[Review Party] The Gift - Katie Corfield #1 di Rebecca Daniels


Buon pomeriggio Lettori Meravigliosi e ben trovati! :)

Anche oggi vi accolgo sul blog con un Review Party a dir poco entusiasmante! In uscita OGGI per Dunwich Edizioni, Casa Editrice sempre più specializzata in piccole perle davvero imperdibili, The gift di Rebecca Daniels in un perfetto mix di Thriller e di elementi sovrannaturali si inserisce, di diritto, nella classifica degli eBook più belli che io abbia mai letto! Il motivo? E' presto detto!

Il libro

Prezzo ebook: € 3,99 
Prezzo cartaceo:  €12,90 
Pagine: 240
Genere: Thriller sovrannaturale
Editore: Dunwich Edizioni
Data di pubblicazione: 19 Giugno 2017 
Link di acquisto eBook - Link di acquisto cartaceo  

TRAMA
Katie Corfield ha un dono: riesce a entrare nella mente delle persone in coma, a guidarle in sogno e infine a riportarle in vita. Con l’aiuto di Matt O’Brien, suo amico e assistente, è riuscita a salvare molte persone. La fama è però un’arma a doppio taglio e Katie lo scopre sulla sua pelle quando viene rapita dal boss Alexander Mancini. L’uomo, incurante delle guerre tra clan che stanno dividendo Boston, ha il solo obiettivo di salvare il figlio Daniel, caduto in coma dopo un tentato omicidio. Mentre Katie è costretta a intervenire da sola in una situazione in cui fallire equivale a morire, Matt cercherà in tutti i modi di raggiungerla nel disperato tentativo di salvarle la vita. Rischiando di perdere se stessa nei violenti ricordi di Daniel Mancini, Katie scoprirà che l’aggressore del giovane è molto più vicino di quanto creda.



Recensione

Quanto spesso un libro vi riporta alla mente ricordi legati ad altre storie, altri tempi, altre ambientazioni? E quanto spesso questo vi fa sorridere e apprezzare ancora di più l'opera che stringete tra le mani? Certo, nella maggior parte dei casi ci si trova davanti a brutte copie dell'originale, ma ne esistono altri, forse meno frequenti, che non solo riescono ad imporsi e a frapporsi tra noi e la storia precedente, ma soprattutto che si dimostrano in grado di appassionare, coinvolgere e sconvolgere con un'intensità per certi versi addirittura superiore. The gift, il primo libro con cui Rebecca Daniels presenta al suo grande pubblico Katie Corfield, rientra perfettamente in questa piccola, ma grande categoria: con la sua storia incredibilmente accattivante e dal sapore sovrannaturale ha saputo esercitare su di me tutto il suo magnetismo imprigionandomi in una lettura serrata in cui non sono mancati colpi di scena strabilianti ed emozioni dotate di una profondità unica.

Quello di Katie per molti è un dono, per lei è cominciato ad essere un vero e proprio lavoro, uno di quelli estenuanti, che ti prosciuga ogni forza vitale, ma che ti lascia, nel tuo io più profondo, un senso di appagamento, soddisfazione e felicità senza eguali. Con l'aiuto dell'amico Matt O'Brien, Katie è riuscita a salvare le più diverse persone da una morte che nella maggior parte dei casi sembrava essere certa attraverso un procedimento all'apparenza innocuo, ma incredibilmente pericoloso che la porta, di volta in volta, ad entrare in contatto con il dormiente, a fargli rivivere il trauma e a riportarlo, guidandolo con la mente, allo splendore della vita. Ben presto, però, la sua fama riesce a raggiungere un noto esponente della malavita di Boston, Alexander Mancini, che richiede, o per meglio dire pretende, il suo aiuto: il figlio Daniel è piombato nello stato comatoso dopo una colluttazione che non lascia adito a dubbi, qualcuno voleva colpire la sua famiglia, ma chi ha osato tanto? E' questo che Mancini vuole scoprire, forse prima ancora di salvare la vita al giovane Daniel e Katie ne è consapevole, così come lo è della pericolosità dell'uomo che si trova di fronte: tirarsi indietro è impossibile, occorre agire e sperare che tutto vada per il meglio, ma Katie sarà in grado di farlo?

Fin dalle prime pagine l'autrice fa sfoggio delle sue grandi doti narrative riuscendo, con un'apparente e disarmante semplicità, a catturare l'attenzione di un lettore che, del tutto disorientato, si ritroverà imprigionato in una delle scene più adrenaliche dell'intero romanzo che non solo riuscirà ad impartire alla storia il ritmo perfetto per proseguire la sua corsa verso un indomabile finale, ma che, soprattutto, sarà in grado di attirare a sé ogni vero amante della lettura

Dal punto di vista narrativo la vicenda nata e cresciuta sotto la penna di Rebecca Daniels dimostra di possedere tutti gli elementi per divenire un vero e proprio fiore all'occhiello del catalogo della Casa Editrice: la tensione tipica del Thriller, la paura e l'atmosfera cupa e concitata che solo questo specifico genere può regalare ben si armonizzano con il fascino dell'ignoto caratteristico del mondo sovrannaturale in un mescolarsi incredibilmente accattivante di situazioni all'apparenza ordinarie, ma dotate di una forza evocativa senza precedenti, l'aspetto dinamico, imprevedibile e strabiliante ben si concilia con quello riflessivo, meno incisivo, ma non per questo sprovvisto di quell'importanza cruciale che, di fatto, ricopre l'intero romanzo e l'ironia che colora i frequenti dialoghi presenti riesce perfettamente nell'intento di stemperare quell'aria ansiogena che l'autrice è riuscita così vividamente a creare e a trasmettere al lettore.

In perfetta sintonia tra di essi, inoltre, i personaggi principali dimostrano di possedere una caratterizzazione curata fin nel più piccolo dettaglio, forse a discapito delle personalità secondarie del romanzo che, nel corso della lettura, saranno in grado di riservare bellissime sorprese ad un lettore sempre più ammaliato dalla storia di cui, inevitabilmente, si sentirà parte integrante. E così riconoscere la caparbietà di Katie anche nei suoi momenti di debolezza fisica non sarà affatto difficile, rivedere in Matt l'ancora di salvezza in ogni singola situazione, invece, incredibilmente facile, così come lo sarà sorridere di fronte alla spavalderia di Jamie da una parte e dal forte attaccamento emotivo di Malik dall'altra, nonostante l'aspetto burbero del suo fisico scolpito. L'aspetto emotivo ed il coinvolgimento del lettore, poi, vengono incredibilmente accentuati dall'elemento descrittivo che rende il romanzo quasi del tutto impeccabile: la cura con cui Rebecca Daniels tratteggia ogni singolo ambiente riesce a rendere l'intera storia verosimile, nonostante il ruolo cruciale che l'aspetto sovrannaturale gioca

Infine, con uno stile semplice, evocativo, scorrevole e dal tono incredibilmente magnetico le ultime pagine riescono a porre sapientemente le basi per un seguito che io non vedo l'ora di leggere.

Commenti