lunedì 29 agosto 2016

Recensione: Anche Ally qualche volta lo fa di Jules Moulin


Prezzo: € 14,90
E-book:  € 5,99
Pagine: 341
Editore: BookMe
Genere: Romance

Ally è una ragazza madre, che dopo aver avuto la sua bambina ha deciso di rinunciare a tutto e dedicarsi al 100% alla figlia Lizzie. Quando una sera invita a cena la figlia e il suo amico Noah non immagina che si ritroverà di fronte quel suo bellissimo ex studente di nome Jake, con il quale 10 anni prima passò un weekend di fuoco. Da quel weekend Ally ha per sempre custodito gelosamente il ricordo di Jake e ritrovarselo nuovamente nella sua vita riaccende emozioni sopite... Riuscirà Noah/Jake a dimostrare alla rigida Ally che sono fatti per stare insieme? Ally si concederà finalmente di esser felice o ancora una volta rinuncerà a tutto per la figlia?

Oggi vi parlo di un libro che inizialmente non mi aveva colpito, ma che ho deciso di leggere su consiglio di una cara amica blogger. La trama non mi aveva convinta, ma poiché per esperienza so che spesso la trama fornita non sempre corrisponde al libro e infatti son bastate poche pagine per conquistarmi!
La storia viene raccontata alternando presente e passato, in questo modo capitolo dopo capitolo il lettore scopre cosa è accaduto 10 anni prima tra i due protagonisti e comprende meglio alcune cose che accadranno dopo 10 anni a Jake e Ally...
Probabilmente non vi risulterà facile saltare avanti e indietro nel tempo, inoltre a volte non si capisce bene chi sta raccontando cosa, ma personalmente devo ammettere che la cosa non ha rallentato la lettura, anzi in un certo senso è un po' come trovarsi nella testa dei protagonisti e leggerne i pensieri un po' disordinati e confusi.
I protagonisti sono tutti ben caratterizzati, ognuno con una forte personalità ed un ruolo ben preciso all'interno della storia: Lizzie, la figlia ventenne di Ally è sicuramente stata una scoperta, all'inizio mi ha dato l'impressione di bella e stupida, ma in realtà dietro il suo bel visetto nasconde un cervello niente male, è simpatica, intelligente e sa essere anche molto saggia... Sarà lei, con i suoi piccoli errori e il suo voler vivere liberamente ad aiutare la madre a comprendere che la vita è una e vale sempre la pena viverla fino in fondo!
Jake/Noah è fantastico, di una dolcezza incredibile e soprattutto dotato di tanta tantissima pazienza: ogni lettrice si innamorerà di lui senza ritegno!
Ed infine Ally... una donna che ha rinunciato a tutto per la figlia, che lotta contro se stessa e si mette da parte perché convinta che così facendo può occuparsi al meglio della figlia. Una donna forte apparentemente, che si rifiuta di ascoltare il cuore e che preferisce buttar via la felicità temendo di deludere le persone che ama.
Nei capitoli con i flashback riguardanti il weekend di fuoco tra Jake e Ally non mancano bollenti scene di sesso, ma anche momenti molto dolci, in cui Ally si racconta e insieme a Jake si scoprono e si conoscono: il quadro che ne viene fuori è dolcissimo, in cui due persone di età differenti mostrano il lato più tenero e anche il più debole, arrivando a sfiorare anche il cuore del lettore che sogna di vedere il loro "e vissero felici e contenti per sempre". 
Per quanto riguarda invece i capitoli in cui ritroviamo un Jake adulto notiamo subito la differenze tra il ragazzino di 21 anni e l'uomo di 31, più riflessivo, più paziente, ma ancora dolce e romantico, un sognatore si, ma anche un uomo disposto a mettersi in gioco e a rischiare per ciò in cui crede, mentre Ally è sempre la stessa di 10 anni prima, fossilizzata nel suo ruolo di madre coraggio, incapace di amare ancora perchè il suo cuore è già occupato... Sarà dopo l'incontro con Noah e la scoperta che il bellissimo attore altri non è che il suo ex allievo Jake che Ally inizierà a cambiare, che rifletterà sul quel famoso weekend e si risveglierà dal suo torpore, mostrando al lettore una nuova Ally, sempre un po' spaventata ma più determinata.
Anche Ally qualche volta lo fa è divertente, romantico, irriverente e ha un pizzico di passione che rende il tutto ancora più piacevole: passeret da calde scene passionali a momenti esilaranti, con battutine e inaspettati colpi di scena.
Forse la Moulin avrebbe potuto curare di più la narrazione, senza saltare troppo da un protagonista all'altro, ma nell'insieme il suo stile è genuino, coinvolgente e appassionante.
Anche Ally qualche volta lo fa è la storia di una donna che a 41 anni finalmente rinasce e tra presente e passato ritrova se stessa e finisce per ascoltarsi di più, una lettura veloce, mai noiosa, di quelle che si leggono in poco tempo e senza troppe pretese, ma che alla fine lascia il lettore soddisfatto e con un leggero sorrisino ebete stampato in faccia a causa di Jake!








2 commenti:

  1. una bellissima storia, ammetto che quando un libro fa salti tempora la coma mi piace molto, anche se inizialmente confusionario, il libro mi incuriosisce e complimenti per la recensione

    RispondiElimina
  2. Non mi incuriosiva, ma dopo la tua recensione mi sa che prima o poi lo leggerò! Sembra un buon libro, nonostante la trama! Però hai ragione, dalla trama non si può dire se un libro è bello o no, bisogna leggerlo :)

    RispondiElimina