giovedì 20 ottobre 2016

Recensione: Per sempre con te di Katie McGarry


Prezzo: € 16,00
E-book: € 6,99
Pagine: 427
Editore: Harper Collins Italia
Genere: Romance Young Adult

Bre ha 17 anni, un cervello che non si ferma mai, è la 5 di 9 figli e desidera tantissimo una vita normale, vorrebbe andar via da casa per studiare in una scuola dove ci sono altri ragazzi come lei, ma purtroppo deve restare dov'è e continuare ad essere invisibile per tutti...
Thomas, ovvero Rasoio del motoclub Reign of Terror, è considerato da tutti uno fuori di testa, pericoloso e su di lui vi sono un sacco di storie... la verità è che da quando la madre è morta è perseguitato dai dubbi e dalle domande senza risposta e quando un poliziotto si presenta alla sua porta dicendogli che forse è stata uccisa in lui scatta qualcosa che lo allontanerà ancor di più dal resto del mondo. Apparentemente Bre e Rasoio non hanno nulla in comune, ma in realtà hanno molte cose che li legano e che li porteranno ad avvicinarsi e quando qualcuno tenterà di far del male a Bre Rasoio interverrà senza però pensare alle conseguenze...

Mi sono innamorata di questa autrice leggendo Ovunque con te, adoro come scrive, mi piace come racconta le sue storie, impazzisco per i suoi personaggi che riescono a far scaturire nel lettore amore e odio e soprattutto trovo fantastico il modo in cui nei suoi libri affronta temi importanti addolcendoli con storie d'amore dolci, delicate e mai stucchevoli.
Ovunque con te mi era piaciuto ma con qualche riserva, invece Per sempre con te mi ha completamente stregata e fin dalle prime pagine amavo alla follia i due protagonisti, così diversi e paradossalmente così simili, tanto che alla fine le loro vite si intrecciano e non riescono più a fare a meno l'uno dell'altro e sono talmente perfetti che quando sono insieme non si capisce dove finisce l'uno e inizia l'altro.
Il primo incontro tra Bre e Rasoio è divertente e allo stesso tempo molto dolce e in poche righe ci si fa subito un'idea sia dei due protagonisti sia della famiglia di Bre, che ve lo dico già odierete da inizio alla fine e faranno nascere in voi forti istinti violenti!
Bre ha 17 anni e Rasoio invece ne ha 18, lei è inesperta su tutto, timida e un po' impacciata, mentre lui sembra avere il mondo in mano, è temerario, forte e affronta i problemi a muso duro, ma entrambi sono fragili e portano addosso un grande dolore, un peso che li logora e che li avvicina. 
La storia è narrata dal punto di vista di entrambi i due protagonisti e non smetterò mai di dire che questa è la scelta narrativa che prediligo, perché riesce a far si che il lettore entri nella testa di entrambi, si ha inoltre una visione completa dei vari avvenimenti e non si hanno mai lacune di nessun tipo.
In questo secondo libro la McGarry affronta vari temi importanti e davvero molto delicati come il cyberbullismo e la violenza psicologica, ma anche la violenza domestica, la morte e il dolore che bisogna affrontare, il difficile rapporto tra genitori e figli e ancora quel male tipico dei giovani di sentirsi fuori posto, di essere incapaci di appartenere ad un luogo. Ogni tema è affrontato ampiamente, ma senza mai appesantire la storia e rendendola più avvincente e coinvolgente.
Per sempre con te è un libro perfetto, con quella giusta dose di romanticismo dato dai due protagonisti, che davanti ai loro sentimenti diventano un po' impacciati, che scoprono l'amore senza sapere di cosa si tratta veramente e lo vivono, lo assaporano, bevono ogni goccia di felicità che scaturisce dal sapersi insieme... Non mancano poi dialoghi e battutine ironiche, che smorzano un po' la tensione nei momenti più difficili, quando tutto diventa complicato e il lettore finisce per avere il cuore in gola per la paura e sente il sangue ribollire per la rabbia, facendosi coinvolgere totalmente dalle vite dei due protagonisti.
La McGarry ci mostra due ragazzi che non si fermano alle apparenze, entrambi vittime dei dei pettegolezzi e abbastanza maturi da capire che troppo spesso quello che viene detto non corrisponde alla realtà e che bisognerebbe sempre fermarsi un attimo e provare ad andare oltre, approfondire la conoscenza di una persona e dargli una possibilità.
Travolgente, sconvolgente, passionale, emozionante, romantico, divertente e vero: tutto ciò è Per sempre con te, un libro che avrete voglia di sottolineare continuamente per poter tenere sempre con voi alcune delle frasi più belle sull'amore che siano mai state scritte in un Young Adult.
Non mancano naturalmente i colpi di scena e saranno così numerosi e continui che il vostro cuore farà fatica a riprendersi, starete continuamente con il fiato sospeso e in tutto questo vi ritroverete a vivere indirettamente uno dei momenti più romantici del libro, vi si fermerà il cuore e sognerete ad occhi aperti, finendo dritti dentro una bellissima favola d'amore!
La McGarry con questo libro ha sicuramente superato se stessa e per me si candida ad essee regina incontrastata del genere Young Adult, con il suo stile deciso, accurato e il linguaggio crudo e senza censure, con la sua capacità di descrivere momenti fortemente sensuali senza mai scendere nello specifico, senza mai cadere nel volgare e trasformando ogni cosa in puro e delicato amore. Il finale vi appagherà, ma nello stesso tempo vi lascerà sospesi, perchè in fondo i due protagonisti sono due ragazzini e la loro storia è solo all'inizio e nessuno si aspetta il vissero felici e contenti per sempre, tutto è da costruire e così saluterete Bre e Rasoio osservandoli camminare verso il loro inizio.
Non posso che dirvi che dovete assolutamente leggere questo libro, non perdete l'occasione di scoprire una delle storie d'amore più belle degli ultimi anni!
Vorrei solo fare infine un piccolo appello ai traduttori e agli editor: per favore non traducete i soprannomi, non ha senso e diventano anche abbastanza ridicoli!









2 commenti:

  1. Non ho letto il primo romanzo, anche se mi incuriosiva molto. Questo sembra altrettanto interessante :-)

    RispondiElimina
  2. Bellissima recensione e se dici che è ancora meglio di Ovunque con te, la voglia di leggerlo sale all'infinito! Razor già nel primo volume con una battuta mi aveva intrigato!!!

    RispondiElimina