[BlogTour] Hai cambiato la mia vita di Amy Harmon: 6° Tappa - Recensione


Buongiorno Lettori Meravigliosi e ben trovati! :)

Oggi vi accolgo sul blog con la tappa conclusiva di un BlogTour a cui tengo tanto e che si è rivelato essere emozionante tanto quanto il libro protagonista. Uscito qualche giorno fa, il 26 Gennaio, per Newton Compoton, Hai cambiato la mia vita ha già fatto innamorare schiere di lettrici e lettori confermando Amy Harmon una delle autrici di romance più talentuose in circolazione. Noi blogger vi abbiamo portato all'interno del suo mondo, vi abbiamo fatto conoscere i protagonisti, le loro particolarità e soprattutto l'amore che li lega e vi abbiamo tenuto compagnia ogni singolo giorno. Oggi, però, tocca a me mostrarvi, anche solo in piccola parte, il mio cuore e la mia gratitudine per averci accompagnato fino a qua con una delle Recensioni più difficili mai scritte :) 

Prima di ogni cosa, però, vi presento, come al solito, il libro ed il calendario del BlogTour.

Il libro


Prezzo: € 9,90
Ebook: € 4,99
Pagine: 383
Genere: Paranormal Romance
Editore: Newton Compton Editori
Data di pubblicazione: 26 Gennaio 2017

Dall’autrice dei bestseller I cento colori del blu, Sei il mio sole anche di notte e Infinito + 1 

TRAMA
Lo trovarono nel cesto della biancheria di una lavanderia a gettoni: aveva solo un paio di ore di vita. Lo chiamarono Moses. Quando dettero la notizia al telegiornale dissero che era il figlio di una tossicodipendente e che avrebbe avuto problemi di salute. Ho sempre immaginato quel “figlio del crack” con una gigantesca crepa che gli correva lungo il corpicino, come se si fosse rotto mentre nasceva. Sapevo che il crack si riferiva a ben altro, ma quell’immagine si cristallizzò nella mia mente. Forse fu questo ad attrarmi fin dall’inizio. È successo tutto prima che io nascessi, e quando incontrai Moses e mia madre mi raccontò la sua storia, era diventata una notizia vecchia e nessuno voleva avere a che fare con lui. La gente ama i bambini, anche i bambini malati. Anche i figli del crack. Ma i bambini poi crescono e diventano ragazzini e poi adolescenti. Nessuno vuole intorno a sé un adolescente incasinato. E Moses era molto incasinato. Ma era anche affascinante, e molto, molto bello. Stare con lui avrebbe cambiato la mia vita in un modo che non potevo immaginare. Forse sarei dovuta rimanere a distanza di sicurezza. Ma non ci sono riuscita. Così è cominciata una storia fatta di dolore e belle promesse, angoscia e guarigione, vita e morte. La nostra storia, una vera storia d’amore. 

Dall’autrice bestseller del New York Times, Wall Street Journal e USA Today 

Una storia d’amore che ha fatto il giro del mondo. 


«Una delizia assoluta. Il mio cuore aveva bisogno di questo romanzo.» 

«Nessuno mi aveva avvertito della miriade di emozioni che avrei provato aprendo questo romanzo. L’alba mi ha sorpresa nel letto abbracciata al libro mentre singhiozzavo copiosamente. Ogni pagina di questo libro mi ha sorpreso, emozionato, ha reso il mio cuore gonfio di commozione.»

«Una storia d’amore come non ne avevo mai lette prima. Emozionantissimo, strappalacrime, geniale.»



Calendario del BlogTour


23/01 - 1° Tappa: L'amore secondo Amy Harmon - Le recensioni della Libraia
24/01 - 2° Tappa: Moses e l'arte - Romance & Fantasy for Cosmopolitan Girls
25/01 - 3° Tappa: Georgia, la protagonista femminile - Il bello di esser letti
26/01 - 4° Tappa: Traduzione Q&A - Leggere Romanticamente
27/01 - 5° Tappa: Spin Off - Bookish Advisor
28/01 - 6° Tappa: Recensione - Il Colore dei Libri



Recensione

Come molti di voi sapranno, tra tutti i generi in cui si possono inserire i romanzi, il Romance è sicuramente quello che sento meno nelle mie corde, quello a cui fatico maggiormente ad avvicinarmi e quello che, spesso, non riesce a regalarmi quelle emozioni che, invece, dovrebbe saper trasmettere quasi alla perfezione. Guardando attentamente la mia libreria, però, non può non saltare agli occhi come effettivamente in tutto questo figuri una importante eccezione: Amy Harmon è l'unica autrice di Romance in grado di far vibrare le corde più sensibili del mio cuore, la sola che riesce a riportare a galla, in me, emozioni che a volte oserei definire primitive, l'unica che con le sue parole ed i suoi personaggi riesce a rapirmi l'anima, a farmi innamorare della sua penna e delle sue storie, e farmi vivere l'Amore con un'intensità incredibile.

