martedì 11 luglio 2017

[BlogTour] Recessive di Irene Grazzini: Approfondiamo il mondo distopico - 7° Tappa


Buon pomeriggio Lettori Meravigliosi e ben trovati! :)

Quest'oggi sono particolarmente felice di ospitare l'ultima tappa del BlogTour dedicato ad una delle ultime uscite targate Fanucci Editore, il secondo libro della fortunata Saga di Irene Grazzini: Recessive, il seguito di Dominant, che potete trovare in Libreria da qualche giorno! In questa settima tappa approfondiamo, in linea generale, il mondo distopico :)

Il Libro


Prezzo: € 14,99
Ebook: € 4,99
Pagine: 246
Genere: Distopico
Editore: Fanucci Editore
Data di pubblicazione: 29 Giugno 2017

TRAMA
In un mondo sferzato dal ghiaccio e spezzato dall’odio, tra tempeste di neve, enormi città robotizzate e antiche rovine, continua la travolgente avventura delle sorelle Claire ed Eleanor. Dopo una rocambolesca missione all’interno della Cupola, Eleanor si ritrova ora prigioniera nella City, tra le grinfie di Jordan e del Dominante Gabriel Swan, governatore da oltre quindici anni. Il loro scopo è estorcerle importanti informazioni su dove siano nascosti Claire e i Recessivi, ed Eleanor dovrà dimostrare grande forza d’animo e coraggio. Da parte sua, Claire è determinata a liberarla ed è disposta a tutto pur di riuscirci. Anche a partire con l’ambiguo signor Yan per intraprendere un lungo e avventuroso viaggio che li condurrà alla ricerca dei misteriosi Dragoni di Giada, senza i quali non potrebbe mai portare a termine la sua nuova missione. Ma nel Mondo di Fuori si annidano potenti alleati quanto subdoli nemici. E mentre Claire deve decidere di chi fidarsi, e pagarne a caro prezzo le conseguenze, Eleanor lotta duramente per sopravvivere... 


Un’avvincente storia di fiducia, amore e amicizia che terrà il lettore con il fiato sospeso dalla prima all’ultima pagina.



Calendario del BlogTour




Approfondiamo il mondo distopico

Sempre di più, negli ultimi tempi, le nostre librerie si sono colorate di libri, nella maggior parte dei casi appartenenti alle Saghe più diverse, riconducibili ad un genere specifico e molto particolare in grado di appassionare i lettori più vari: il Distopico, che da Hunger Games a Maze Runner, passando per Divergent e molte altre storie, ha saputo conquistare decine e decine di cuori, dai più piccoli ai più grandi. 

Ma cosa si intende esattamente per Mondo Distopico e quando nasce?

Innanzitutto occorre chiarire a cosa ci si riferisce parlando di Distopia: comunemente ad essa si associa la creazione di una società o una comunità immaginaria profondamente indesiderabile e spaventosa, caratterizzata da aspetti fortemente negativi sia dal punto di vista sociale sia dal punto di vista politico. In esatta antitesi al termine Utopia, nel corso del Novecento trova la sua massima rappresentazione in un'opera divenuta ormai culto per ogni generazione, 1984 di George Orwell, ma è negli anni successivi, soprattutto ai giorni nostri, che diviene ostaggio della letteratura, che se ne serve per delineare mondi di un futuro ipotetico dominati dalle corporazioni high-tech in cui i governi nazionali divengono sempre meno rilevanti. Tra il XX ed il XXI secolo, dunque, il mondo della distopia assume caratteri fortemente differenti, andandosi ad inserire in un mondo fantascientifico post apocalittico che, a ben vedere, se da una parte si avvicina all'idea di Orwell e del suo incredibile mondo, dall'altra se ne discosta prepotentemente, apportandogli, forse, qualche piccola, ma essenziale modifica. 

I filoni narrativi ravvisabili nella maggior parte dei romanzi distopici sono essenzialmente due: il primo rappresenta una società fortemente autoritaria decisa, senza ricercare legittimazioni o consensi, a controllare, sotto ogni punto di vista, qualsiasi aspetto della vita umana, mentre il secondo la distruzione del vivere civile e la massima degradazione dello stesso, dovuta a catastrofi globali causate per lo più dall'uomo stesso. 

Nella letteratura sono tanti i romanzi che possono essere ricondotti a questo genere, dal sopracitato 1984 a Il signore delle mosche, un romanzo particolarmente inquietante e forse proprio per questo ancora più efficace che rende protagonisti della crudeltà umana dei ragazzini, dall'ormai più che conosciuto Arancia Meccanica a La svastica sul sole, uno dei romanzi meglio riusciti di Philip Dick, da Fahrenheit 451, un romanzo incredibile che dovrebbe essere presente nella libreria di ogni lettore, a Io sono leggenda, di cui si ricorda con immenso piacere anche il film, il cui protagonista altri non è che Will Smith, un attore eccellente in grado di interpretare una delle personalità più riuscite nel mondo della letteratura, fino ad arrivare alle Saghe, che sempre più stanno incontrando il favore del pubblico, da The Giver a The Maze Runner, da Hunger Games a Divergent, da Legend allo stesso Dominant, che si sta inserendo con grande maestria in un mondo ricco che, forse, sta andando via via perdendo le sue principali caratteristiche, ma che, sono certa, le ritroverà e si renderà nuovamente grande, magari proprio grazie al talento che Irene Grazzini porta dentro di sé. 



Libri in cerca di casa!

Ebbene sì Lettori, anche questa volta vogliamo farvi un regalo speciale!

1° PREMIO: Dominant (autografato) + Recessive
2° PREMIO: Recessive

REGOLE
- Essere iscritti ai blog partecipanti 
- Seguire Fanucci Editore su FB 
- Commentare tutti i post del Blogtour 
- (facoltativo) Condividi l'Evento


Come sempre a me non resta che augurarvi Buona Fortuna!

5 commenti:

  1. Sto scoprendo tardi i distopici e devo dirti che non mi stanno dispiacendo. Mi piacerebbe leggere questo romanzo per cui spero di vincerlo vivamente. Possa la fortuna essere a mio favore!

    Ecco la mia mail: sandymercado@hotmail.it
    Il link della condivisione: https://twitter.com/brivididicarta/status/884766840311959553

    RispondiElimina
  2. il mondo distopico è un modo meraviglioso, diverso dal nostro, che esiste da decenni se non secoli. conosco un amico che ha fatto la sua tesina sul mondo distopico per l'esame di quinta superiore ;)
    bellissima tappa, grazie
    Luigi Dinardo
    luigi8421@yahoo.it

    RispondiElimina
  3. Il distopico è sempre un filone narrativo molto interessante, insieme a utopie e ucronie! Ultimamente ho letto un fantascientifico particolare, in cui si inserisce anche il filone della distopia, "Il dominio dello scorpione", e ora non vedo l'ora di poter leggere Dominant! Di The Maze Runner devo ancora leggerlo e dare un'occhiata ai due flm, rimedierò!

    RispondiElimina
  4. Il distopico è il genere che più amo! Tappa interessante, conoscevo già tutto eheh D'altronde l'ho portato come argomento in tesina alla maturità ;)

    RispondiElimina