lunedì 24 luglio 2017

[Review Party]: The winner's curse di Marie Rutkoski



Prezzo: € 14,90
E-book: € 4,99
Pagine: 384
Editore: Leggereditore
Genere: Historical Fiction YA
Data Pubblicazione: 27 Luglio

Kestrel è figlia del generale valoriano e deve scegliere se sposarsi o arruolarsi, ma lei vuole altro, lei è uno spirito libero, ama suonare e sa essere compassionevole. Un giorno compra uno schiavo, Arin è diverso e qualcosa nel suo sguardo attira la giovane Kestrel... Ma Arin non è un semplice schiavo, nasconde un segreto e quando Kestrel lo scoprirà sarà troppo tardi...

Ho scoperto questo libro grazie al passaparola tra blogger che lo avevano già letto in inglese e per fortuna la casa editrice Leggereditore ha deciso di pubblicarlo in Italia, altrimenti non lo avrei mai letto.
In un tempo passato non precisato, in luoghi sconosciuti si svolge la storia di Krestel, giovane ragazza di 17 anni figlia di un grande generale, amante della musica e costretta a dover scegliere tra l'arruolarsi nell'esercito e sposarsi, ma Krestel è una di quei personaggi che sono fuori dagli schemi, è cresciuta come appartenente al popolo dominatore, per lei avere schiavi è una cosa normale, ma nello stesso tempo capisce quanto sia ingiusto... 
Trattandosi del primo libro di una serie The winner's curse è molto introduttivo, al lettore vengono presentati i personaggi, come è avvenuta la guerra e quali sono le intenzioni sia di Krestel sia di Arin, oltre ad un leggero accenno alla storia d'amore.
Non sempre le protagoniste femminili risultano simpatiche, spesso sono fragili e in balia dei propri sentimenti, ma non è questo il caso, poichè Krestel è un personaggio forte, deciso, pronto a lottare con i denti e ad usare l'astuzia per ottenere ciò che vuole. Atin è la sua controparte, un giovane uomo che nella sua breve vita ha sofferto molto, subito torti e ha dovuto reprimere se stesso, almeno fino al giorno in cui finalmente può riprendersi ciò che gli appartiene... Ma a quale prezzo? 
Krestel e Arin sono due personaggi forti, ben costruiti e che lottano per ciò a cui tengono, anche se questa loro lotta li metterà l'uno contro l'altro, portandoli a prendere decisioni e a tradire...
Tra balli, partite a carte, musica e strategie militari ci si ritrova immersi in una terra sconosciuta, dove la gente lotta per la propria terra, in un mondo fatto di congiure e tradimenti.
Con un ritmo altalenante e con alcune scene un po' più movimentate la lettura prosegue veloce, senza interruzioni, pagina dopo pagina si entra sempre di più nella storia, ci si ritrova in un'epoca lontana tra sconosciuti in terra straniera si incontrano personagi più o meno interessanti, anche se pochi oltre ai due protagonisti sono ben delineati e ben descritti al punto da permettere al lettore non solo di immaginarli, ma anche di comprenderli al meglio.
La storia creata da Marie Rutkoski ci parla di guerra, strategie, complotti, colpi di stato, morti e schiavitù, ci regala due protagonisti unici, diversi, che non possono stare assieme perchè appartenente a popolazioni differenti, due personaggi che sono costretti a fare delle scelte e che con il loro modo di essere conquistano il lettore e gli fanno desiderare il lieto fine...
Una lettura nuova, fresca, scritta con grande maestria, con uno stile lineare e scorrevole, che coinvolge il lettore e non lo annoia mai.
The winner's curse è una lettura che distrae il lettore, che lo porta lontano, lo emoziona e lo porta a chiedersi cosa accadrà nei prossimi libri...












Nessun commento:

Posta un commento