domenica 6 settembre 2015

Anteprima: Le uscite di Settembre per Baldini&Castoldi

NARRATIVA ITALIANA


Imprimatur di Rita Monaldi e Francesco Sorti 


In libreria dal 10 Settembre

Prezzo: € 18,00 
Pagine: 640

«Bestseller internazionale pubblicato in 60 paesi, accostato dalla critica americana ai maggiori capolavori italiani di sempre come Il Gattopardo e Il Nome della Rosa, Imprimatur è un raro esempio di romanzo storico al crocevia tra giallo, narrazione a tesi, indagine documentale e palpitante racconto d’azione.» 

TRAMA
Roma, settembre 1683 In una locanda nel cuore della Città Santa la morte improvvisa di un viaggiatore semina il panico: veleno o peste? Per paura del contagio, gli ospiti vengono rinchiusi in quarantena nelle loro stanze. Tra essi c’è l’abate Atto Melani, ex cantante castrato e ora agente segreto del Re Sole, deciso a scoprire cosa si celi dietro quella strana morte. Atto dovrà però scontrarsi con le reticenze e le paure degli altri ospiti, con lo spettro della peste che aleggia nella locanda e gli echi minacciosi della battaglia decisiva che le armate dei principi cattolici stanno combattendo a Vienna contro i turchi. Nonostante le difficoltà, l’inchiesta dell’abate Melani condurrà alla soluzione del mistero, ma soprattutto alla tremenda verità che segretamente condiziona il destino d’Europa: una congiura internazionale in cui s’intrecciano religione, politica e spionaggio. Il diario dell’inchiesta, tenuto minuziosamente dal garzone della locanda, finirà sepolto in un volume manoscritto.


Nessuna croce manca di Angelo Mellone 


In libreria dal 10 Settembre

Prezzo: € 16,00
Pagine:320

L’educazione sentimentale e politica di una generazione tra sconfitte e disillusioni, dal Fronte della Gioventù ad Alleanza Nazionale, da Almirante a Fiuggi, da Fini a Berlusconi. Dalla speranza alla catastrofe. 

TRAMA
Taranto, fine anni Ottanta. Claudio, Dindo, Gorgo e Chiodo sono amici. Frequentano il liceo, lo stadio, la sezione del Movimento Sociale Italiano. Le loro storie sono la Storia più recente della destra italiana. Una giovinezza passata all’ombra degli impianti dell’Ilva, tra uno scontro in curva e una riunione studentesca, con il sogno comune di riuscire ad andare in macchina a Berlino, per vedere crollare il Muro e vivere in prima persona la sconfitta del nemico. Senza accorgersi, però, che il nemico peggiore è il tempo, che li dividerà e gli farà intraprendere strade molto diverse. Alcuni continuano a studiare, altri si perdono, finendo per estremizzare le proprie convinzioni, altri le perdono del tutto, decidendo di vivere la propria esistenza in maniera più placida. Ma le vicende politiche continuano a susseguirsi, tra le monetine dell’Hotel Raphael e la candidatura di Fini al Campidoglio, tra la caduta dei potentati DC e il confronto campale del congresso di Fiuggi. Una vicenda che intreccia le biografie personali e quelle dell’Italia. Fino ad arrivare quasi ai nostri giorni, alla caduta del governo Berlusconi. Nessuna croce manca è la storia di tutte le sconfitte che ancora bruciano sulla pelle di una generazione. Una generazione sbagliata e sempre perdente, fatta di giovanissimi reduci già disillusi da ogni cosa.


