LE NOSTRE RECENSIONI


Recensione: The Queen of the Tearling di Erika Johansen


Prezzo: € 19,00
Ebook: € 9,99
Pagine: 396
Genere: Fantasy
Editore: Multiplayer Edizioni
Data di pubblicazione: 9 Luglio 2015

Il giorno del suo diciannovesimo compleanno, la principessa Kelsea Raleigh Glynn, cresciuta in esilio, intraprende un pericoloso viaggio verso il castello in cui è nata, per riprendersi il trono che le spetta di diritto. Determinata e coraggiosa, Kelsea adora leggere e non somiglia affatto a sua madre, la fatua e frivola regina Elyssa. Protetta dal gioiello del Tearling uno zaffiro blu dagli straordinari poteri magici - e difesa dalla Guardia della Regina - un gruppo scelto di cavalieri guidato dall'enigmatico e fedele Lazarus - Kelsea ha bisogno di tutto l'aiuto possibile per sopravvivere alle cospirazioni dei nemici, che proveranno a impedire la sua incoronazione con agguati, tradimenti e incantesimi di sangue. Una volta diventata regina, e nonostante il nobile lignaggio, Kelsea si dimostra troppo giovane per un popolo e un regno dei quali sa ben poco, oltre che per gli orrori inimmaginabili che infestano la capitale. Kelsea deve scoprire di quale tra i suoi servitori fidarsi, perché rabbia e desiderio di vendetta si annidano fra i nobili di corte e perfino fra le sue stesse guardie del corpo. La sua missione per salvare il regno e compiere il suo destino è appena cominciata: Kelsea sarà chiamata ad affrontare un viaggio alla scoperta di se stessa e una prova del fuoco che la farà diventare una leggenda... se solo riuscirà a sopravvivere!

The Queen of the Tearling è l'esempio perfetto di un libro di cui ci si innamora a prima vista: nessuno può rimanere indifferente alla sua grafica, alle sue illustrazioni e sicuramente alla sua copertina, è impossibile non restare ore e ore ad osservare il meraviglioso lavoro di una Casa Editrice, la Multiplayer, che bisogna assolutamente ringraziare per aver portato anche in Italia un libro simile. Se poi a questo, che è già un ottimo punto di partenza, ci aggiungete un contenuto eccezionale, una storia, quella creata da Erika Johansen, da cui estraniarsi è impossibile e personaggi a dir poco favolosi vi ritroverete con un libro in mano che rasenta la perfezione.
Raggiunti i diciannove anni di età, l'esilio della Principessa Kelsea sta per terminare: cresciuta in un cottage al limitare del bosco dai suoi genitori adottivi, Barty e Carlin, è arrivato il momento per la ragazza di insediarsi a Nuova Londra nella Fortezza che le spetta di diritto e divenire così la Regina del Tearling. La traversata, nonostante la presenza delle Guardie incaricate di accompagnarla, però, non sarà affatto semplice: due potenti nemici, infatti, faranno di tutto pur di impedirle di procedere all'incoronazione che le spetta, la Regina Rossa, colei che possiede il controllo sulle Terre del Mortmesne, e il Reggente, l'usurpatore, suo zio Thomas Raleigh, avvalendosi di temibili assassini, i Caden, faranno scendere in campo forze oscure pur di impedirle di arrivare alla Fortezza. La missione di Kelsea è quella di salvare il regno, suo Regno, renderlo un posto migliore per i suoi sudditi, renderlo più vivibile, farlo diventare il Tearling più splendente di tutti i tempi: riuscirà, una volta divenuta Regina, la ragazza a fare tutto ciò salvando anche la propria pelle? Tra incontri inaspettati e folgoranti, inganni, tradimenti e magie Kelsea scoprirà il vero significato della vita attraversando l'impervia strada che la porterà, tra l'altro, alla scoperta di se stessa.

Per quanto riguarda la struttura, il libro è suddiviso, al suo interno, in Tre Libri, ognuno dei quali ci mostrerà la crescita della protagonista, sia dal punto di vista umano e conoscitivo sia, soprattutto, a livello della sua consapevolezza di essere destinata a qualcosa di grande, forse anche più grande di lei. Più in generale, però, il libro può essere diviso in due parti: durante la prima metà del libro assisteremo alla cavalcata di Kelsea, accompagnata da Mazza Chiodata, verso Nuova Londra diretta alla Fortezza, decisa più che mai a salire sul trono che le spetta, nella seconda metà invece osserveremo la ragazza, ormai divenuta ufficialmente Regina, fronteggiare, seppur non direttamente, la Regina del Mortmesne, i suoi intrighi, le sue debolezze e soprattutto le sue nefandezze: in ambo le parti l'azione farà da padrona, solo raramente assisteremo a scene statiche che, ad ogni modo, risulterranno interessanti tanto quelle dinamiche, ci renderemo spettatori di una traversata irta di pericoli ed ad alto tasso emozionale, di un insediamento travagliato, ma riuscito, di speranze e voglie di cambiamento con una portata per nulla indifferente, di amori appena sbocciati, di questioni di orgoglio e di altrettanta forza.

