martedì 10 maggio 2016

Il Cairo Editore presenta nuove uscite e appuntamenti al Salone del Libro di Torino


DRACULA
Storia e leggenda di un incubo Giuseppe Ivan Lantos



L’enigmatica figura di un principe rinascimentale, che infliggeva ai suoi nemici feroci supplizi.
Il terrore universale di fronte alla morte.
La nascita della leggenda di un uomo, spaventosamente solo, condannato a vivere per sempre senza mai smettere di uccidere.

SINOSSI:
Di lui è stato detto tutto. Prima la letteratura e l’arte, poi il cinema e la televisione lo hanno trasformato in un mito che non conosce oblio. E da quando Bram Stoker, riprendendo il vampiro ideato dal medico scrittore John William Polidori, ne ha fatto il protagonista del suo omonimo capolavoro letterario, Dracula continua a esercitare la sua perversa seduzione. Uscito dalla Storia per entrare nella finzione romanzesca, si è trasformato in archetipo delle più grandi paure: l’angoscia umana di fronte alla morte, ma quella ancora più spaventosa di un’immortalità disperata e solitaria.
Con questa biografia, che unisce alla rigorosa lettura storica la voce del narratore, Lantos restituisce Vlad III voivoda di Valacchia – detto Dracul, cioè Figlio del Drago – al suo tempo e alla sua terra. Percorre a ritroso il cammino dalla leggenda all’origine del terrore evocato dal nome del primo vampiro. Vissuto nella seconda metà del Quattrocento nel principato valacco, regione aspra e inquieta che i re cristiani d’Ungheria contendevano all’espansione ottomana, Vlad è incarnazione delle contraddizioni della sua era: despota e avventuriero, indomito in battaglia e incline all’intrigo di palazzo, strenuo difensore della cristianità e principe sanguinario implacabile con i nemici, acclamato eroe nazionale conosciuto però anche col truce appellativo di Impalatore. La sua fine è, manco a dirlo, avvolta nel mistero: dopo aver trovato la morte in battaglia, combattendo i turchi, delle sue spoglie si è persa ogni traccia.
Questo simbolo di assoluta violenza ferina attraversa i secoli fino a noi e il “morto non morto”, oltre a nutrire con la sua fosca grandezza l’immaginario collettivo, produrrà persino emuli in carne e ossa, come ci racconta puntualmente Lantos, tragicamente noti alla cronaca.

L’AUTORE:
Giuseppe Ivan Lantos, d’origine ebraico-ungherese, è nato nel 1942 a Tangeri. Tra i suoi antenati annovera il musicista Felix Mendelssohn-Bartholdy. Immigrato in Italia, è cresciuto a Genova, dove si è laureato in Lettere. Giornalista, ha scelto come città di residenza Milano, dove ha lavorato presso la redazione di importanti testate settimanali. Si è dedicato anche alla divulgazione storica e ha pubblicato numerose biografie, tra cui quella della Contessa di Castiglione, di Madame de Pompadour e di Stalin; un libro sull’interpretazione dei sogni, un libro sui Tarocchi e ha collaborato a numerose opere collettive. È studioso di tradizioni iniziatiche ed esoterismo. Con Cairo ha pubblicatoNostradamus. Vita e misteri dell’ultimo profeta (2014).

DATI TECNICI:
BROSSURA CON ALETTE
15 X 21 cm
pp. 360
€ 15
Data di pubblicazione: 5 maggio 2016
Collana: Saggi

  
GLI OCCHI DELLA FARFALLA
Un’indagine del capitano Petrone Francesco Mario Oddasso



Troppo giovane e bella per morire.
Questo è il primo pensiero del capitano dei Carabinieri Gherardo Petrone davanti al corpo della studentessa universitaria di buona famiglia, trovata strangolata sul colle Aventino.
Unico testimone: una Junonia Almana. Una splendida e rara farfalla che custodisce il suo segreto.