Una bellissima notte senza luna di Camilla Costanzo 

Prezzo: € 15,00
Pagine: 224


TRAMA
Per lui la vita è un continuo fuggendo. Dalla moglie. Dall’amante. Lei è una donna affrontando. Una persona che vuole vedere il bene in ogni cosa, ma è ben più sveglia di quanto voglia apparire. L’altra è una donna mediamente, nella vita quotidiana, ma assolutamente quando è tra le lenzuola. Lui vive in completa sintonia con la propria sessualità. Nessun «vorrei ma non posso», nessuna complicazione che abbia a che fare con l’etica, la morale, il rispetto reciproco… Protagonista di Una bellissima notte senza luna è il matrimonio: l’ordine che si contrappone all’anarchia della confusione. Ma «gli esseri umani non sono in grado di gestire l’anarchia. La agognano, ma una volta ottenuta si comportano come ragazzini di terza media in un’ora buca». Un romanzo a più voci avvincente come un thriller in cui i fatti e i pensieri dei protagonisti si intrecciano fino a formare un mosaico che rivela solo nell’insieme la panoramica complessiva della storia. Scritto in una lingua cinematografica e visiva, accattivante e ironica, sotto un’apparente leggerezza tocca i nervi scoperti della vita di coppia, sessuale e non, e gli incagli psicologici di una generazione confusa, che ha perso il senso della realtà, ma anche il privilegio e la magia dell’illusione.




NARRATIVA STRANIERA



Una cosa ancora di B.J. Novak 
In libreria dal 24 Settembre


Prezzo: €16,00 
Pagine: 256 
  
Considerato uno dei migliori comici della sua generazione e attore in pellicole di culto come Inglorious Basterds – Bastardi senza gloria e Saving Mr Banks, B. J. Novak fa il suo esordio come autore con una raccolta di racconti esilarante e originale, che attraverso il paradosso vuole far riflettere sulle scelte che facciamo e su come affrontiamo le sfide che la vita ci presenta. 

TRAMA
Volete vincere 100.000 dollari per scoprire che non potete intascare un centesimo, oppure preferite far visita a vostra nonna in Paradiso per capire che neanche lei è uno stinco di santo? O ancora, preferite convincervi che indossare una maglietta rossa sia il segreto per incontrare l’amore della vita, oppure che la cosa migliore del mondo sia un bel niente? Se quello che cercate è un viaggio esilarante sulle ali della fantasia e del nonsense a stelle e strisce, Un cosa ancora è il libro giusto. Prendendo ispirazione da questioni che spaziano dalla natura della perfezione alla necessità della glassa sulla torta di carote, Novak abbraccia i fenomeni più umani: l’amore, la paura, la famiglia, l’ambizione, e l’ansia come elementi sfuggenti che contribuiscono a rendere una persona completa. Una collezione di storie originale in cui l’umorismo giocoso e lo spirito elettrizzante definiscono uno scrittore totalmente devoto al divertimento del lettore.



La donna celata di Sidonie Gabrielle Colette 


 In libreria dal 17 Settembre


Prezzo: €14,00  
Pagine:144 

TRAMA
Niente è come sembra in questi racconti usciti dalla penna di Sidonie-Gabrielle Colette. L’amore, specialmente quello coniugale, è spesso il protagonista, con le sue tenerezze, complicità, consuetudini, eppure… mai dare nulla per scontato. Nemmeno di fronte all’immagine della felicità più composta, serena, perfetta. È sufficiente la maschera di un costume da Pierrot o una mano nascosta dallo schienale di una poltrona per scardinare l’illusoria immagine di tranquilla quotidianità e per introdurci nel mondo delle possibilità, dell’azzardo inteso come «tutto può succedere, basta lasciarsi andare». Ma ciò che si rompe – un equilibrio, un ritmo, un’abitudine – non sempre può essere riparato. Talvolta rimane il segno, altre tornare indietro non è più possibile, e c’è solo fallimento, solitudine, morte. In questi racconti, tuttavia, ci sono anche l’amore per il rischio e per la libertà, il rimpianto per il passato e il rammarico per il presente, un caleidoscopio di emozioni a cui il lettore non riuscirà a sottrarsi, perché Colette, con mirabile maestria, lo prende per mano introducendolo nelle sue storie. Con finali dall’esito sempre inaspettato. Sempre.




VARIA


Pokerface – Da San Giovanni in Persiceto al titolo NBA di Marco Stefano Belinelli 

Prezzo: € 16,00
Pagine: 288

Cosa si prova a diventare il primo giocatore italiano nella storia a vincere il titolo NBA? Qual è il percorso che porta a cogliere questa occasione? In Pokerface Marco Belinelli si racconta per la prima volta. 

