mercoledì 5 aprile 2017

Recensione: Non ti lascerò cadere di Jessica Park


Prezzo: € 17,90
E-book: € 9,99
Pagine: 309
Editore: Sperling & Kupfer
Genere: Romance New Adult

La vita di Blythe è cambiata, ha affrontato i suoi incubi, ha messo da parte il dolore e si è aperta alla felicità e il suo futuro è insieme a suo fratello e ai 4 fratelli Shepherd! Chris è l'amore della sua vita e Sabin invece è il suo migliore amico, anche se il rapporto con lui si sta complicando e la loro amicizia verrà messa a dura prova!

Mi sono innamorata della storia di Blythe e dei fratelli Shepherd leggendo Sei in ogni mio respiro e ricordo che una volta finito la prima cosa che domandai ad una mia amica fu "Dimmi che c'è un seguito"... Ed eccolo qui il seguito, anche se speravo che il protagonista principale fosse Sabin e che a raccontare questa nuova storia fosse lui in prima persona.

Non ho abbastanza parole per definire come mi ha lasciata la lettura di questo libro, non vi sono abbastanza emozioni per descrivere quella tempesta che é scaturita in me da Non ti lascerò cadere, in 300 pagine ho gioito, pianto, mi sono arrabbiata ed ho sofferto insieme ad ogni singolo protagonista, ho temuto il peggio per Sabin e sono caduta come un pollo nel tranello di Jessica Park.
L'inizio del libro é un pochino lento, ci si ritrova tra le mura della nuova casa di Blythe e Chris insieme ai loro fratelli, si iniziano a capire le dinamiche della loro nuova vita e di come ognuno di loro piano piano sta risorgendo dalle ceneri del passato, tutti tranne Sabin, che fin dall'inizio appare strano, turbato e con continui sbalzi d'umore.
Attraverso Blythe viviamo tutti i momenti difficili non solo di Chris, ma anche di Sabin e sempre attraverso lei ci arrivano forti ed intense le emozioni che ognuno di loro prova: le descrizioni di ciò che hanno dovuto affrontare, il modo in cui hanno vissuto ogni istante di paura e quel buco nero che li ha risucchiati portando via loro la luce arriva al lettore come un pugno nello stomaco, improvviso, inaspettato, forte e distruttivo.
La Park ha la grande capacità di render reale le sue parole, come se ad un tratto si staccassero dalle pagine del libro per diventare immagini davanti agli occhi del lettore, circondandolo, entrandogli sotto pelle e facendolo diventare uno dei protagonisti dei suoi libri.
Sabin é coprotagonista di questo libro, anche se non in prima persona e questo penalizza un po' la lettura, perché non é sempre presente e tutto ciò che il lettore scopre su di lui gli arriva sempre indirettamente, quindi anche quello che lo tormenta e lo corrode arriva indirettamente, in maniera non completa. Nonostante ciò il suo personaggio ancora una volta conquista il cuore del lettore, lo lascia senza fiato, lo fa innamorare e più di una volta desidererete essergli accanto, sedervi con lui ed ascoltarlo cantare, poterlo abbracciare e stare così per un tempo infinito.
Più di una volta andando avanti con la lettura mi sono detta che la storia era troppo scontata, che la Park non é così, che c'era sicuramente sotto qualcosa, ma nonostante ciò sono caduta nel suo inganno, lo stesso in cui fa cadere Blythe e Sabin e sarà Chris, con la sua saggezza, il suo saper guardare oltre le apparenze a mostrare la verità al lettore alle due persone che ama di più al mondo.
Non ti lascerò cadere non é semplicemente un libro, é un insieme di emozioni, colori e canzoni, nel momento stesso in cui lo inizierete vi dimenticherete anche di mangiare, verrete completamente rapiti e vi ritroverete a vivere insieme ai vari protagonisti, qualche volta un paio di lacrime sfuggiranno al vostro controllo e scivoleranno via, il vostro cuore esploderà di gioia quando insieme a Chris, Sabin e Blythe scoprirete una di quelle verità che mozzano il fiato e fanno toccare il cielo con un dito e una volta arrivati alla fine vi sentirete un po' soli, ma anche completi e soddisfatti.








Nessun commento:

Posta un commento