mercoledì 4 gennaio 2017

Recensione : L'eredità dei Re di Eleanor Herman


Prezzo: € 16,00
E-book : € 8,99
Pagine: 384
Editore: Harper Collins
Genere: Fantasy

In un tempo in cui gli dei sono ciechi alle sofferenze degli uomini, gli ultimi demoni infuriano nelle pianure e il male si agita al confine delle terre conosciute, in un tempo in cui le città bruciano e dalle loro ceneri nascono nuovi imperi...
Il giovane ALESSANDRO, erede dei Macedoni, sta per scoprire il ruolo che il destino gli ha assegnato nella conquista del mondo, ma avverte una profonda attrazione nei confronti di una nuova arrivata...
KATARINA deve destreggiarsi tra intrighi ed oscuri segreti di corte e al tempo stesso tenere nascosta la sua missione: uccidere la regina. Ma non ha fatto i conti con il suo primo amore...
JACOB è disposto a tutto per conquistare Katarina, persino a competere con EFESTIONE, un assassino sotto la protezione del principe.
E in un paese lontano, dall'altra parte del mare, ZOFIA, la principessa persiana fidanzata ad Alessandro fin da bambina, è decisa a mutare il proprio destino servendosi dei leggendari Divoratori di spiriti.
Combinando la fantasia con i dettagli della Storia vera, in questo primo romanzo della serie Stirpe di Dei e di Re, Eleanor Herman reinventa il più grande conquistatore che il mondo abbia mai conosciuto: Alessandro Magno.


In questo libro troviamo una rivisitazione della notissima ed amata storia di Alessandro Magno che ben si presta al romanzo ed il tocco di fantasy lo rendono decisamente più interessante.
I personaggi principali sono più d'uno :
Alessandro Magno, giovane e impavido guerriero desideroso di spiccare per coraggio e temerarietà ed il suo amico Efestione che gli è molto affezionato e lo proteggerebbe a costo della propria vita. Questi due personaggi maschili sono complementari ma allo stesso tempo in antitesi. Il principe è sensibile ed intuitivo mentre Efe è propenso all'uso della forza bruta ed all'attacco invece di tentare la mediazione. 
Un'altra coppia di personaggi interessante è formata dalla giovane e sprovveduta Katarina ,che giunge alla corte di Alessandro non sapendo bene cosa aspettarsi, e dalla principessa Cyn spietata e calcolatrice. Tra loro c'è molta tensione e difficilmente non arriveranno allo scontro.
Non dobbiamo dimenticare Jacob amico da sempre innamorato di Katarina che vuole diventare un valoroso guerriero e Zofia giovane promessa sposa di Alessandro che ben presto si troverà nei guai.
Questa moltitudine di personaggi ha ruoli precisi e personalità bene distinte ma presto si innescherà il meccanismo, anzi il gioco, di cambi di lealtà e principi a causa di eventi imprevisti , interessi personali o amori passionali,creando una trama coinvolgente e decisamente ben congeniata.
L'autrice gioca bene le sue carte e crea una storia complessa ma al tempo stesso comprensibilissima , considerato anche il fatto che è solo il primo romanzo della trilogia e quindi meglio non risultare pesanti o far calare l'attenzione del lettore.
Non posso definire la trama originale ma di certo si ha della storia un punto di vista nuovo.
Attendo il secondo volume per vedere se lo stile matura e la storia prende spessore considerato lo stile molto "commerciale" che ho riscontrato che un po' mi ha delusa.
A chi ama lo storico contaminato dal fantasy questo volume piacerà sicuramente.

HarperCollins omaggia i suoi lettori con un regalo imperdibile!
Qui potete scaricare gratuitamente il prequel del romanzo - La voce degli dei.









1 commento:

  1. Bellissima recensione!
    Ho scoperto oggi il tuo bellissimo blog e mi sono immediatamente unita ai tuoi lettori fissi!
    Se ti va di ricambiare ti aspetto da me!
    http://lamammadisophia2016.blogspot.it

    RispondiElimina