lunedì 28 marzo 2016

Recensione :Il Mercante di Anime di Giordana Ungaro


Prezzo: € 14,90 
E-book: € 2,49 kindle
Pagine: 122
Editore: GDS
Genere: Fantasy


I miracoli sono davvero opera della misericordia di un Dio? E se non fosse lui a esaudire le nostre preghiere? Lo scopriranno presto Gustav Felix, imprenditore di successo, e sua moglie Nadia, quando le loro vite si intrecceranno a quella di Jesus Rachid, un'inquietante antiquario di mezza età che, oltre a splendidi oggetti d'arte, si diverte a mercanteggiare anche le oscure voluttà dell'animo umano. Assieme a Margareth Strauss, Julian Simonelli, Alex Bosi, e alla piccola Sarah Linder, scopriranno che c'è un terribile prezzo da pagare per chi cerca di comprare la felicità

Quanti al giorno d'oggi credono ancora nel Diavolo? Ed in Dio?
In una Venezia un po' sottotono troviamo i nostri protagonisti ed i loro desideri.
Tutti hanno in comune una conoscenza : l'inquietante antiquario Jesus Rachid.
Sembra che tutti possano ottenere ciò che vogliono grazie ad un patto con lui. Ma si sa che tutto ha un prezzo ed a volte è molto alto.
Le storie dei vari personaggi si evolveranno in un interessante intreccio, in un gioco di morte e paura.
Tra donne alla ricerca dell'eterna giovinezza, desideri di figli che non arrivano, relazioni scomode da troncare e mille altre richieste da soddisfare che all'oscuro Rachid il lavoro di certo non manca.
Alex Bosi è notoriamente uno scettico e si trova coinvolto, dal suo migliore amico Julian, in una ricerca sull'occulto, sull'esistenza o meno del male restando spiazzato da ciò che scopriranno.
Sarà proprio l'imprenditore Gustav Felix a fornire loro  la prova che esistono i patti con il diavolo ed è alla disperata ricerca di un modo per tirarsene fuori.
Anche Julian cederà al fascino di ottenere facilmente ciò che vuole e solo dopo si renderà conto dell'enorme errore commesso e di certo Alex non resterà senza far nulla pur di salvarlo.
L'autrice riesce a creare la giusta atmosfera di paura e tensione, di aspettative e desideri talmente radicati da "vendersi l'anima".
Il libro scorre veloce, la scrittura è pulita ed i dialoghi ben dosati. La trama non è originalissima ma ben sviluppata ed i personaggi sono ben caratterizzati da renderli verosimili.
Lo consiglio a chi desidera un libro con quel giusto tocco horror che non guasta.











2 commenti:

  1. Complimenti, bella recensione! Mi hai incuriosita tanto, credo proprio che mi segnerò anche questo libro nella WL! ;)

    RispondiElimina
  2. La trama è molto interessante, ha anche una bellissima copertina, mi hai molto incuriosito.

    RispondiElimina