Fin da quando ho cominciato a leggere le prime pagine ho da subito percepito un'intensità nella narrazione del romanzo unica che, ho potuto constatare, non è mai scemata, quasi come se l'autrice stesse raccontando un avvenimento vissuto, tanti anni prima, in prima persona, quasi come se nella Kelsea presentata nel libro ci fosse una piccola parte del suo animo che ha contribuito a renderla una protagonista inimitabile. Quello che caratterizza la ragazza, infatti, è la sua profonda differenza rispetto a molte altre protagoniste incontrate in altri libri: sebbene all'inizio possa sembrare una giovane donna indifesa con una misera conoscenza del mondo esterno, andando avanti con la lettura ci si renderà conto come, invece, Kelsea sia esattamente l'opposto, la sua brama di sapere, la sua voglia di conoscenza non è seconda a nulla e a nessuno, la sua forza d'animo non è paragonabile ad altro, il suo volersi alzare dopo ogni caduta, rischiare la propria vita per rendere migliore quella dei suoi sudditi, i cittadini del Tearling, il suo amore per i Libri e sì, anche la sua sconsideratezza, colpiranno il lettore in pieno petto facendogli capire immediatamente con chi si ritroverà a vivere le prossime avventure. D'altra parte, poi, in realtà, ogni singolo personaggio creato dalla penna di Erika Johansen si rivelerà essere speciale: Lazarus, o meglio Mazza Chiodata, la personale Guardia del corpo della Regina, si dimostrerà un guerriero valoroso disposto a tutto, nonostante l'iniziale diffidenza, per salvaguardare la vita della ragazza, e sotto l'animo burbero si riuscirà ad intravedere un cuore buono, pulsante di emozioni sovrastate dal dolore di una perdita; gli stessi Barty e Carlin, nonostante la rara presenza fisica dopo i primi capitoli, hanno un'importanza non da sottovalutare assolutamente per Kelsea, che si ritroverà spesso a pensare e ripensare alle loro parole; il tenebroso Fetch, poi, sarà, in un certo senso, un punto di svolta per la ragazza, a livello umano, con lui sperimenterà le prime avvisaglie dell'amore, le prime strane sensazioni sulla pelle, e soprattutto comincerà a riconoscere in se stessa una persona dalle mille potenzialità. Passando dalla parte dei cattivi incontreremo invece la Regina Rossa con la sua immensa e distruttiva brama di potere e la sua magia nera mescolata ad una crudeltà incredibile che metterà in luce, però, anche le sue debolezze; infine, Thomas Raleigh, lo zio di Kelsea, il reggente, che scopriremo non essere altro che una pedina completamente sacrificabile. Tutti loro vengono delineati perfettamente, in ogni minimo dettaglio e questa loro caratterizzazione sottolineerà le grandi doti narrative e descrittive dell'autrice.

Altro punto di forza del romanzo risiede nell'ambientazione, classica e originale al contempo: ci ritroviamo così in un futuro quasi distopico in cui i luoghi ricordano però l'epoca medievale, un mix azzardato che funziona magistralmente, la magia e le emozioni che emanano vi entreranno nell'animo e vi faranno desiderare, in parte, di essere voi stessi gli abitanti del Tearling pur di assistere al cambiamento del secolo. L'autrice, inoltre, è stata molto abile ad armonizzare perfettamente tutti gli elementi presenti nel romanzo: l'elemento tipico del fantasy, l'elemento magico, rappresentato dal ciondolo da cui Kelsea non può e non vuole separarsi, ben si mescola alle dinamiche complesse degli "affari di corte", a tutti quei particolari a cui una Regina si sente obbligata a fare attenzione, e tutto questo ben si articola con quelle che saranno le battaglie fisiche e mentali, il sangue versato e i numerosi scontri che si susseguiranno nel corso della lettura. Ogni singolo elemento sembra essere esattamente al suo posto e non ci si potrebbe aspettare nulla di meglio.

Il finale aprirà la strada ad un seguito epico che io non vedo davvero l'ora di avere tra le mani: non appena ho girato l'ultima pagina bianca e ho chiuso il libro, un senso di malinconia mi ha pervaso, un senso di perdita mi ha fatto mancare il fiato consapevole che Kelsea, Lazarus e Fetch avranno sempre un posto nel mio cuore.


Commenti

  1. Omg!!! Adesso voglio leggerlo anch'io *w*
    Ps. Recensione, ovviamente, semplicemente stupenda u.u

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Leggilo, te ne innamorerai :) Grazie! *-*

      Elimina
  2. Ciao! :) Complimenti per la recensione! :) Anch'io avevo adorato questo libro e sono completamente d'accordo con quello che hai scritto. Non vedo l'ora di poter stringere tra le mani il secondo! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! :) grazie mille! *-* io sto scalpitando! Fortunatamente non dobbiamo aspettare ancora molto!

      Elimina
  3. Ucci ucci sento odor ... di fantasy epico, ben scritto e strutturato!
    Ovviamente, come hai detto tu stessa, Vale, è impossibile non innamorarsi della grafica, curatissima e originale, ma avevo il timore che il contenuto non fosse all'altezza del pacchetto. Soprattutto con tanti deludenti fantasy che girano di questi tempi.
    Sembra proprio che mi sia fatta male conti. E aggiungerei: meglio così.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io avevo il tuo stesso timore, come dici tu oggi in libreria si trovano decine e decine di fantasy tutti fin troppi simili e deludenti, ma già dal primo capitolo ho capito che mi sbagliavo, il contenuto è anche più bello della grafica *-*

      Elimina
  4. Sapevo che te ne saresti innamorata! L'avevo adorato e non vedo l'ora di vedere come prosegue la storia!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sii *-* non sto nella pelle, voglio io seguito tra le mie mani adesso! :)

      Elimina
  5. Ogni volta che leggo una recensione di questo libro me ne innamoro. Super-favoloso è poi il fantasy e il mio preferito

    RispondiElimina
  6. Bellissimo libro e anche la recensione! *-*

    RispondiElimina

Posta un commento