sabato 3 settembre 2016

Recensione : La pietà dell'acqua di Antonio Fusco


Prezzo: € 12,90 sconto 15%
E-book: € 4,99
Pagine: 224
Editore: Giunti
Genere: Thriller

Cinico, umano e amante del jazz, il commissario Casabona torna con un'altra indagine tutta italiana. Il giorno di Ferragosto, sulle montagne ai confini di Valdenza, viene trovato il corpo di un anziano, ucciso con un colpo di pistola alla nuca. Una vera e propria esecuzione. Suo malgrado, Casabona è costretto a rientrare dalle ferie per occuparsi del caso, creando l'ennesima frattura con la moglie Francesca. Accanto al luogo del delitto, c'è il piccolo paesino di Torre Alta, che ha preso il posto del vecchio borgo di Torre Ghibellina, sommerso da un grande lago artificiale, risultato di una diga costruita nel Dopoguerra. Proprio in quei giorni il lago è svuotato per una manutenzione straordinaria e la zona brulica di gente accorsa per vedere il paese sommerso. Casabona inizia a indagare, ma dopo qualche ora il caso gli viene misteriosamente tolto dalla DIA. Non prima però che il commissario sia venuto in contatto con un'affascinante giornalista, in realtà un'agente della polizia francese che sta indagando su un cold case: l'omicidio di un ex inviato di guerra americano, avvenuto a Parigi nel 1968. Ben presto entrambi si renderanno conto che i due delitti sono in qualche modo legati: nel mezzo un'altra morte, quella di un ufficiale delle SS che durante la guerra compì una rappresaglia ai danni di una famiglia contadina proprio nel paese sommerso. Per interrompere la catena di orrore Casabona sarà costretto ad affrontare un terribile dilemma: che cosa è bene salvare? La giustizia o la verità? La risposta sarà un altro grande colpo di scena.


Questo è il secondo romanzo con protagonista il commissario Casabona, qui si scopre qualcosa in più del suo rapporto ,decisamente teso, con la moglie e che il suo lavoro è uno dei problemi principali per cui litigano.
La storia si svolge in due luoghi e momenti diversi : Francia 1967 e Toscana giorni odierni.
Il reporter Larry Stone sarà assassinato nella Parigi degli anni sessanta a causa delle sue indagini sul caso 178. Il suo omicidio sarà archiviato come irrisolto e caduto nel dimenticatoio.
Durante un agosto torrido il commissario Casabona si troverà a dover rinunciare alle proprie ferie a causa di un omicidio  di un anziano ristoratore che risulterà molto più complesso del previsto.
Ad ostacolare le indagini si aggiungeranno altri omicidi, un suicidio, la D.I.A., furti ai danni della chiesa, dei giornalisti e la polizia francese e rispunterà di prepotenza proprio il dossier sul "caso 178" di Larry Stone.
Il dossier catapulterà l'inizio dell'inchiesta nel 1944 durante la ritirata dei tedeschi che non esitavano ad eliminare persone scomode. 
Questi massacri passeranno per lo più impuniti ma la giustizia a volte riesce a trovare strade impensabili.
L'autore riesce a creare una storia ben congeniata che si snoda dalla fine della seconda guerra mondiale ,con il massacro di una famiglia toscana per mano dei soldati tedeschi, passando per gli anni '60-'70 , finendo con intrighi politici, e di potere, odierni.
Casabona risulta essere un uomo intuitivo, che si impegna in ogni modo per risolvere i casi che gli si presentano e che detesta la lentezza burocratica. Rude e diretto mostra debolezze "umane" che lo rendono più verosimile e avvicinabile.
Tutti i personaggi comunque sono ben caratterizzati, l'unica incognita resta la moglie di Casabona : Francesca. Di lei sappiamo pochissimo e risulta essere una presenza fissa dei romanzi ma alquanto sfumata.
Il ritmo del libro è incalzante e ti trascina ,senza accorgertene, sino alle ultime pagine. L'intreccio si dipana man mano ,senza confondere il lettore, e si ha un senso di tranquillità chiudendo il libro perchè il finale non è per nulla scontato e denota un attenzione quasi maniacale per i dettagli.
E' il secondo libro che leggo di questo autore e la mia prima impressione si è rafforzata : Bravo e accurato!
Un buon giallista/thrillerista italiano che basa i suoi libri su storie assolutamente plausibili ,che incanta per gli intrecci e gli sviluppi senza cadere nel banale o nel già letto.
Ve lo consiglio caldamente.





 



Nessun commento:

Posta un commento