martedì 7 giugno 2016

Recensione : Wolf di Ryan Graudin


Prezzo: € 14,90
E-book: € 6,99
Pagine: 416
Editore: De Agostini
Genere: Young Adult
Data pubblicazione : 12 Aprile 2016

È il 1956 e l’alleanza tra le armate naziste del Terzo Reich e l’impero giapponese governa gran parte del mondo. Ogni anno, per celebrare la Grande Vittoria, le forze al potere organizzano il Tour dell’Asse, una spericolata e avvincente corsa motociclistica che attraversa i continenti collegando le due capitali, Germania e Tokyo. Il premio in palio? Un incontro con il supersorvegliato Führer, al Ballo del Vincitore. Yael, una ragazza sopravvissuta al campo di concentramento, ha visto troppa sofferenza per rimanere ancora ferma a guardare, e i cinque
lupi tatuati sulla sua pelle le ricordano ogni giorno le persone che ha amato e che le sono state strappate via. Ora la Resistenza le ha dato un’occasione unica: vincere la gara, avvicinare Hitler… e ucciderlo davanti a milioni di spettatori. Una missione apparentemente impossibile che solo Yael può portare a termine. Perché, grazie ai crudeli esperimenti a cui è stata sottoposta, è in grado di assumere le sembianze di chiunque voglia. Anche quelle di Adele Wolfe, la Vincitrice dell’anno precedente. Le cose però si complicano quando alla gara si uniscono Felix, il sospettoso gemello di Adele, e Luka, un avversario dal fascino irresistibile…

Acclamato dalla stampa, premiato dalla critica, un romanzo feroce e magnifico. Il primo capitolo di una nuova straordinaria serie dal ritmo adrenalinico e dall’indimenticabile protagonista femminile. Un’eroina forte e coraggiosa che rimane nel cuore del lettore per molto, molto tempo.



“Una lettura perfetta per tutti.” – The Guardian


“Il trionfo della suspense. Per gli appassionati di Hunger Games.” – Starred Review

In una realtà alternativa la Germania di Hitler è uscita vincitrice dal conflitto mondiale ridefinendo confini e detenzione del potere. 
I cittadini vivono in un regime del terrore con restrizioni economiche molto pesanti, coprifuoco e controlli rigidi.
La protagonista Yael è determinata a portare a compimento l'omicidio del Führer. L'occasione che si presenta è unica e lei deve mettercela tutta, per farlo deve partecipare ad una gara in motocicletta chiamata Tour dell'asse : da Berlino a Tokyo.
Yael ha una personalità dura e forte. A causa degli esperimenti a cui è stata sottoposta perde parte di se stessa non ricordando più qual'è il suo vero aspetto. Ormai si ritiene una persona senza volto ma il tatuaggio fattole nel campo di prigionia le ricorda ogni giorno le persone care perse, ogni numero che ha sul polso l'ha trasformato in un lupo con il loro nome. Lei vuol vendetta ed è l'unica cosa che le importa, l'unica cosa che la anima facendola apparire fredda e a tratti come invasata.
I personaggi maschili risultano essere molto ben caratterizzati, quelli a lei vicini mostrano lati sensibili e spesso riescono a sorprendere.
Felix il fratello di Adele risulta essere protettivo e disposto a tutto pur di difenderla.
Luka dovrebbe essere il nemico più temibile ma solo grazie al suo prezioso aiuto riuscirà a sopravvivere a questa gara massacrante.
Il libro è scorrevole, lo stile di scrittura è lineare e pulito; l'autrice riesce a trasmettere il crescendo della tensione per l'avvicinarsi del momento clou.
La trama è originale e questa realtà alternativa ben congegnata è intrisa dell'angoscia che conosciamo tramite i veri sopravvissuti dei campi di sterminio.
Il lettore resta rapito dalla ferocia e dalla rabbia che animano i personaggi e che traspaiono dalle pagine di questo libro.
Mi è piaciuto anche se lascia una sensazione di impotenza e sconforto e sinceramente non vedo l'ora che vengano tradotti i successivi.













4 commenti:

  1. L'ho concluso da poco. Un libro stupendo *-* Non vedo l'ora che venga pubblicato il seguito! Yael è una protagonista mozzafiato, col suo triste passato e le sue emozioni dirompenti. Luka è ambiguo e misterioso, ma anche dolce. Felix è il fratello che tutte le sorelle vorrebbero avere.
    Lo stile dell'autrice è qualcosa di meraviglioso. Ho adorato alla follia l'uso estenuante e mai scontato delle figure retoriche. La metafora è inserita in quasi ogni frase. È bellissimo.
    Cinque stelle? Io ne darei almeno mille a questo romanzo ♥♥♥♥♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Daniela l'ho trovato un libro unico nel suo genere. Anch'io attendo il seguito! Detesto non sapere come va a finire ^^ - Eva-

      Elimina
  2. Bellissimo questo libro, tra i miei preferiti. Attendo con ansia MOLTA ANSIA il seguito, ma sapete per caso quando uscirà? Speriamo presto!! *-*

    RispondiElimina
  3. Anche io l'ho letto da poco e sono rimasto super stupito dal trama e soprattutto per il periodo storico, e stata una mescolanza azzardata ma di grande successo.

    RispondiElimina