IL LIBRO
In questa autobiografia Marco ripercorre – insieme al giornalista Alessandro Mamoli – la sua incredibile ascesa nell’olimpo del basket per svelare la passione che si nasconde dietro la freddezza del campione: dai primi canestri nella Virtus e nella Fortitudo, fino alla scommessa del draft NBA nel 2007, per arrivare al suo primo Anello con i San Antonio Spurs quando ha dimostrato all’Italia e al mondo intero di non essere un bluff. Attraverso le esperienze più significative, i retroscena più curiosi, e gli “incontri che cambiano la vita”, si definisce l’immagine di un ragazzo diventato uomo, e di un uomo capace di mettersi sempre in gioco per essere un vincente.




SAGGISTICA



Bistecche di formica e altre storie gastronomiche di Carlo Spinelli 
In libreria dal 17 Settembre


Prezzo: €15,00
Pagine: 288 


Viaggio tra i cibi più assurdi del mondo 

IL LIBRO
Quando si tratta di alimentazione l’assurdità è un concetto molto relativo. Millenni di esplorazioni culinarie hanno plasmato i modi di vivere di ogni popolo, la propria cultura e le proprie tradizioni. Mangiare carne di cavallo è un gesto alimentare ripugnante per gli anglosassoni, e sgranocchiare le ossa di un coniglio lo è per il popolo thai, mentre nutrirsi di insetti o di funghi allucinogeni è inconcepibile per l’italiano innamorato delle lasagne. Da sempre ciò che mangiamo ci dice molto sulle nostre credenze religiose, sull’appartenenza di classe, sull’impegno etico e su molto altro. Per questo, mangiare le chapulines – le cavallette messicane saltate in padella con aglio, limetta e sale – è un atto culturale vero e proprio con cui approcciare il Sudamerica. E decidere se rifocillarsi di placenta umana sia riprovevole auto-cannibalismo o un atto nutritivo per le puerpere, dipende dalle nostre stravaganti convinzioni. E nel futuro? Perderemo il gusto e tutto sarà sintetizzato geneticamente? Probabilmente saremo molto più responsabili, e forse penseremo davvero a nutrire anche il pianeta oltre che noi stessi.



L’ora solenne. Gli italiani e la guerra d’Etiopia di Marco Palmieri 

In libreria dal 24 Settembre

Prezzo: € 18,00
Pagine: 320


Nella ricorrenza degli 80 anni dell’invasione dell’Etiopia (3 ottobre 1935) , un viaggio tra lettere e diari intimi, documenti militari e relazioni delle spie dell’Ovra che rende conto dello «spirito pubblico» dell’epoca. Un racconto originale e a più voci sull’illusione pubblica e la disillusione privata della guerra che più ha infiammato gli italiani sotto il fascismo, portando la parabola del consenso e il mito del Duce al suo apice. 

IL LIBRO
La storia è nota: il 3 ottobre 1935 l’Italia – ansiosa di conquistare un posto al sole fra le potenze coloniali – invase l’Etiopia; sette mesi dopo Mussolini annunciò il ritorno dell’Impero «sui colli fatali di Roma». Fu una guerra nazionale, combattuta da mezzo milione di italiani ansiosi di riscattare il prestigio compromesso dall’Italietta pre-fascista, umiliata dalla «vittoria mutilata»; una guerra moderna, col massiccio uso di mezzi meccanici e aviazione; una guerra criminale, con l’impiego sistematico dei gas nelle fasi più delicate. Fu poi una guerra dimenticata nel cono d’ombra dell’autoassolutoria vulgata del regime da operetta e degli italiani «brava gente». Ma dietro le canzoncine spensierate come Faccetta nera e la propaganda, cosa pensavano davvero gli italiani di allora? Intrecciando abilmente tante fonti coeve, Palmieri dà voce allo spirito del tempo, per mostrarci un Paese illuso dall’«ora solenne», che non arrivò mai.

3 commenti: