lunedì 8 febbraio 2016

Recensione: Il Patto di Jodi Picoult


Prezzo: € 14,90 in offerta a € 12,67
Ebook: € 7,99
Pagine: 576
Genere: Thriller
Editore: HarperCollins Italia
Data di pubblicazione: 19 Gennaio 2016


Fino a quella telefonata alle tre del mattino di una giornata di novembre, i Gold e i loro vicini di casa, gli Harte, sono sempre stati inseparabili. Per ben diciotto anni. Non è stata una sorpresa per nessuno, dunque, quando i loro figli adolescenti, Chris ed Emily, da semplici amici sono diventati qualcosa di più.
Ma adesso la diciassettenne Emily è morta uccisa da un colpo di pistola alla testa sparatole da Chris, in un apparente patto suicida lasciando le due famiglie devastate e alla disperata ricerca di risposte su un gesto inimmaginabile, di due figli che forse non conoscevano bene come credevano.
È rimasta una sola pallottola nella pistola che Chris ha preso dall'armadio del padre, una pallottola che secondo la sua versione era destinata a se stesso. Cos'è successo veramente?
Un detective della polizia del luogo nutre più di un dubbio sul patto suicida descritto dal ragazzo e inizia un'indagine che terrà il lettore col fiato sospeso fino all'ultima pagina.


New England. In un paesino dove tutti conoscono tutti, e non succede mai nulla, troviamo Chris ed Emily. Il romanzo si apre con l'evento clou : la morte di Emily e il ricovero di Chris. Cos'è successo? Chris è in stato di choc e non riuscirà a fornire una spiegazione valida del perchè Emily si sia uccisa e del perchè si volesse uccidere pure lui. Ma qualcosa non torna. La versione di Chris non convince e finirà in carcere accusato di omicidio. Le famiglie sono distrutte ed un'amicizia che sembrava indissolubile si incrina per rompersi definitivamente tra accuse, recriminazioni e sensi di colpa. 
Un racconto appassionato e non senza colpi di scena dove la verità sembra cambiare continuamente.
I personaggi principali naturalmente sono Chris e Emily, loro che si conoscono da appena nati, loro che crescono assieme, loro che sono amici e poi fidanzati. Le famiglie sembrano non desiderare altro e il vederli assieme li riempe di gioia. Tanto Chris è limpido e senza ombre tanto Emily ha segreti e lati nascosti.
L'autrice riesce a scavare e mettere in luce emozioni e sentimenti contrastanti, mostra le vulnerabilità di figli e genitori. L'animo umano è spesso fragile e debole e le reazioni delle persone, che crediamo di conoscere, possono essere imprevedibili e inspiegabili.
Oltre ai due protagonisti troviamo anche le loro madri. Un'amicizia che le ha unite in modo quasi simbiotico come fossero sorelle. La vulcanica Agusta detta "Gus" e la bibliotecaria Melanie, rispettivamente le madri di Chris ed Em. 
Gus vuol credere che suo figlio sia innocente ma non sa darsi pace di ciò che è successo ed amava la ragazza come fosse figlia sua, Melanie invece non riesce più ad avvicinarsi a lei anzi prova rabbia,dolore, rancore ed una sete di vendetta che offusca la sua ragione. 
E', impossibile non sentirsi coinvolti in questo intreccio famigliare restandone scossi e chiedendosi quanto poco conosciamo gli uni degli altri convinti del contrario.
Il romanzo scivola via velocissimo, la trama è originale e appassionante. 
L'alternanza del passato e presente è ben equilibrato svelando la storia un po' alla volta.
Vi lascio un'immagine del punto che maggiormente mi ha colpito e che forse potrebbe essere il nocciolo del romanzo:

Ve lo consiglio vivamente.








1 commento:

  1. Un bellissimo libro, lo trovo veramente interessante. bellissima recensione

    RispondiElimina