venerdì 7 ottobre 2016

Recensione: 10 e lode di Sveva Casati Modignani


Prezzo: € 19,90
E-book: € 9,99
Pagine: 510
Editore: Sperling & Kupfer
Genere: Narrativa

Lorenzo e Fiamma son tornati a vivere e ad amare quando erano già adulti e con un fallimento sentimentale alle spalle: lui è un professore, lei è direttore editoriale in una casa editrice. Lorenzo è costantemente alle prese con i suoi studenti, figli di immigrati o delinquenti; Fiamma dopo tanti anni si ritrova ad affrontare la vendita della casa editrice in cui lavora: attraverso i loro occhi si osserva uno spaccato dell'Italia di oggi tra le tante difficoltà della vita.

Conoscevo Sveva Casati Modignani di nome, in fondo in Italia chi non la conosce? I suoi libri sono da 35 anni nelle librerie e probabilmente se andassi di casa in casa ne troverei almeno uno tra gli scaffali! La settimana scorsa ho avuto il grande onore di incontrarla di persona, ascoltarla parlare del suo libro e son rimasta completamente: questa autrice ha un modo di rivolgersi alle persone che le coinvolge, le avvolge, le porta dolcemente all'interno delle sue storie, riesce a fermare il tempo e tutto questo si riflette poi nei suoi libri.
Di solito quando iniziamo una nuova lettura l'unico senso coinvolto è la vista a cui si aggiunge l'immaginazione, ma con 10 e lode tutto il mio corpo era coinvolto, tutti e cinque i sensi dopo poche pagine era all'erta, perché tutto viene descritto con cura, minuziosamente e alla fine non solo si legge la storia, ma la si ascolta come se ci venisse raccontata, la si annusa attraverso le descrizioni accurate degli odori che irrompono nella vita di Lorenzo e Fiamma e infine la si tocca, perché il coinvolgimento è tale che si ha l'impressione di esser davvero nei luoghi descritti e che basterebbe semplicemente allungare la mano per toccare uno dei personaggi...
10 e lode non è un semplice libro, in realtà è vita allo stato puro e non è nemmeno una storia d'amore, che si è presente, ma è solo il punto da cui tutto parte per poi espandersi e allargarsi a macchia d'olio... Avete presente i cerchi che si formano in acqua quando gettate un sasso? Ecco la storia di Lorenzo e Fiamma è come quel sasso, che una volta lanciato da origine a tante onde... I due protagonisti ci parlano si della loro vita, ma anche di quella di chi gli sta attorno e lo fanno con passione, trasporto e senza tralasciare nulla!
E così attraverso Lorenzo osserviamo il mondo della scuola, così decadente, vecchio ed abbandonato a se stesso, ma prendiamo atto anche del malessere dei giovani, soprattutto di quelli che arrivano da famiglie disagiate, che non conoscono altra realtà della delinquenza ed è a loro che si rivolge Sveva Casati Modignani attraverso le parole di Lorenzo, che riesce a mostrargli una via di fuga, che gli insegna che c'è sempre una seconda scelta e che la speranza non deve morire...
Fiamma invece parla al lettore del mondo dell'editoria, delle difficoltà che devono ogni giorno affrontare gli editori, facendo a volte scelte azzardate, ma ci mostra anche quel lato di questo mondo che è sconosciuto ai più, parlandoci del legame che si instaura tra gli autori e gli editori, dell'affetto e del rispetto reciproco.
Lorenzo e Fiamma così diversi e così uguale, che tra presente e passato si mostrano al lettore, gli parlano, si confessano mostrando la loro vita senza filtri e senza fronzoli.
Come ho già detto questo libro è fatto di vita vissuta, di una realtà che ci appartiene e che a volte fatichiamo ad accettare girandoci dall'altro lato... I personaggi sono tutti ben caratterizzati, impossibile non affezionarsi agli studenti di Lorenzo, che ascoltandolo comprendono i loro errori, ne prendono atto, ne pagano le conseguenze e soprattutto cercano di elevarsi e uscire dal quella vita che li opprime.
Un libro non facile 10 e lode, di sicuro non una lettura sbarazzina, da prendere alla leggera, si tratta infatti di un libro corposo, con una sua anima, che magari farete fatica a iniziare, ma che piano piano vi avvolgerà totalmente, catapultandovi nella vita di ogni singolo personaggio e dandovi molti spunti di riflessione.
Sveva Casati Modignani sa come raccontare una storia, sa come renderla reale, vera e soprattutto quando scrive cerca di aprire gli occhi al lettore mettendolo davanti alla realtà quotidiana di centinaia di persone, denunciando le brutture della vita, ma evidenziando anche le cose belle.
Se non avete mai letto nulla di questa autrice allora questo è il momento buono per cominciare, se siete invece già dei suoi lettori in questo libro ritroverete una vecchia amica, di quelle che non deludono mai e sanno sempre quali tasti pigiare per arrivarci dritti al cuore!









Nessun commento:

Posta un commento