SINOSSI:
Tocca al capitano dei Carabinieri Gherardo Petrone, uomo dal singolare passato, innamorato della famiglia ma soprattutto di sua moglie Geneviève, indagare su un brutale assassinio: una studentessa universitaria, Flaminia Pelosio, appassionata di entomologia e a un passo dalla laurea, viene ritrovata strangolata vicino alle mura Aureliane sul colle Aventino a Roma. Gli indizi? Pochi. I testimoni? Una soltanto: Junonia Almana, amichevolmente JA, star dalle ali gialle e arancioni. Ma una farfalla cosa può rivelare? Petrone e la sua squadra, coordinata dal brigadiere Denisi, credono molto in lei. Dieci i possibili sospetti, individuati anche grazie all’appuntato Dambrosio, che tutto sembra tranne un carabiniere, esperto informatico e infaticabile smanettone; o alle improvvisazioni da attore consumato del vicebrigadiere Pierotti, infiltrato in un giro di contrabbando di farfalle da collezione. Però è sempre lui, il capitano Petrone, a tenere le fila alla vecchia maniera, un po’ Maigret e un po’ maresciallo Rocca: incontra e interroga, sondandone le psicologie più intime, spocchiosi docenti universitari, collezionisti di lepidotteri, bizzarri tatuatori e donne provocanti, tutti coinvolti nella vita della conturbante Flaminia Pelosio, vita che pian piano disvela i suoi misteri.
Interrogatori sui generis, acquisizioni di prove non propriamente formali, inseguimenti più o meno plateali, richieste di collaborazione ad altri investigatori ufficiali e ufficiosi, portano alla soluzione del caso. Ma c’è sempre il tempo per un ultimo colpo di scena…

L’AUTORE:
Francesco Mario Oddasso, nato a Roma il 27 aprile 1954, nobile papalino, milanese di adozione, dopo gli studi classici e la laurea in Economia Aziendale presso l’Università Bocconi, inizia a lavorare nel settore bancario dove in poco tempo diventa dirigente. Nel corso della sua vita professionale il mondo della finanza gli va sempre più stretto e dopo trent’anni lascia ogni incarico in questo settore per dedicarsi alla scrittura. Con questo romanzo si cimenta per la prima volta col genere noir.

DATI TECNICI:
BROSSURA CON ALETTE
15 X 21 cm
pp. 252
€ 15,00
Data di pubblicazione: 5 maggio 2016
Collana: Scrittori italiani


IL SECONDO GIRO DI GIOSTRA Maria Elena Ferro



Le tragicomiche avventure di due amanti maturi:
un libro ad alta tensione erotica e sentimentale
che racconta l’anima delle donne.

SINOSSI:
Questa è la storia di una passione. Che nello stesso tempo è matura e trasgressiva. Una passione raccontata senza fronzoli e con un linguaggio diretto e disincantato. Pagine di un rosa intenso scritte da una donna che parla alle donne, ma ammicca agli uomini. Margherita, la protagonista di questo racconto, si ritrova a passare dal ruolo di moglie modello a quello di ancella del desiderio sfrenato, vestale dei sensi finalmente liberati, novella baccante del Terzo millennio... La nuova veste di amante, però, è scomoda. E le rose rosse, simbolo del suo amore, sono purtroppo piene di spine.
Come scrive Feltri nella prefazione: «Apri questo libro e sei investito dalla tensione crescente di un certo erotismo femminile – finora ignoto a me, e immagino alla moltitudine del genere maschile – che travolge le pagine come un ciclone caraibico, si insinua tra le righe e la scrittura, come se fosse una mano di donna, si alza dal libro e tocca la pelle del lettore quasi carnalmente. […] Insomma. Questo romanzo incorona la passione come una forza inarrestabile, totalizzante, che sfonda le porte del pudore, del conformismo, dell’educazione».

