Recensione: Calendar Girl di Audrey Carlan


Prezzo: € 14,90
E-book: € 7,99
Pagine: 330
Editore: Mondadori
Genere: New Adult - Erotico

Mia ha bisogno di soldi, il padre si è messo nei guai con degli strozzini che lo hanno spedito in coma in ospedale ed hanno minacciato sia Mia sia sua sorella. Per riuscire a pagare il debito del padre Mia si vede costretta a lavorare per sua zia come escort per un anno e ogni mese avrà un cliente diverso...


C'è un detto che dice "la curiosità uccise il gatto" ebbene è stata proprio la curiosità a spingermi a richiedere questo libro e a leggerlo: ero stata attratta dalla pubblicità fatta e dalla struttura usata dall'autrice per raccontare questa storia, però per fortuna non ho fatto la fine del gatto, non completamente!
L'erotico non è un genere che leggo spesso e non perché non è il io genere, ma semplicemente perché non sempre mi fido, temendo di ritrovarmi a leggere pagine e pagine di scene di sesso sfrenato, senza dialoghi e senza struttura. Nonostante ciò ho voluto questo libro, che mi ha fatto storcere il naso, ma che in qualche modo mi è anche piaciuto.
La storia è piuttosto originale e ci porta a scoprire un mondo su cui si sa poco e su di cui si hanno un sacco di pregiudizi ovvero il mondo delle escort! 
La Carlan ha messo insieme in ogni volume tre novelle, ognuna associata ad un mese dell'anno e ad un nuovo cliente per Mia: in questo primo volume abbiamo Gennaio con Wes, bellissimo autore cinematografico e surfista, Febbraio con Alec, artista francese focoso e dolce come la cioccolata ed infine Marco con Tony, ex pugile e ristoratore italiano dal sangue bollente... Nell'ebook potete leggere la singola novella, mentre nei libri ne trovate tre per volta e la Mondadori ha di pubblicarne uno al mese per tutta l'estate.
La prima cosa che mi è venuta in mente leggendo che il libro era diviso per mesi e che ogni mese c'era un personaggio maschile è stato il classico calendario con uomini bellissimi e mezzi nudi!
Dei vari protagonisti Mia è sicuramente l'unico personaggio ben delineato e di cui il lettore riesce a comprendere meglio il carattere: senza dubbio è una ragazza forte, ma anche testarda ed orgogliosa, a volta l'ho trovata un po' "infantile" e poco credibile come quando si ripete che non è una prostituta, ma poi si denuda al primo sguardo. I tre protagonisti maschili sono naturalmente tutti bellissimi, affascinanti e perfetti e questo rende un po' meno credibile le loro figure e la loro storia, però devo ammettere che la loro presenza ha un ruolo principale nella vita di Mia, non sono solo i suoi giocattolini infatti ognuno di loro in qualche modo le lascia qualcosa, l'aiuta a comprendersi meglio e a comprendere cosa è l'amore in tutte le sue forme.
Purtroppo i pochi dialoghi e alcuni pensieri piuttosto superficiali fanno si che che il lettore si distragga e a pensare che la storia narrata ha poca consistenza. 
Le scene di sesso sono molte, descritte dettagliatamente e in fondo la cosa non dovrebbe stupire vista la trama e soprattutto considerato che è comunque un erotico, ma c'è anche da aggiungere che per ogni mese troverete sentimenti, passione e introspezione.
Calendar Girl è un po' il diario di mia, che racconta la sua storia in prima persona rivolgendosi direttamente al lettore, come se in realtà fosse seduta ad un pub e tra una birra e l'altra ci raccontasse della sua esperienza e di come alla fine l'ha cambiata.
La crescita della protagonista è ben visibile nelle lettere che ogni volta lascia a conclusione del capitolo e che in poche righe ci mostrano qualcosa in più di questa ragazza così particolare!
La novella di Marzo è quella che mi ha emozionato di più, quella dove l'amore la fa da padrone e il sesso viene messo da parte per affrontare un tema che per certi versi continua ad essere ancora problematico.
Lo stile della Carlan è fluido, il linguaggio molto colorito rispecchia molto la realtà e lei racconta l'avventura di Mia senza mezzi termini e soprattutto senza freni inibitori.
Purtroppo nel complesso ho trovato tutto un po' irreale e a volte poco credibile, ma nonostante ciò non mi sento di sconsigliare Calendar Girl, soprattutto perchè è una lettura veloce, leggera e perfetta per l'estate, perchè poco impegnativa, ma comunque capace di emozionare.
Quindi se siete amanti del romance e vi piace quel pizzico di trasgressione questo è il libro perfetto per voi e non dovete far altro che armarvi di crema solare ed ombrellone e iniziare la lettura!






Commenti

  1. No non fa per me, non sono un amante del genere, ma per coloro che lo leggono sarà interessante. Anche se ovviamente si dovrebbe passare su queste cose e pensare più allo svolgimento della storia.

    RispondiElimina
  2. Non mi ha mai attratta questo libro, non so non mi piace molto la trama.. :\

    RispondiElimina
  3. Nonostante la pubblicità che la Mondadori sta facendo, questo romanzo non mi attira per niente. :(

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Non lo so, da una parte son curiosa dall'altra boh

      Elimina

Posta un commento