venerdì 26 giugno 2015

Anteprima: La casa dei cani fantasma di Allan Stratton


IL LIBRO FENOMENO CHE HA INCANTATO IL PUBBLICO DI MARE DI LIBRI 2015 
UN THRILLER PSICOLOGICO SULLO STALKING, UN’INDAGINE NEL PASSATO, UNO STEPHEN KING PER LETTORI PIÙ GIOVANI.

"Io e mia madre siamo in fuga da cinque anni. Ogni volta che lui ci trova, noi traslochiamo in un posto nuovo e ricominciamo tutto da capo. Ma questo posto è diverso. Questo posto è pieno di segreti. Che non mi lasceranno in pace."


Prezzo: €17,00
Pagine: 264
Editore: Mondadori
Data di pubblicazione: 2015

TRAMA

La vita di Cameron non è quella di un qualsiasi ragazzo. Da cinque anni lui e sua madre sono braccati dal padre, un uomo violento che li tormenta. Ogni volta li trova, e ogni volta ricomincia la fuga, con un nuovo viaggio disperato in cerca di un altro posto dove stare per un po’. La vita di Cameron è fatta di sospetti, ansie, e molta paura. Sua madre non fa che ripetergli di non fidarsi di nessuno, e l’ha convinto a tal punto che Cameron comincia a non fidarsi più neppure di se stesso. Quando poi si trasferiscono in una fattoria isolata, nella speranza di passare inosservati, la vita del ragazzo diventa un vero incubo. Solitudine e paure si materializzano in visioni inquietanti: un branco di cani feroci, il fantasma di Jacky, un bambino morto tanti anni prima, di cui nessuno vuole parlare. Ma Cameron deve sapere. E comincia a fare domande che scuoteranno l’apparente tranquillità di quel posto dimenticato da tutti. Tranne che da suo padre.

AUTORE

Allan Sratton è uno scrittore e sceneggiatore canadese. I suoi romanzi sono pubblicati in tutto il mondo e hanno ricevuto i premi più prestigiosi. La casa dei cani fantasma è in corso di pubblicazione in Canada, Gran Bretagna, Australia, Olanda, Stati Uniti, Germania, Francia e Israele.

«Trovo che la scrittura mi lasci scoprire cose sulla natura umana spingendo i confini della mia esperienza personale nell’esperienza immaginata. Questo sono io quando parlo di scrittura e alfabetismo; non intendo solo l’alfabetismo in senso letterale (saper leggere e scrivere), ma anche l’alfabetismo emozionale (l’abilità di avere empatia).» 
Allan Stratton, Da un'intervista rilasciata ai Ragazzi di "Mare di Libri" 2015 


Del libro hanno detto:

«Fino all’ultima pagina non saprai cosa è vero e cosa inventato.»
 Melvine Burgess, Vincitore della Carnegie Medal 

Nessun commento:

Posta un commento