[BlogTour] Rinascita (Le stelle di Noss Head 3) di Sophie Jomain: 3° Tappa - Angeli neri & Lupi mannari


Buongiorno Lettori Meravigliosi e ben trovati!

Oggi vi accolgo con una gioia particolare nel cuore che non posso e non riesco assolutamente a reprimere: è finalmente uscito Rinascita di Sophie Jomain, l'atteso seguito di Rivalità nonché terzo volume della Saga più chiacchierata degli ultimi tempi! :) Noi blogger per l'occasione abbiamo voluto organizzare un bellissimo BlogTour per portarvi all'intero del mondo nato dalla penna dell'autrice francese cercando, in qualunque modo, di attirare la vostra curiosità. Se nella Prima Tappa Il salotto del Gatto Libraio vi ha presentato l'incipit allegandovi una meravigliosa Playlist e nel Tour delle Seconde Tappe Devilishly Stylish, Bookish Advisor, We are in wonderland, Paranormalbookslover e Leggere in silenzio vi hanno dato il loro primo parere sul libro con cinque ottime recensioni, oggi io vi parlo delle due creature leggendarie che hanno sconvolto il mondo della giovane protagonista: siete pronti ad innamorarvi di nuovo del Lupo o dell'Angelo Nero?

Come sempre, però, prima parliamo del libro! :)

Il libro

Pagine: 326 
Prezzo: €15,00
Editore: Fazi nella collana lainYa
Data di pubblicazione: 27 Ottobre 2016  

TRAMA
A St Andrews, città universitaria sulla costa scozzese, la vita di Hannah non è più la stessa. Per cominciare, non è più un essere umano. Dopo essere stata morsa a tradimento da un angelo nero, il suo corpo ha abbandonato la natura mortale per assumere le sembianze di una creatura magnifica discendente dalle leggende più arcane: un vampiro incantevole dotato di ali imponenti, forza straordinaria e vita eterna, nemico giurato dei lupi mannari, fra cui l’anima gemella di Hannah, Leith. Divisi, ora più che mai, da leggi antiche che gli impediscono di stare insieme, i due innamorati dovranno combattere prima di tutto contro il loro stesso istinto che li vorrebbe avversari. Ma forse, con l’aiuto dell’angelo nero Darius, trovare un modo per permettere ad Hannah di tornare umana e di riunirsi al suo amore proibito è possibile, anche se tremendamente pericoloso. Con Rinascita, terzo capitolo della saga Le stelle di Noss Head, Sophie Jomain pone i suoi personaggi davanti a una serie di scelte difficili: i protagonisti verranno trascinati in un’avventura ricca di suspense e combattimenti mozzafiato.


Angeli neri & Lupi mannari

Come ben sapete, nella bellissima Scozia non ci sono solo paesaggi mozzafiato e patrimonio culturali e artistici senza confini, nell'immaginario di Sophie Jomain l'affascinante terra britannica diviene la vera e propria culla per le creature leggendarie, il luogo per eccellenza in cui il mito si scontra con la realtà. Proprio qui, insieme ad Hannah, facciamo la conoscenza dei Lupi mannari prima e degli Angeli neri dopo, ma cosa sono esattamente? 

In Vertigine la creatura che domina l'intero libro è il Lupo mannaro, una creatura antica quanto il vampiro che può vantare un potere straordinariamente speciale, quello della Persuasione, potere di cui possiamo saggiare più volte l'efficacia nel corso della storia. Negare il fascino e la bellezza che queste creature possiedono, sia in forma umana sia in forma di lupo, è assolutamente impossibile e se nel primo libro il solo termine di paragone è Leith, nel secondo possiamo conoscere un intero affascinante branco. Classica caratteristica del Lupi mannari, poi, è il loro calore: la loro temperatura corporea, infatti, è sicuramente superiore a quella umana e nel momento della trasformazione raggiunge il suo picco. 
In forma umana sono dotati di una forza fuori dal comune, pari solo a quella del vampiro, e hanno la capacità di spostarsi e percorrere grandi distanze ad una velocità particolarmente elevata. Per quanto riguarda la loro forma di lupo, invece, è tutta una questione di genetica: le razze di licantropi esistenti sono in totale cinque, Homid, Glabro, Crinos, Hispo e Lups, ma ognuno ne acquisirà solo una e questo dipende, appunto, dai geni. E proprio in relazione a questo occorre precisare che Lupi mannari ci si può solo nascere. Nonostante la straordinaria possanza, però, essi sono esseri mortali: una ferita particolarmente grave e non in grado di rimarginarsi in tempi brevi può risultare fatale; non si ammalano mai e proprio per questo nella maggioranza dei casi superano il secolo d'esistenza. Tra diverse razze possono accoppiarsi, ma raramente da questa unione può nascere un figlio e nel caso in cui succedesse non avrebbe alcuna possibilità di sopravvivere; al contrario, possono vivere felicemente e avere una grande discendenza con un appartenente alla stessa razza o con un umano.
Sul lato della loro organizzazione interna e del loro rapporto con gli umani, negli anni hanno subito una trasformazione: se inizialmente tra le due razze regnava una grande pace e un rispetto reciproco, con il passare del tempo ed il crescere inevitabile di amori e nascite incontrollabili tra le due si è creata un'importante frattura che ha portato i Lupi mannari a darsi tre importanti regole, necessarie per l'ordinata convivenza civile:
1) Mai trasformare un umano in licantropo 
2) Proteggere i Lupi mannari da qualsiasi ingerenza umana con il divieto per i primi di trasformarsi davanti ai secondi e il conseguente distacco delle due popolazioni
3) Mai procreare con un essere umano.
Tra tutte le Regole, negli anni, la terza è risultata essere quella più difficile da rispettare, l'affetto che legava e lega tutt'ora le due razze lo rende quasi impossibile.
Infine, con l'arrivo del Branco in Rivalità è possibile delineare un'altra loro importante caratteristica: il rapporto che lega indissolubilmente i suoi appartenenti è quanto di più forte e bello possa esistere.

