Recensione : Ascolta o muori di Karen Sander

Copertina Ascolta o muori


Prezzo: € 12,90 in offerta a € 10,97
Ebook: € 7,99
Pagine: 416
Genere: Thriller
Editore: Giunti
Data di pubblicazione: 13 Gennaio 2016


"Era come un ritorno al passato. Loro quattro seduti al tavolo d'angolo nella pizzeria in cui l'autunno precedente avevano confabulato e tramato riguardo al caso dello "Squartatore". Un posto che in Liz suscitava sentimenti contrastanti. Era con persone che la conoscevano, a cui non doveva spiegare perché alcune parole o immagini la facessero sudare freddo, o perché certe notti, invece di dormire, iniziava a vagare per casa smarrita."




Una macabra sorpresa attende Georg Stadler, commissario capo della Omicidi di Düsseldorf, mentre apre come ogni giorno la posta sulla sua scrivania: da una strana busta imbottita, senza mittente, spunta un involucro di nylon che contiene due dita umane mozzate di netto. E se appartenessero all'ennesima vittima del feroce serial killer su cui Stadler indaga da mesi? Il commissario ha ancora negli occhi le agghiaccianti immagini dei cadaveri di due ragazzi e una ragazza ventenni, orribilmente mutilati. Nella gola di ognuno il killer ha conficcato un ritaglio di giornale con proverbi dalle allusioni inquietanti: "Chi ha orecchie per intendere intenda", "Occhio per occhio dente per dente"... Stadler capisce che l'assassino lo sta sfidando, e c'è solo una persona in grado di aiutarlo, una persona che come nessun'altra riesce a penetrare le menti criminali: Elisabeth Montario, la brillante psicologa che un anno prima aveva dato una svolta decisiva alle indagini sullo "Squartatore". E il cui fascino inquieto aveva messo a dura prova l'etica professionale di Stadler... Liz, che ormai vive e lavora a Liverpool, non è certo il tipo da tirarsi indietro e mentre la sete di sangue del killer cresce di ora in ora, lei e Stadler si ritroveranno di nuovo fianco a fianco in una spietata caccia all'uomo. 

Ritroviamo nel nuovo romanzo della Sander i personaggi che ci avevano conquistato nel precedente "Muori con me" di cui potete trovare la recensione qui.
Georg Stadler lo ritroviamo ancora a Düsseldorf, ora è commissario capo e svolge di malavoglia anche lavori alla scrivania. Proprio aprendo la posta fa una scoperta macabra e raccapricciante : gli hanno spedito due dita mozzate senza nulla di scritto. Potrebbe essere un indizio importantissimo per una serie di efferati omicidi ancora irrisolti in cui mancano parti dei corpi.
Liz nel frattempo si è trasferita a Liverpool nella speranza di ricominciare senza che nessuno sappia nulla di lei e della brutta faccenda dello Squartatore. Chiamata a testimoniare per un caso di violenza ed omicidio di minore si ritroverà nuovamente sotto i riflettori, braccata dalla stampa e dai curiosi.Tornerà in Germania per aiutare Stadler al caso e si sentirà fuori posto ovunque e dubiterà delle sue capacità professionali.
In un crescendo di colpi di scena e storie che si intrecciano pian piano il mistero di dipana e arriveremo ad un finale affatto scontato.
Ritroviamo anche gli agenti Birgit e Miguel che ora lavorano in coppia spalleggiando i due protagonisti principali e cercando di risolvere il caso prima che sia tardi per qualche altro sventurato.
L'autrice riesce a mantenere alto il livello anche in questo romanzo, la scrittura è pulita e scorrevole, i dialoghi sono ben dosati e aiutano il lettore a percepire il ritmo adrenalinico delle indagini.
I personaggi sono ben sviluppati e riusciamo a conoscere nuove sfaccettature dei loro caratteri rendendoli più verosimili e familiari, le loro storie personali si intrecciano ulteriormente lasciando comunque in sospeso dinamiche e possibili sviluppi romantici.
A volte i seguiti di libri che hanno avuto successo lasciano a desiderare ma non è questo il caso.
Direi promosso a pieni titoli e a chi ama il genere thriller suggerisco di tenere in considerazione questa autrice che non delude! 





Commenti

  1. Io di questa autrice ho "Muori con me", ma non riesco a decidermi a leggerlo perché solo la copertina mi mette un'ansia pazzesca (anche se allo stesso tempo mi intriga da morire). Spero che il libro sia all'altezza delle aspettative.
    Un saluto,
    Alisya

    RispondiElimina
  2. @Alisya ti dirò che non è per deboli di stomaco e si dimenticano difficilmente l scene descritte.E' scritto bene e non sono riuscita a staccarmene sino a quando non l'ho finito. Questo vale per entrambi i romanzi. Dipende da quanto sei disposta a metterti in gioco ^^ - Eva-

    RispondiElimina
  3. Avevo ricevuto in anteprima Muori con Me e mi era piaciuto tantissimo! Un vero e proprio thriller coi fiocchi** Spero di poter leggere presto anche questo, lo stile dell'autrice lo avevo apprezzato moltissimo :D

    RispondiElimina
  4. Ricordo la precedente recensione di muori con me, anche questo sembra un bellissimo libro molto avvincente

    RispondiElimina

Posta un commento