lunedì 22 febbraio 2016

[BlogTour] Extinction di Alessandro Aghina: settima tappa


Benvenuti alla settima tappa del libro Extinction di Alessandro Aghina di cui trovate una presentazione dettagliata nella prima tappa postata nel blog Il Mondo di Sopra QUI

Oltre a scoprire insieme tappa per tappa questo libro avrete la possibilità di partecipare al Giveaway per vincerne una copia :p


Regole per partecipare al Giveaway finale:

1. Diventare lettori fissi di ciascun blog ospitante
2. Commentare tutte le tappe o la maggior parte, per far vedere che si è attivi
3. Condividere l'evento sui propri social (FB, Twitter, G+, Instagram...)
4. Mettere mi piace alla pagina FB della casa editrice del libro: Edicolors Libri per ragazzi







In questa nuova tappa vi verranno fornite alcune info in più su questa saga, in modo da capire anche un po' meglio tutta la storia che lo costituisce!


Il mondo in cui è ambientata la saga di Fiamma e Tenebra altro non è che il nostro pianeta Terra in un futuro molto lontano. L’umanità ha compiuto progressi tecnologici incredibili. Fame, carestie, guerre, malattie sono solo un ricordo di un passato molto lontano. Gli esseri umani stessi sono molto diversi da noi. Grazie alla manipolazione del DNA, la vita media degli esseri umani è stata prolungata in maniera prodigiosa, non è infrequente che qualcuno raggiunga i 1000 anni di vita, fin dalla nascita anche i meno dotati sono in grado di comunicare telepaticamente e a volte dispongo anche di altri poteri psicocinetici. E’ venuto anche a mancare una delle fonti di conflitti più importanti: il denaro. La società semplicemente non necessità più di mezzo di scambio, la reputazione personale è il bene più prezioso. Il sistema solare è stato colonizzato e sono state costruite colonie sulla Luna e su alcune Lune di Giove. Anche l’umanità è molto cambiata: il denaro ha smesso di essere il fattore primario attorno a cui ruotano le vite di questa umanità futuristica. Maggiore progresso significa anche maggiore fabbisogno energetico. Una nuova tecnologia sperimentale che sfrutta le proprietà di una cella cristallina artificiale a base di Oro e Neodimio permette di ottenere immense quantità di energia. Viene costruita una centrale nelle profondità dell’oceano Pacifico. Alcuni anni dopo un evento cosmico imprevisto perturba l’orbita del pianeta Terra e causa la perdita del sistema di contenimento. Il risultato è un cataclisma immane che spazza via completamente la vita del pianeta. Si salvano solo batteri, alcuni insetti, piante semplici e forme di vita molto primitive. Gli unici esseri umani superstiti sono quelli residenti sulle colonie extraterrestri sulla Luna e sulle stazioni spaziali orbitanti.

Il pianeta è profondamente cambiato, l’esplosione ha fatto perdere la maggior parte dell’acqua al pianeta e il cratere dell’esplosione largo quasi 8000 chilometri è un immenso lago di magma fuso. La vita sulla terra è impossibile per i sopravvissuti. L’umanità è sull’orlo dell’estinzione. La produzione di cibo sulla Luna e sulle basi orbitanti è insufficiente per mantenere la pur ridotta popolazione. Si decide di ibernare la maggior parte delle persone per un periodo molto lungo. Secoli dopo, inizia la colonizzazione dell’arido mondo post-cataclisma. Paradossalmente la Terra è diventata anche un mondo molto freddo. Il cratere è ancora in gran parte un ribollente lago di magma che scaglia tonnellate di cenere negli strati superiori dell’atmosfera: fino a che non precipiterà al suolo i raggi solari vengono filtrati e il pianeta si raffredda. Molti secoli dopo il cratere è ormai solidificato e inizia rapidamente a coprirsi di ghiaccio. La poca acqua presente sul pianeta tende a radunarsi proprio là. Il problema successivo che l’umanità deve affrontare è una crescente infertilità che minaccia di far estinguere del tutto la razza umana. Si decide quindi di cannibalizzare le poche navi spaziali ancora in servizio per costruire una macchina del tempo che consentirà di prelevare esseri umani provenienti dal passato della Terra. In parallelo i biologi sono al lavoro da secoli nel tentativo di ricreare la maggior la flora e la fauna del mondo che fu. Il lavoro è notevolmente semplificato se si lavoro su, rettili anfibi e pesci. Tutte specie che necessitano semplicemente di un uovo per svilupparsi.

