martedì 27 settembre 2016

Anteprima: Turno di notte - Lo strano caso del Fatebenesorelle di Giovanna Zucca

Ben trovati Lettori Meravigliosi :)
Continuiamo questo martedì nel migliore dei modi presentandovi un libro che troverete presto in tutte le librerie grazie alla Fazi Editore. Esce infatti questo Giovedì il nuovo romanzo di Giovanna Zucca di cui senz'altro ricorderete "Assassinio all'Ikea" che mi ha intrattenuta piacevolmente l'anno scorso: scopriamolo insieme! 


Turno di notte - Lo strano caso del Fatebenesorelle di Giovanna Zucca


Collana: Le Meraviglie / Pagine: 250 circa / Prezzo: € 16,50

Dopo Assassinio all’Ikea, un nuovo caso per il commissario Loperfido e la bella Luana Esposito, che questa volta sono chiamati a investigare sulla misteriosa scomparsa di un’infermiera tra i corridoi di un famoso ospedale.

TRAMA
Per questa nuova indagine, tornano il commissario Loperfido e l’assistente Luana Esposito, già protagonisti di Ässassinio all’Ikea. La coppia, sempre sul punto di scoppiare per il travagliato legame sentimentale che li unisce e per le consuete divergenze di natura investigativa, deve scoprire cos’è accaduto a un’infermiera misteriosamente scomparsa al termine del turno pomeridiano al Policlinico di Padova Fatebenesorelle. Stefania Cantalamessa non è tornata a casa dal marito per via di una storia d’amore clandestina o qualcuno ha deciso di farla sparire per coprire azioni illecite praticate all’interno dell’ospedale? I piccoli e grandi segreti della provincia veneta sono al centro del romanzo di Giovanna Zucca, che ripropone atmosfere e personaggi di Ässassinio all’Ikea, concentrando la sua attenzione su quanto accade dietro le quinte e nei corridoi di un prestigioso nosocomio, dove sogni di carriera di medici senza scrupoli si intrecciano con la malizia di giovani infermiere o di loro colleghe in età, sempre a caccia di avventure.

Hanno detto di Ässassinio all’Ikea:

«Sommersi da gialli scandinavi, gallici, teutonici, napoletani, ispanici, genovesi, romani, albionici, veri o finti che siano, e tutti drammaticamente seri, capita di stupirsi dinnanzi a un omicidio da ridere. Il merito è di Giovanna Zucca e del suo Ässassinio all’Ikea che riesce pure a commuovere. Un giallo che fa ridere e che fa piangere». Fabrizio d’Esposito, Il Fatto quotidiano 

«Assassinio all’Ikea è un giallo non giallo. Il delitto c’è ma è l’occasione per svolgere diversi gomitoli. Un’interpretazione leggera, leggerissima del verso montaliano: “Felicitа raggiunta, si cammina per te su fil di lama...”». Bruno Quaranta, TTL - la Stampa 

«Con una copertina divertente, tanto quanto l’idea che ci vive dentro, torna l’intelligentissima e poliedrica Giovanna Zucca con una storia di intrighi e tradimenti tutta “fai da te” secondo la filosofia del mobilificio svedese». Valeria Parrella, Grazia

AUTRICE
Giovanna Zucca. Vive a Treviso e lavora in ospedale. Nel 2011 ha esordito con Mani calde, vincendo il Premio Rhegium Julii Opera Prima. Il suo secondo romanzo, Una carrozza per Winchester, liberamente ispirato alla vita di Jane Austen, ha ricevuto una menzione d’onore al Premio Merck Serono. Nel 2015 è uscito Ässassinio all’Ikea. Laureata in Filosofia, collabora attivamente con il Centro studi sull’etica dell’Università Ca’ Foscari di Venezia.

1 commento: