinturaio, si prepara a soddisfare le esigenze dei prestigiosi clienti in arrivo. Del resto, come ci tiene a ripetere, ha venduto una cintura all’imperatore in persona. E proprio l’imperatore, Carlo V, entrerà di prepotenza nella vita della famiglia e della bellissima Barbara Blomberg, cambiandola per sempre. Mentre il magnifico orologio della torre del Comune scandisce le ore, la cittadina si riempie di visitatori illustri, teologi, mercanti, cavalieri, e ai dilemmi del cuore si intrecciano quelli religiosi, le persecuzioni, la caccia alle streghe, i matrimoni forzati, un orologio dall’iscrizione misteriosa e un ritratto dal fascino irresistibile, quello della ragazza con la cintura, che si farà messaggero d’amore...





Ultimamente sono attratta dai romanzi e come ricevo segnalazioni di qualche libro dalla trama interessante cerco di non farmelo scappare

Ci sono momenti impossibili da dimenticare. Anche se sono passati trent’anni, Joanna ricorda molto bene il sentiero lungo i campi, quel tardo pomeriggio d’estate, quando un uomo all’improvviso si avvicinò a sua madre e a suo fratello, uccidendoli. Joanna allora aveva sei anni, e riuscì a fuggire. Oggi è una donna adulta che vuole fortemente che suo figlio, affidato alle cure della baby sitter Reggie, abbia una vita felice. Ma anche Reggie, poco più che adolescente, ha qualcosa da dimenticare. Quando Joanna e il bambino scompaiono senza lasciare traccia, entra in scena Jackson Brodie, uomo adorabilmente imperfetto che finisce sempre col confondere la sua professione di detective con la vita privata.







In realtà questo libro l'ho ricevuto due settimane fa appena ed ho già pubblicato la recensione QUI

Una lettura carina, non troppo impegnativa e piacevolissima.

Come si può dimenticare una frase simile? Di certo non ci riesce Faye, giovane commessa in una libreria nel cuore di Brooklyn, dopo che l’affascinante Alex l’ha pronunciata mentre acquistava una copia di Colazione da Tiffany. Alex è uscito dal negozio con il libro sottobraccio, ma ha dimenticato sul bancone un taccuino di disegni. È un caso? Forse. Ed è un altro caso che il nickname di Faye su Facebook sia proprio Holly, il nome della protagonista del romanzo di Truman Capote? Quell’incontro prelude a qualcosa di speciale, Faye ne è convinta. Qualcosa che la condurrà molto lontano. Per questo deve ritrovare Alex, a qualunque costo. Grazie al nome scritto sul taccuino, Faye lo rintraccia e iniziano a scriversi su Facebook. Finché Faye non si accorge che qualcosa non torna in ciò che Alex le ha raccontato. Non quadrano alcune date e nemmeno i tempi…



Per ora è tutto, anche se credo di aver dimenticato qualche libro sicuramente :)

2 commenti:

  1. Cara consorella, mi attrae molto "L'Atlante di tenebra." Che la Dea ti benedica, Anonima Strega

    RispondiElimina
  2. "Aspettando buone notizie" sembra davvero carino!!!

    RispondiElimina