giovedì 3 novembre 2016

Libri da mangiare [Novità] : Superfood di Jamie Oliver



Alla vigilia dei suoi quarant’anni, Jamie Oliver scopre un nuovo modo di mangiare.
Con Superfood vuole condividere le sue ricette per vivere meglio e più a lungo.

Quando mi leggerete, avrò già compiuto quarant’anni. Circa un anno e mezzo prima che si avvicinasse la data fatidica del mio compleanno, ho deciso di prendermi una pausa e di considerare la mia vita in modo diverso dal solito. La filosofia di questo mio libro consiste nell’aiutarvi a compiere, più spesso che potete, le scelte giuste in cucina. Per scriverlo ho compiuto un cammino personale, un lungo viaggio nel mondo della salute e dell'alimentazione. Il mio desiderio è che questo libro possa essere per voi una grande fonte di ispirazione e di aiuto per una vita più sana, più felice, più intensa.
JAMIE OLIVER

Con questo obbiettivo, Jamie ha studiato nutrizione e, consultando diversi esperti, ha girato il mondo per svelare i segreti di una vita più lunga e sana.
Un viaggio in cui ha esplorato soprattutto il rapporto con il cibo e con il corpo.
Il risultato è Superfood: ricette per colazioni, pranzi, cene e spuntini che rispettino il giusto apporto di calorie necessarie.
E come sottolinea Jamie Oliver, Superfood dimostra che mangiare bene non significa necessariamente sacrificare il gusto.


IL FENOMENO JAMIE OLIVER

I suoi libri hanno venduto oltre 50 milioni di copie in tutto il mondo
Le sue serie TV sono trasmesse in più di 200 Paesi, Italia compresa
Ha più di 6 milioni di follower su Facebook, Twitter e Instagram

Grazie alle sue innumerevoli attività, Jamie Oliver è ormai un fenomeno mondiale. Con i suoi programmi televisivi e i suoi libri ha aiutato milioni di persone a cambiare il proprio atteggiamento nei confronti del cibo, a mangiare sano e bene. La Jamie Oliver Food Foundation da anni è attiva in tutto il mondo per aumentare la consapevolezza sui temi dell'alimentazione e migliorare la qualità della vita delle persone attraverso il cibo.

Jamie ha iniziato a cucinare nel pub dei suoi genitori, The Cricketers, nell’Essex, quando aveva soltanto otto anni. Da allora ha lavorato in diversi ristoranti fino ad approdare a Londra al River Café, dove è stato scoperto dalla televisione, che lo ha lanciato con la serie The Naked Chef, il ‘cuoco nudo’.

Nel 2001 ha aperto a Londra il ristorante Fifteen, che prosegue nell'attività di avviamento di giovani disoccupati all'industria della ristorazione. Qualche anno dopo ha cominciato la sua battaglia per il miglioramento della cucina nelle mense e per una corretta educazione alimentare. La sua Fondazione gestisce i centri Jamie's Ministry of Food (sia in Gran Bretagna, sia in Australia), impegnati nell’educazione alimentare nelle comunità. Tra gli altri progetti, ha avviato dei corsi di formazione per le scuole superiori (Jamie's Home Cooking Skills) e un programma per le scuole primarie (Kitchen Garden Project). Anche negli Stati Uniti la Fondazione è molto attiva sul fronte dell'educazione alimentare nelle scuole e nelle comunità.
Tra i suoi numerosi ristoranti di successo si ricordano Barbecoa e la catena di Jamie’s Italian Restaurants. Cura inoltre una vasta gamma di prodotti alimentari e da cucina.
Jamie collabora con diversi periodici, in Gran Bretagna e nel mondo, a cominciare dalla sua rivista Jamie’s Magazine. Appare regolarmente sul canale YouTube ‘Jamie Oliver's Food Tube’, e ha pubblicato sedici libri di cucina, tutti best seller e tutti accompagnati da una serie televisiva.
Attualmente vive tra Londra e l’Essex con la moglie Jools e i loro quattro figli: Poppy, Daisy, Petal e Buddy.

Nessun commento:

Posta un commento