martedì 17 maggio 2016

Recensione : Il delitto della Via Accattapane di Margherita Capitò


Prezzo: € 12,90 sconto 15% € 10,97
E-book: € 4,99
Pagine: 184
Editore: Giunti
Genere: Giallo
Data pubblicazione : Marzo 2016


La prima indagine del commissario Sonia Castelbarco alle prese con un omicidio, un giro di droga e un intrigo internazionale. Un thriller dal ritmo serrato che conquisterà i lettori italiani.
Esordio narrativo per Margherità Capitò con un romanzo giallo ambientato in uno dei luoghi più suggestivi della provincia toscana. Un’auto incendiata lungo la via Accattapane, nel mezzo della campagna, tra vigne e oliveti; accanto, il corpo di un uomo, per metà carbonizzato. Una scena a cui la polizia non pensava certo di dover assistere nella tranquilla località turistica di Donoratico.
Il caso vuole che in quegli stessi giorni un nuovo commissario sia approdato nella cittadina: è Sonia Castelbarco ed è appena arrivata dal nord Italia. Nonostante la giovane età, una massa di ricci ribelli e due occhi azzurro mare, Sonia è una donna lontana dagli stereotipi: ama cenare da sola al ristorante, fare lunghe nuotate per schiarirsi le idee, e una squadra tutta al maschile non le fa per niente paura... anzi. Con l’aiuto dell’ispettore Giampiccolo, napoletano dalla battuta sempre pronta, tutt’altro che immune al suo fascino, si getta a capofitto nella sua prima indagine, complicata dall’arresto di Maurizio Venturini, un figlio di papà arrogante e viziato, coinvolto in un giro di cocaina. Ben presto, però, quello che sembrava un banale delitto di droga si colora di tinte più inquietanti: un intrigo mafioso internazionale, in cui si nasconde il peggior malaffare intrecciato alla politica.
In un crescendo di colpi di scena, Il delitto della via Accattapane ci regala un perfetto giallo di provincia dove non mancano momenti di humor e di emozione.



In una cittadina toscana all'apparenza tranquilla e sicura avviene un omicidio cruento di uno sconosciuto ,negli stessi giorni si scopre un grosso giro di droga in cui sono coinvolti dei ragazzi delle famiglie più in vista della zona. 
Ad occuparsi delle indagini troviamo il commissario Sonia Castelbardo. Apprezzata dai suoi collaboratori si deve però destreggiare tra politici influenti e corrotti, un questore che sembra accomodante ma non vuole troppa pubblicità negativa nel periodo di affluenza dei turisti e dei testimoni a volte poco collaborativi.
L'autrice riesce a creare una moltitudine di personaggi, sia all'interno del commissariato che intorno, da coinvolgere il lettore nella loro quotidianità rendendo il tutto molto verosimile.
Troviamo l'affascinante ispettore Giampiccolo con un debole per Sonia, sarà lui ad aiutarla nelle indagini esponendosi non poco ;il simpatico ed affidabile vice Ciriello capace di cambiare ruolo e rivelarsi un preziosissimo collaboratore; Zanon agente veneto un po' sottovalutato e Primavesi ingenuo e alle prime armi.
La trama si complica ad ogni pagina creando un giallo di tutto rispetto in cui non mancano di certo i colpi di scena ed intrecci ben congeniati.
Fin quasi all'ultimo avremo dei dubbi su chi è veramente coinvolto e chi no, come si addice ad un buon giallo.
Lo stile di scrittura e pulito e lineare, il libro si legge veramente tutto d'un fiato ed i dialoghi sono essenziali e ben equilibrati.
Un buon giallo secondo me deve lasciar soddisfatto il lettore senza finali improbabili o raffazzonati e questo ci riesce benissimo. 
Considerato che è il primo romanzo dell'autrice non posso che credere che i successivi saranno anche meglio.












6 commenti:

  1. Ciao Eva!
    Questo libro l'ho visto qualche settimana fa in libreria, ma ammetto che non mi ha particolarmente colpita. Leggendo la tua recensione però sembra interessante, sicuramente da rivalutare! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alisya, la copertina effettivamente può non dire nulla ma appena si legge il libro si capisce che ha il suo perchè. E' un buon giallo e ne sono rimasta piacevolmente colpita. Scritto da una donna ma con uno stile sobrio e non cade nella classica storia d'amore stucchevole. Te lo consiglio!

      Elimina
  2. Ultimamente ho letto un bellissimo Giallo italiano, e credo che questo ne sia altrettanto magnifico.

    RispondiElimina