Gli esseri umani prelevati dal passato vengono lasciati liberi di colonizzare il cratere che è ancora in buona parte ricoperto da ghiacci. Vengono anche utilizzati come vere e proprie cavie da laboratorio per ottenere materiale genetico adatto per arricchire quello degli “Antichi”, i sopravvissuti all’olocausto. Nei secoli successivi la civiltà umana più primitiva evolve e gli Antichi iniziano a ridurre i loro interventi. Anche i ghiacci si ritirano lasciando al centro del cratere un mare poco salato abitato da pesci e rettili anfibi. I rettili creati per manipolazione genetica nel frattempo hanno colonizzato il cratere che assomiglia per molti versi alla terra di molti milioni di anni prima: felci, equiseti, caitonie, ginko costituiscono il pasto privilegiato dei rettili erbivori che vengono cacciati da grossi rettili predatori che hanno molto in comune con i loro progenitori dinosauri. I primi uomini dovranno contendere lo spazio vitale a queste mostruose creaturer. I cieli sono popolati da giganteschi rettili volanti che si sostengono agevolmente in aria in un’atmosfera molto più densa di quella del mondo che fu. Anche gli insetti sono cambiati: grazie alla pressione atmosferica elevata e all’elevato contenuto di ossigeno raggiungono dimensioni ragguardevoli.

Nel cratere si sviluppano distinte civiltà: a Saipang si formano centinaia di piccoli staterelli sovrani costantemente in guerra tra loro: quest’era sarà ricordata come quella delle cento guerre. Nel sud una importante parte della popolazione è discendente diretta degli Antichi. Conseguentemente costoro sono spesso dotati di notevoli poteri psi. I loro discendenti hanno dato vita alle principali stirpi del Moldan che evolve verso un rigido sistema feudale. La rivalità tra le casate porta a frequenti e sanguinose guerre che tingono di sangue tutto l’emi-continente meridionale. In questo periodo le stirpi reali combinano matrimoni e unioni con il solo scopo di selezionare individui dai poteri psi sempre più maggiori. Al termine di uno dei conflitti più devastanti, le tredici casate superstiti si radunano nella città di Guldur rimasta senza sovrano e decidono di dare vita a una sorta di federazione con a capo un Re dei Re che farà di tutto per evitare il ripetersi di analoghi spargimenti di sangue. Quella giornata viene ancora adesso festeggiata in tutti i tredici regni come la festa dell’alleanza.
Nel frattempo il nord si sviluppa fino ad arrivare ad un livello di civiltà di tipo preindustriale. A causa di una feroce speculazione che causa un’impennata inflazionistica senza precedenti, scoppia una terrificante guerra civile che rischia di annientare del tutto la civiltà. L’intervento di un Antico di nome Dahr Ur’Shuri riesce a proporre una soluzione che risolve la questione dell’inflazione. In quegli anni le principali potenze economiche che stanno evolvendo verso le moderne corporazioni si riuniscono nella città di Shahr e dopo lunghe trattative si accordano su un documento detto “Carta delle Corporazioni” che regola i rapporti tra di loro e istituisce un organo di controllo il cui compito principale è regolare la massa monetaria circolante e concedere prestiti alle corporazioni. Quella è la nascita dell’Era Industriale i cui equilibri rimangono sostanzialmente immutati fino ai tempi presenti.









Calendario BlogTour:

11/01 Il mondo di sopra - Presentazione
18/01 Cricche mentali di un'aspirante scrittrice - I personaggi
25/01 Lo stupendo mondo dei libri - L'ambientazione
01/02 Una finestra spalancata sul mondo - Geogriafia e fauna
8/02 Lettere d'inchiostro - Principali casate
15/02 Every book has its story - Le corporazioni
22/02 Il colore dei libri - Cenni storici
29/02 Nuvole di zucchero - Intervista all'autore
7/03 Libri al caffè - Recensione
14/03 L'antico calamaio - Giveaway



PARTECIPATE NUMEROSI MI RACCOMANDO!!!!

4 commenti:

  1. Ma come ho fatto ad non vedere questo blog tour, dopo passo a leggere le altre tappe. sembra veramente fantastico.

    RispondiElimina
  2. L'ambientazione è davvero interessantissima *____*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Angelica, mi è costata già 6 anni di lavoro e ne prevedo altri 3 per chiuderla. Mi fa piacere che qualcuno apprezzi il mio amore per i dettagli e la coerenza.

      Elimina
  3. Caspita il contesto è davvero originale! Finalmente qualcosa di nuovo nel mondo del fantasy...

    RispondiElimina