L’AUTRICE:
Maria Elena Ferro è lo pseudonimo di una giovane sessantenne che ha deciso di raccontare l’amore maturo.

DATI TECNICI:
CARTONATO CON SOVRACOPERTA
15 X 21 cm
pp. 132
€ 16,00
Data di pubblicazione: 5 maggio 2016
Collana: Scrittori italiani


VASCO ALL AREAS Christian Tipaldi




È il pass che ogni fan sogna di possedere, l’access All Areas.
Un invito esclusivo a vivere esperienze inaccessibili: backstage, prove, data zero.
Siete pronti?

SINOSSI:
Ogni fan sogna di possederlo, perché con un pass all areas al collo non c’è angolo della “macchina-concerto” che non possa essere visitato: dal dietro le quinte al sotto-palco, dai camerini dei musicisti alle stanze dei bottoni, ai coni d’ombra dove si nascondono i backliner. Ma, soprattutto, il blindatissimo camerino delle star. E quando la star è Vasco Rossi, l’unico rocker italiano che incendia il cuore di almeno tre generazioni, allora questo passepartout diventa davvero un oggetto magico. Vasco all areas è l’invito esclusivo per un’esperienza irripetibile: attraversare il Live Kom guidati dall’occhio esperto di Christian Tipaldi, il fotografo ufficiale del Komandante ma anche, da sempre, e innanzitutto, suo grandissimo fan.
Se per anni vi siete chiesti come prende vita uno show spettacolare come pochi altri, quali sono i suoi meccanismi segreti e l’esercito di esperti che lo rendono possibile, quali atmosfere si respirano un secondo prima dell’ora X, la tensione, le emozioni, i momenti liberatori, i riti e le abitudini di Vasco e della sua band, allora queste pagine e queste immagini vi sveleranno tutto. E, nello stesso tempo, vi metteranno di fronte un altro show, contemporaneo e altrettanto folgorante: quello degli spalti che esplodono all’unisono, del popolo d’irriducibili che seguirebbero Vasco anche in capo al mondo, dei “soliti” sempre pronti a prendere e restituire vibrazioni appassionate.
Data dopo data, città dopo città, l’obiettivo e le parole dell’autore riescono a catturare momenti, gesti e sguardi e a comporre il ritratto di un Vasco unico, sospeso tra l’uomo e il personaggio. “Scatti mentali”, inquadrature spericolate che riescono a immortalare quell’intreccio inestricabile di sentimenti collettivi e intimi insieme. Un viaggio tra luci, cavi elettrici, decibel, costumi di scena reso ancora più suggestivo dalle curiosità, dalle impressioni, dagli aneddoti più privati del tour raccontati per la prima volta da tutti i componenti della band di Vasco – Clara Moroni, il Gallo, Alberto Rocchetti, Stef Burns, Vince Pastano, Andrea Innesto, Will Hunt, Frank Nemola – e impreziositi dalle bellissime dediche di Vasco Rossi, Red Ronnie e Diego Spagnoli.

L’AUTORE:
Christian Tipaldi (Roma, 1972), giornalista e fotografo, collabora con numerose agenzie e quotidiani nazionali e internazionali. Membro Tau Visual, associazione nazionale fotografi professionisti, ha pubblicato diversi libri fotografici ed è direttore del World Magazine, testata giornalistica online di spettacolo, cultura e fotografia con sede a Roma, New York e Bangkok. Nell’arco di vent’anni ha seguito (e continua a farlo) 145 concerti di Vasco Rossi e numerosi tour. È autore dei due libri ufficiali multimediali dell’artista, Vasco Live Kom 014 Tour Vasco Live Kom 015 Tour, che hanno ottenuto uno straordinario successo editoriale.

DATI TECNICI:
BROSSURA CON ALETTE, stampa a colori
17 X 24 cm
pp. 216
€ 19,90
Data di pubblicazione: 5 maggio 2016
Collana: Extra


1 commento: