Books & Babies [Recensioni]: Carthusia Edizioni


Prezzo: € 15,50 in offerta a € 13,17 su IBS
Pagine: 36
Editore: Carthusia edizioni
Età: 3 anni +
Data pubblicazione : 31 Marzo 2016


"Agì d’istinto, senza pensare troppo.
Si avvicinò al sasso, ci girò intorno, sentì caldo al cuore e freddo ai piedi,
le fischiarono le orecchie e...
saltò sopra a quella strana cosa dura e massiccia.
Si accoccolò silenziosa e morbida come mai aveva potuto fare e si sentì felice."

Un libro adatto ai più piccoli, una storia che racconta la vita senza troppe pretese di una quaglia che “viveva alla giornata senza chiedersi troppo il perché delle cose”. Un giorno però qualcosa cambia, e l'incontro con un sasso “speciale” diventa il trionfo dell'amore e della vita.

"Una mattina di primavera sentì il terremoto arrivare di corsa
a scombinare i suoi progetti.
Rumoroso spostò il mondo sotto di lei.
Subito però si accorse che era il sasso a muoversi.
Ebbe tanta paura, ma tanta quanta non ne aveva mai avuta.
Poi fu solo amore."

In questo libro troviamo immagini coloratissime che narrano della piccola e solitaria quaglia. Lei non si sente intelligente ma ha tanto amore da dare e soffre per non aver mai covato. Quando incontra questo enorme uovo solitario il suo istinto materno le dice di accudirlo nonostante tutto e tutti.
Passano le stagioni ed ecco che....
Un perfetto esempio di tolleranza ed accettazione incondizionata, come dovrebbe essere senza troppo clamore o stupore. 
Un libro utilissimo per i genitori che vogliono consapevolmente aiutare i bambini a non meravigliarsi del "diverso" ma a meravigliarsi del miracolo dell'amore e della vita. Illustrazioni semplici e coloratissime che sicuramente piaceranno ai piccoli lettori ed una storia semplice e dolcissima che rimarrà impressa.







Prezzo: € 19,90 in offetta a € 16,92 su ibs
Pagine: 30 grande formato
Editore: Carthusia edizioni
Età: 5 anni +

Data pubblicazione : 31 Marzo 2016


“Gli alberi erano tutti a testa in giù
spuntavano fiori nei vialetti,
e nei prati crescevano i tetti.
Il mondo sottosopra era buffo
e io mi sentivo meno arrabbiata
«RADDRIZZATI!» gli ordinai
trattenendo una risata.”


“Abitare Sottosopra” è il tema del terzo Festival della Cultura Creativa organizzato da ABI, di cui Valeria Petrone è anche la curatrice dell’immagine coordinata. Il Festival è diventato una buona tradizione, un appuntamento fortemente atteso, che vede impegnate ogni anno le banche operanti in Italia, da nord a sud, in attività con bambini e ragazzi, in cui la creatività e l’arte sono al centro della concretezza degli eventi organizzati.

Il libro ABITARE SOTTOSOPRA intende lasciarne una traccia concreta e duratura tra i ragazzi e gli esperti del settore.

ABITARE SOTTOSOPRA è il 3° titolo della Serie dedicata ai temi del Festival della Creatività e fa parte della collana, ideata e pubblicata da Carthusia, “Grandi storie al quadrato”: albi illustrati di grande formato nei quali grandi autori e grandi illustratori raccontano storie semplici e universali che parlano di argomenti importanti.

In un susseguirsi di illustrazioni piene di colori e filastrocche incontriamo una bambina alle prese con le prime difficoltà del "crescere". La mamma ha svuotato la sua stanza dai giochi e lei si sente "sottosopra". Per sfogare la sua rabbia prende la bici e pian piano le cose si raddrizzano. Incontra altri bimbi che come lei provano sentimenti contrastanti e si chiede 

"Chissà perchè i grandi 
fanno tante storie
quando a stare insieme
basta poco
qualche regola
come nel gioco

Basta trovarsi uno spazio
uno di fianco all'altro
due spazi in uno
uno in due
senza andar via
la vita pedala più in fretta
se sei in compagnia. "

Un libro pieno di significati. 
Potremmo interpretarlo come un cammino che deve fare ogni bambino per crescere, come ad un monito ai genitori di non forzarli e a come gli adulti troppo spesso dimentichino che si è bambini per troppo poco tempo!
Bellissimo da leggere assieme a loro che a volte sorprendono per una comprensione ed una semplicità che vien persa crescendo.



 

Commenti

  1. Non vedo l'ora di comperarli anche per la mia nipotina, mi fanno impazzire

    RispondiElimina
  2. Salvatore spesso non si capisce quanto potente è un'illustrazione, soprattutto per i più piccoli che comprendono attraverso di esse per poi nel tempo passare alle parole. Il disegno è la prima forma d'arte in assoluto per me. ^^ Eva

    RispondiElimina

Posta un commento