venerdì 13 marzo 2015

Novità da Scoprire: La porta dei morti di Sibyl von der Schulenburg

Dopo Ti guardo e I cavalli soffrono in silenzio, l’autrice offre in questo psicoromanzo un messaggio d’amore e di speranza, una cerniera affettiva tra passato e futuro, un viaggio tra psicologia e parapsicologia.


VENERDÌ 20 MARZO ALLE ORE 18 PRESSO LA LIBRERIA LA FELTRINELLI DI PADOVA
SIBYL VON DER SCHULENBURG PRESENTA IL NUOVO PSICO-ROMANZO "LA PORTA DEI MORTI"




Prezzo: € 10,00
E-book: € 3,99
Editore: Il Prato
Data Pubblicazione: Febbraio 2015

ACQUISTABILE QUI


TRAMA

Sono l’amore e la pietà a spingere Giulia alla raccolta di tanti cani randagi o è qualcos’altro che la costringe in quel fenomeno che gli anglosassoni chiamano animal hoarding, collezionismo di animali? Se lo chiedono anche le autorità di Verdalmasso, un paese tra le colline toscane dove l’anziana svizzera risiede ormai da diverso tempo, in solitudine ai margini del paese. Il sindaco però non può dedicarsi solo al problema della cagnara in quanto si avvicina il solstizio d’estate e, la notte di San Giovanni, il paese è da sempre teatro di incontri particolari, visite di parenti scomparsi da tempo. 
La psicologa, incaricata di sondare le capacità psichiche di Giulia è nativa di quei luoghi, diretta discendente degli etruschi che lasciarono tracce nelle tombe circostanti il paese e nelle tradizioni legate alle porte dei morti, passaggi ben noti agli antropologi, che hanno il potere di togliere la paura di morire.

AUTRICE

Sibyl von der Schulenburg è un’autrice europea, cresciuta multilingue in un ambiente multiculturale. Dopo un esordio in saggistica, si dedica a storie di persone in condizioni psichiche conflittuali. La scrittura è asciutta, il ritmo è serrato, la costruzione delle frasi semplice, l’impiego di aggettivi e avverbi è limitato; frequente è l’uso del correlativo oggettivo. L’ambizione dell’autrice è di portare il lettore dentro la scena e lasciar parlare i personaggi. La descrizione dei luoghi e dei personaggi, nei suoi romanzi, danno conto dell’ influenza di stili letterari diversi: dal romanticismo italiano all’espressionismo









Gli altri due volumi di questa autrice sono:



Prezzo: € 10,00
E-book: € 3,99
Pagine: 192
Data Pubblicazione: 4 Ottobre 2014

ACQUISTABILE QUI

Trama

Un’ombra spia Valentina, che lavora la pasta di zucchero nel laboratorio con le grandi vetrate. L’ombra trema, soffre, ama e parteggia per la bella cake designer; il freddo di fine anno non impedisce gli appostamenti al buio per vedere l’oggetto del suo amore. Poi improvvisamente tutto cambia: l’amore diventa disprezzo e l’ammirazione silenziosa esplode in azioni violente. Negli ultimi mesi dell’anno, la vita di Sofia ha preso una piega nuova e definitiva. L’amore per Valentina, la bella cake designer, svanisce e si trasforma in disprezzo che Sofia esprime con atti di stalking. Le varie identità che hanno caratterizzato la sua vita tendono a ridursi a una sola, quella che piace al dottor Zuccala, lo psicologo che ha detto di volerle bene. No… le ha detto di amarla.

RECENSIONE





Prezzo: € 10,00
E-book: € 3,99
Pagine: 240
Data Pubblicazione: Marzo 2014

ACQUISTABILE QUI

Trama

Markus e Sandro potevano dirsi una coppia di successo. Nel mondo dell’equitazione western erano nomi conosciuti, uno americano e l’altro italiano, sembravano la classica copia gay che addestrava cavalli. Markus amava i colori sgargianti, gli strass e le parrucche; Sandro aveva fama di avere qualche debole anche per le donne. Era ovvio a tutti che l’americano avesse una personalità dolce, quasi femminile, mentre l’italiano tradiva sovente una tendenza all’aggressività, una passione per la violenza che sfogava anche sui cavalli. Erano tutte cose risapute, ma nessuno avrebbe potuto prevedere quel che poi accadde. Qualche dubbio i clienti del maneggio nel pavese l’avevano avuto: i cavalli segnati dagli speroni erano una consuetudine per Sandro, però poi ci fu l’arrivo della ragazzina francese e quella storia della cavalla zoppa fece riflettere più di una persona. Ma cosa fece davvero scatenare l’inferno tra i box del centro ippico Performance horses; cosa portò Markus a confrontarsi col suo passato e Sandro a temere per il suo futuro? Perché qualcuno cominciò a chiedersi se i cavalli sapessero odiare?








Nessun commento:

Posta un commento