martedì 15 dicembre 2015

Recensione: Amiche, segreti e bollicine di Alexandra Brown

Prezzo: € 9,90
E-book: € 4,99
Pagine: 288
Editore: Newton Compton
Genere: Chick Lit

Georgie non ha avuto una vita facile, il padre sommerso dai debiti ha trascinato nel suo baratro tutta la famiglia per poi finire in galera e Georgie, alla morte della madre, ha dovuto arrangiarsi e ricominciare da capo. Tra mille difficoltà è riuscita ad emergere e andare avanti, lavora da Carrington come responsabile delle vendite del reparto Accessori Donna e anche se non è tutto rose e fiori riesce comunque a vivere dignitosamente... Ma una nube sta per attraversare il suo cielo: la crisi ha intaccato anche Carrington e stanno per essere fatti dei ridimensionamenti e come se non bastasse nella vita di Georgie si affaccia il bellissimo e misterioso Tom Rossi...

Avendo ricevuto Natale da Carrington mi sono decisa a leggere anche il primo volume di questa serie, che è stato pubblicato ad Aprile 2014 dalla Newton... Purtroppo pur avendo mantenuto la stessa copertina il titolo è stato cambiato e personalmente a me piace molto di più quelo originale, che in italiano sarebbe Cucake da Carrington!
Trattandosi di un Chick Lit AMiche, segreti e tanti guai ha tutte le caratteristiche classiche del romanzo rosa: Georgie è incasinatissima, ama tutti gli accessori femminili, è piuttosto carina pur vestendo una 46 ed è anche un po' insicura, la sua migliore amica è Sam, bellissima, ricchissima simpaticissima e a concludere il cerchio, anzi il triangolo, c'è Eddie, il loro migliore amico gay... Ed infine arriva Tom, il ragazzo superfigo... Non so a voi ma mi ha ricordato tantissimo la serie Non-morta e nubile, un chick lit paranormal dove si ha lo stesso trio più uno... Tutti e tre lavorano da Carrington, anche se con mansioni differenti e quando si sparge la voce che le cose per lo storico grande magazzino non stanno andando bene Georgie entra nel panico, inizia a tirare conclusioni affrettate, si fa prendere dall'ansia e ne combina una dietro l'altra...



La trama apparentemente può sembrare scontata, qualcosa di già letto milioni di volte, ma in realtà nell'insieme la storia è molto coinvolgente e regala anche parecchie risate! Inoltre pur essendo Georgie la vera protagonista la Brown ha dato spazio anche a Sam ed Eddie, ritagliandogli parecchie scene all'interno del libro ed entrambi hanno momenti difficili e altri più felici, senza contare che riescono a conquistare il lettore, facendolo letteralmente cadere ai loro piedi e spesso si è più curiosi sulla loro storia che su quella di Georgie!
Intorno a Georgie, Sam ed Eddie girano altri personaggi minori, quasi tutti più o ùeno ben caratterizzati, mentre Tom, è praticamente inesistente, una comparsa che ogni tanto ha diritto anche ad una o due battute, ma che apparentemente non ha un grande ruolo!
Georgie non è riuscita a conquistarmi, troppo presa solo da se stessa, sa essere una buona amica questo glielo concedo, ma è sempre a fantasticare e farsi film mentali... Altro personaggio che ho odiato profondamente è Tina, una figura secondaria, ma che ogni volta che fa capolino all'interno della storia fa venir voglia di prenderla per i capelli e portarla a fare un giro del quartiere trascinandola lungo la via! Il fatto che ci sia più di un personaggio capace di irritare il lettore non è però una cosa negativa, perché tutti alla fine son capaci di creare personaggi dolci, teneri, che fanno innamorare, ma riuscire a scatenare emozioni più forti e per nulla gentili non è da tutti!
L'ambientazione poi è davvero molto romantica, questo splendido grande magazzino in stile Tiffany, con ascensori a gabbia dorata, reparti da sogno e naturalmente un cafè, che appartiene a Sam, dove si possono gustare i migliori cupcake della città!
Tra colpi di scena, attimi di pura follia, scene esilaranti e anche ahimè momenti tristi e difficili di affrontare, vi ritroverete incapaci di staccarvi dal libro, finirete per fare le ore piccole, domandandovi perché Eddie si comporta in quel modo strano, se Tom e Georgie concluderanno qualcosa o continueranno a far scintille a distanza e soprattutto che fine farà quello splendido magazzino chiamato Carrington.
Una storia semplice, a volte scontata, ma ben articolata e ben strutturata, mai noiosa, con pochi dialoghi e che fornisce al lettore un quadro quasi completo di alcuni dei personaggi, ma anche dei luoghi in cui si svolge tutta la storia.
lo stile della Brown è frizzante, sbarazzino e rende tutto più divertente, ma soprattutto tra un clichè e l'altro affronta anche temi davvero importanti, come il tradimento,la truffa, la manipolazione, l'abuso di potere e non da ultimo la difficoltà di esser gay!
Amore segreti e bollicine è si un romanzo rosa, ma racchiude tra le sue pagine qualcosa di più e personalmente penso che anche un uomo potrebbe trovarlo divertente!
Concedetevi una lettura ambientata nel periodo di San Valentino, sognate il vostro cupido e fatevi incantare da Georgie, Sam e Eddie, abbandonatevi con loro alla tentazione di un red velvet cupcake, sedetevi al loro tavolo a spettegolare e fatevi catturare da questa storia dolce amara!






valutazione 5

3 commenti:

  1. Lettura piacevole proprio per questo per questo periodo :)

    RispondiElimina
  2. Ma non mi ha convinto tanto anche se me l' ho aspettavo diverso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda ha un sacco di clichè... non è male come lettura, però soprattutto per un uomo magari non ha molta attrattiva :)

      Elimina