lunedì 17 ottobre 2016

[BlogTour] Non so chi sei ma io sono qui di Becky Albertalli: 1° Tappa - Simon Vs. Famiglia


Ciao a tutti Lettori Meravigliosi e ben trovati! :)
Oggi vi accolgo con la Prima Tappa di un BlogTour davvero molto interessante che nessuno di voi dovrebbe perdersi per due motivi in particolare: innanzitutto per il libro protagonista, Non so chi sei ma io sono qui di Becky Albertalli, una nuova uscita targata Mondadori che affronta tematiche molto delicate e molto importanti, e poi per il BlogTour stesso che si differenzia da molti altri per la sua costruzione che vedrà noi blogger partecipanti mettere la nostra anima praticamente a nudo. "Perché?" vi starete chiedendo.. Lo scoprirete presto! 

Prima di entrare nel vivo dell'articolo, però, e come sempre, fatemi presentare il libro, di cui tra l'altro vi parlerò molto presto!

Il libro


Prezzo: € 17,00
Ebook: € 8,99
Pagine: 252
Genere: Romanzo di formazione
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 4 Ottobre 2016

TRAMA
Simon ha diciassette anni e un amore segreto per Blu, un ragazzo conosciuto on line con cui intrattiene un'intensa, tenera corrispondenza. Il loro rapporto è al sicuro finché un'email non finisce nelle mani sbagliate: quelle di Martin, il bullo della scuola, che ora minaccia di rivelare a tutti lo scoop dell'anno… a meno che Simon non l'aiuti a conquistare Abby, la ragazza di cui è innamorato ma che non lo degna di uno sguardo. Per proteggere il suo amore, Simon dovrà affrontare per la prima volta la paura di uscire dal guscio che ha costruito intorno a sé, trovando il coraggio di rinunciare alle proprie sicurezze per fare spazio alla bellezza e alla libertà di essere se stessi. Email dopo email, il sentimento per Blu cresce, e così la voglia di conoscersi e di far conoscere agli altri chi è davvero. Da un punto sotto lo stomaco parte un formicolio che si diffonde struggente, meraviglioso e quasi insostenibile. Non ho mai avuto una percezione così esatta del battito del mio cuore. Blu e la sua scrittura verticale, e la parola "amore" ripetuta ancora e ancora. 

AUTRICE
È nata Atlanta, dove vive tutt'ora. Scrive da quando era molto piccola e i protagonisti delle prime storie erano i suoi animali domestici. Ora scrive romanzi di formazione e affronta temi importanti e delicati.



Simon Vs. Famiglia

Caro Simon,
la tua storia è riuscita a conquistarmi pagina dopo pagina ed il tuo essere così dolce, indifeso ed intelligente mi ha portato qui, oggi, a scriverti questa piccola lettera che altro non vuole essere se non un piccolo consiglio, un pensiero personale che, se vorrai, potrai fare tuo, senza presunzioni o manie di grandezza. Voglio parlarti della Famiglia, della sua importanza, della forza dei suoi legami e di quel nucleo che si nutre di amore e amicizie, lealtà e responsabilità, lacrime e sorrisi.

Riassumere in poche semplici battute il significato di Famiglia è incredibilmente difficile, ma la prima cosa che mi viene in mente pensando a questa parola è, forse banalmente, Sangue: sì, la tua Famiglia è prima di tutto sangue del tuo sangue, è quella linfa che ti circola dentro, che ti dà forza e che ti fa credere di poter arrivare ovunque, quel senso di appartenenza che, nonostante tutto, non svanirà mai e quella bellissima di sensazione di calore che solo un genitore è in grado di farti provare. 

E al di là di questo, è davvero molto, molto di più. 

Famiglia è quel luogo dove si coltiva Amore, dove l'uno ci sarà sempre per l'altra, indipendentemente dalle proprie convinzioni, dal proprio credo, dal proprio essere, è Amare incondizionatamente a dispetto di ogni azione o pensiero, è Vivere nella consapevolezza che un sentimento così grande potrà essere provato solo ed esclusivamente nei confronti di chi con te condivide ogni attimo della giornata e Sostenersi nonostante tutto e tutti in ogni situazione forti dell'amore che proviamo. Ricorda, però, Simon che questo Amore deve essere alimentato giorno dopo giorno e soprattutto che deve essere reciproco.

Famiglia è anche sinonimo di Amicizia, come non potrebbe essere così? In un familiare, acquisito o di sangue che sia, è possibile trovarci un amico ed un confidente, una persona con cui condividere gioie e dolori, lacrime e sorrisi, dispiaceri e traguardi impossibili. E credimi, l'amicizia che vi si instaura è uno dei legami più forti ed indissolubili che potrai mai stringere.

Non dimentichiamoci, poi, che è proprio in Famiglia che si fanno le esperienze migliori, è qui che si cresce, che si matura e che si impara a vivere; è qui che le nostre lacrime trovano conforto, che i nostri dolori trovano lenimento e che la nostra felicità trova il giusto compimento. Certo, bisogna anche ammettere che, a volte, tutto questo Amore e questo Esserci incondizionatamente si scontra con la Voglia pressante di Indipendenza, ma senza tutti gli insegnamenti che solo i familiari possono regalare cosa saremmo? 

E' molto importante, però, che ricordi anche un'ultima essenziale cosa: per quanto tu ti possa sentire parte di qualcuno o di qualcosa, ricorda che Tu sei Tu, nessuno ti conosce meglio di te stesso e nessuno può apprezzarti meglio di quanto possa fare tu stesso. Ricorda di essere un Uno, una personalità, un'anima, un corpo ed un cuore: solo così la Famiglia potrà assumere il suo vero significato. Ricorda di essere Te stesso, sempre.

Con affetto,
Vale


Il calendario del BlogTour


Come sempre, non dimenticate di seguire il BlogTour nella sua interezza per scoprire cosa gli altri blogger hanno in serbo per voi! :)

5 commenti:

  1. Questo romanzo mi incuriosisce da morire

    RispondiElimina
  2. Già il titolo di questo libro è indicativo! Quasi sempre nella vita di tutti giorni, pensiamo sempre agli altri e poco a noi stessi, il libro ci ricorda che ci siamo! Che forse per un po bisogna smettere di pensare solo agli altri e pensare solo a noi stessi. :) Bel libro e bell'articolo <3 ;)

    RispondiElimina
  3. L'avevo già puntato in lingua quando una bookblogger inglese che seguo l'aveva recensito positivamente!

    RispondiElimina
  4. Ciao Valentina, è davvero bella questa idea che avete avuto di scrivere delle lettere al protagonista del libro per questo BT ^.^ bravi!
    Ho davvero apprezzato le tue belle parole e le condivido senz'altro! Purtroppo il tasto famiglia per me è un po' dolente per certi versi >.< ma mi rendo conto che è una delle cose più belle che ci viene donata nella vita. Purtroppo c'è chi è più fortunato e chi meno... ma questo è un altro discorso :P

    RispondiElimina