Solo con il sopravvento di Rivalità Sophie Jomain introduce una nuova attraente creatura leggendaria che si discosta particolarmente dalla classica idea che negli anni i lettori si sono fatti dei vampiri. 
Gli Angeli neri, conosciuti anche come Sfruttatori, infatti, si differenziano sotto molti punti di vista dai vampiri a partire dall'aspetto fisico, pur sempre imponente ma sicuramente più dolce e delicato, tanto che guardarli e pensare ai Cherubini è immediato. La loro mutazione è particolarmente dolorosa, durante i suoi tre giorni di compimento la sete di sangue che pervade chi ne è soggetto arriverà quasi ad annientarli, e grazie al racconto di Darius anche per noi lettori sarà possibile saggiarne la durezza. Successivamente, una seconda trasformazione apporta in loro un altro importante cambiamento: dopo aver conquistato l'Immortalità, anche la capacità di Volare diviene un loro tratto caratteristico grazie alle due bellissime ali nere che si ritrovano a possedere tra le scapole. 
Questi Angeli neri non sono creature della notte, la luce del sole non ha un effetto devastante sul loro corpo e sulle loro anime ed esattamente come gli esseri umani, con cui hanno imparato a convivere, vivono durante il giorno.
Come i Lupi Mannari sono creature molto antiche e al contrario di essi sono esseri immortali, seppur un modo per toglier loro la vita esista.
Negli anni e con la loro evoluzione hanno imparato a celarsi agli essersi umani e ad intrattenere un rapporto di convivenza per nulla scontato: nonostante i forti impulsi, non si nutrono con il sangue umano né tanto meno con altro sangue animale a meno che non sia strettamente necessario, e seguono il regime alimentare degli uomini, a cui si sono abituati nel tempo.
In seguito ad un accordo preso con i Lupi mannari, i loro più acerrimi nemici, nello stesso territorio gli Angeli neri non possono trasformare gli uomini in creature come loro e proprio su questa modalità voglio porre l'accento: al contrario della classica rappresentazione del morso sul collo, per far sì che ciò avvenga il morso deve essere dato sul petto e più precisamente sul cuore, solo in questo modo l'essere umano, ammesso che l'Angelo nero riesca a fermarsi in tempo, può divenire parte della grande famiglia alata.
All'interno del loro gruppo riescono ad irradiare un'intensità incredibile e al suo interno il legame affettivo che li lega va al di là di ogni altro sentimento.



Il calendario del BlogTour


Le prime tappe del BlogTour le potete trovare linkate all'inizio, ma non dimenticate di seguire quelle successive! Le lettrici impertinenti Lost in Idris si sfideranno in una lotta infinita che vede contrapporsi il #teamDarius e il #teamLeith e chiuderà il tutto L'angolo letterario con qualche bel consiglio :)

Io come sempre spero di avervi piacevolmente intrattenuto in questa piccola incursione nel mondo delle leggende e dei miti!

Commenti

  1. Che bella descrizione, sono rimasta un po' indietro con questa serie ma adesso che è uscito il terzo volume recupererò il secondo e poi mi butto subito su questo. Mi sembra che abbia un bel po' di personaggi da conoscere e non vedo l'ora!!!

    RispondiElimina

Posta un commento