giovedì 15 settembre 2016

Recensione: L'ultima estate a Chelsea Beach di Pam Jenoff


Prezzo: € 14,90 scontato del 15% sul sito 
E-book: € 6,99
Pagine: 382
Editore: Harper Collins Italia
Genere: Narrativa
Pubblicazione: Maggio 2016

Nell'estate del 1941 Adelia Monforte, giovane ebrea, raggiunge l'America da Trieste per garantirsi quella sicurezza che l'Europa non può più darle. Accolta dagli zii, trascorre un'indimenticabile estate sulle coste del New Jersey insieme ai vicini di casa, la famiglia irlandese dei Connally. I quattro ragazzi Connally e la loro madre riescono a trasmetterle un calore e un affetto che Addie non pensava che avrebbe più provato. E se Liam, Jack e il piccolo Robbie diventano per lei amici fraterni, per Charlie, il maggiore, avverte fin da subito un sentimento più profondo. Quando è con lui i colori sono più vividi, il sole più caldo, il profumo dell'oceano più intenso e Addie vorrebbe che l'estate non finisse mai. Ma i venti di guerra soffiano impetuosi anche attraverso l'Atlantico e la spensierata adolescenza termina bruscamente in un giorno d'autunno quando un'insensata tragedia porta via il piccolo Robbie e tutti i sogni di Charlie e Addie. Per sfuggire all'infelicità a alla solitudine lei parte prima per Washington e poi per una Londra ferita dai bombardamenti e qui, come collaboratrice del Washington Post, comincia a trovare la sua strada. Il passato però non l'abbandona mai, è qualcosa con cui deve fare i conti, e forse la risposta ultima si trova su una spiaggia battuta dalle onde, nell'unico luogo che l'ha vista davvero felice.

L'estate che vivono Adelia ed i ragazzi Connally risulta essere la più felice e spensierata della loro vita. Non riusciranno mai più ad essere così in pace e la guerra era ancora una cosa lontana ed astratta. Adelia soffre per l'allontanamento forzato da casa e il trovare il calore famigliare presso i suoi vicini irlandesi l'aiuta ad ambientarsi e ad andare avanti.
La tragedia che si abbatte sui Connally cambierà il futuro di tutti. 
Adelia pensava che avrebbe coronato il suo sogno d'amore ma una realtà ben più crudele ,e la guerra che la travolgerà con prepotenza, la indurranno a cambiare radicalmente piani e vita.
Il suo personaggio sembra fragile ma in più occasioni darà prova di coraggio e volontà di ferro. 
Per sfuggire alle pene d'amore non esiterà ad attraversare l'oceano ma capisce che non è la soluzione adatta.
I personaggi maschili sono ben delineati anche se a volte giocano ruoli piuttosto marginali.
Charlie è il classico bravo ragazzo, si impegna sia nello studio che nello sport e si arruolerà contro il parere dei suoi cari.
Liam ,sentendosi opprimere dall'ombra del fratello maggiore, diventerà la pecora nera della famiglia anche se vorrebbe solo essere accettato ed amato.
Jack instaura un rapporto di pura amicizia con Adelia, lo studio lo affascina e tenderà a restarsene in disparte nei vari contrasti.
Il piccolo Robbie adora i fratelli e Adelia, la sua morte segnerà il degenerare di tutti i rapporti.
La trama non è originalissima ma lascia piacevolmente stupiti che non sia scontata, che i protagonisti non si comportino come ci si aspetta.
Il libro risulta essere coinvolgente e si legge veramente tutto d'un fiato.
Lo consiglio a chi crede che ci siano molte possibilità di essere felici, l'importante è capire quando afferrarle.










2 commenti:

  1. Sono proprio curiosa di leggerlo
    Ciao

    RispondiElimina
  2. Eva bellissima recensione :-) Un libro che mi ha colpito, non immaginavo che fosse così bello.

    RispondiElimina