Recensione [Anteprima]: Amour á Paris di Melinda Miller



Prezzo: € 9,90
E-book: € 6,99
Pagine: 225
Editore: Tre60
Genere: Romance
Data Pubblicazione: 7 Luglio


Eloisa si è trasferita a Parigi per amore, per stare vicino ad Edoardo, professore alla Sorbona, sposato e con due figli... La vita non è come se l'aspettava Eloisa, che si ritrova a dover lavorare da Colet, una famosissima pasticceria parigia e a vivere un amore a metà, fatto di sotterfugi e bugie. Per fortuna non è sola e grazie al collega Louis e alla vicina Georgette continua a sorridere. 
Yves fa il tassista, ma ha la musica anzi il jazz nel sangue, ha come compagno di viaggio un simpatico cagnolino di nome Chet e un giorno sul loro taxi sale proprio Eloisa: da allora tutto inizia a cambiare...

Rieccomi con un  nuovo libro di Melinda Miller, pseudonimo dietro il quale si cela una coppia italiana unita anche dalla passione per la scrittura. Ho iniziato quest'avventura in giro per l'Europa con London in love, che mi mi aveva lasciata un po' con l'amaro in bocca, ma ci aveva poi pensato Barcellona mi amor a conquistarmi e con Amour á Paris posso dire di ritenermi soddisfatta.

Cambia la location, ma non cambia il protagonista principale ovvero l'amore in tutte le sue espressioni! La storia viene raccontata in maniera alterna da Eloisa e Yves, capitolo dopo capitolo scopriamo i due protagonisti, entriamo nella loro testa e nel loro cuore e impariamo a conoscerli a fondo.
I capitoli sono brevi e concentrati sul protagonista a cui fanno riferimento, vengono così fornite moltissime informazioni sia su Eloisa sia su Yves, che vivono però due vite parallele e raccontano al lettore un po' del loro passato, analizzano la loro vita e le scelte fatte e presentano i loro amici più cari.
Tra le pagine di questo libro ritroviamo naturalmente Palmer il gigante buono vestito di lustrini e glitter rosa, incontrato per la prima volta in London in love. Lui è l'unica costante che unisce i tre libri, che possono esser letti separatamente e senza obbligo alcuno. 
Palmer ha un nuovo fidanzato ed è proprio l'amico e collega di Eloisa, il dolcissimo Louis: loro sono la luce in fondo al tunnel sia per Eloisa sia per Yves. 
Tra la scoperta dei protagonisti, i festeggiamenti di Palmer e Louis fa capolino più di una volta il ricordo degli avvenimenti del 13 novembre, giorno in cui la città dell'amore divenne un campo di battaglia... Gli accenni, i ricordi e la paura che ancora alberga nei protagonisti rendono la storia più reale, il distacco con il lettore si riduce ed è impossibile non sentirsi coinvolti.
Ciò che caratterizza i libri di Melinda Miller è che la storia d'amore prende il via lentamente, per gradi e solo verso la fine fa la sua entrata, perché prima i protagonisti vivono le loro vite e si prendono il tempo per rimettere insieme i pezzi sparsi dei loro cuori.
Le battute ironiche, i dialoghi pungenti e le scene descritte vi strapperanno più di un sorriso e avrete l'impressione di essere uno degli amici dei protagonisti e con loro girerete per le strade di Parigi, assaggerete le specialità tipiche francesi e vi riempirete il cuore ascoltandoli.
Amour á Paris è un libricino che si legge velocemente, che vi racconterà di un amore dolce e delicato, che sta sbocciando e vi mostrerà tutte le varie fasi dell'innamoramento. Una storia romantica, senza eccessi, fatta di sospiri e grande speranze, la storia di due vite che dopo aver vissuto su due binari paralleli fanno una deviazione e si scontrano dando il via ad un'esplosione di coriandoli colorati.
Questa è senza ombra di dubbio la lettura perfetta per gli eterni romantici, che in un libro cercano i sospiri e i batticuore, la lettura tipica da portarsi al mare sotto l'ombrellone e da leggere in totale relax.











Commenti

  1. Wow!! Non lo conoscevo, ma comunque non sembra male!!

    RispondiElimina
  2. Io ho in casa "Barcellona mi amor" e non vedo l'ora di leggerlo! Sicuramente leggerò anche questo, sperando mi piaccia, sembra bello! *-*

    RispondiElimina

Posta un commento