Prima che Moses entrasse nella sua vita, Georgia non aveva mai conosciuto il vero Amore. Il concetto di Amare, dare la vita per qualcuno e soffrire per questo non le era mai stato così chiaro prima che Moses facesse il suo ingresso nella piccola cittadina in cui Georgia conduceva una vita più o meno appagante dividendosi tra le sue passioni più grandi, i rodeo e i cavalli, che incarnavano l'unica forma di Amore a lei veramente conosciuta. Moses, invece, l'Amore l'aveva volutamente tenuta fuori dalla sua vita: dopo un'infanzia passata a vagare tra una famiglia e l'altra aveva finalmente trovato un'apparente serenità in compagnia di Bibi, la sua bisnonna, e la sua più grande vocazione, l'Arte, sulla quale non poteva in alcun modo imporsi. Nessuno dei due poteva immaginare quanto le loro vite sarebbero cambiate nel momento esatto in cui i loro occhi si incrociarono per la prima volta. In una narrazione serrata e ricca di emozioni, Amy Harmon si dimostra in grado, ancora una volta, di sapere regalare al suo pubblico una storia intensa, profonda ed incredibilmente appassionante a cui sottrarsi è assolutamente impossibile.

Hai cambiato la mia vita, fin dalle prime pagine, si presenta come un romanzo intenso, in grado di far emozionare, vivere e sognare in poche semplici parole. Già dal Prologo il taglio che l'autrice ha voluto dare alla storia si palesa al lettore in tutta la sua durezza: dalle prime parole di Moses, infatti, ciò che traspare è proprio un senso di perdita, di dolore, di rassegnazione e amarezza che, durante la lettura, tornerà prepotentemente a spezzare, più volte, il cuore di un ignaro lettore che imparerà a riconoscere, gradualmente, quella stretta al cuore che gli mozzerà il respiro tutte le volte che vi si affaccerà. Al contempo, però, la profondità del sentimento protagonista del romanzo, e la bellezza del grande Amore che legherà i due ragazzi, non potrà non incantare anche l'animo più cinico che del tutto inaspettatamente si ritroverà il volto solcato di lacrime, la mente sgombra ed il cuore gonfio, seppur percorso da piccole ferite, di felicità. Chi lo dice, quindi, che non può esserci amore senza sofferenza?

Per quanto riguarda la costruzione della storia, il romanzo si presenta suddiviso in due parti, l'una sicuramente più matura ed intensa dell'altra: se nella prima parte, infatti, il lettore farà la conoscenza dei due protagonisti, dei loro pregi e dei loro difetti, delle loro debolezze e delle loro passioni, nella seconda questi gli si presentano in modo molto differente, più maturi oltre che cresciuti, più consapevoli di loro stessi e delle proprie capacità e soprattutto più intenzionati a vivere davvero una vita a cui ora sentono realmente di appartenere. A subire un importante cambiamento, però, non sono solo Moses e Georgia, che ammetto non aver apprezzato appieno nella prima parte del libro, anche l'intensità dei sentimenti narrati subirà un'alterazione che non deve in alcun modo passare inosservata: il significato di Amore e Amicizia prenderà una piega nettamente più profonda e la forza soverchiante dei sentimenti verrà portata in superficie in maniera impeccabile lasciando a bocca aperta un lettore sempre più desideroso di arrivare alla fine di un libro che, al contempo, non vorrebbe abbandonare mai.

Come in ogni romanzo di Amy Harmon, inoltre, anche in questo caso non mancano quei particolari elementi in grado di rendere la storia indimenticabile: mentre la passione per i cavalli di Georgia offre la possibilità all'autrice di parlare di ippoterapia e dell'importanza che il mondo animale spesso riveste nelle vite di ragazzi problematici, la vocazione di Moses per l'arte le dona lo spunto per inserire all'interno del romanzo una caratteristica tipica delle storie paranormal che rendono il protagonista maschile ancora più interessante ed affascinante di quanto in realtà già lo sia. 

I capitoli finali del romanzo rappresentano pienamente la capacità dell'autrice di ammaliare qualsiasi tipo di lettore: l'adrenalina che comincerà a scorrere nelle vene del suo pubblico ben si mescolerà alle paure e alle preoccupazioni che alcuni eventi inevitabilmente provocheranno, ma l'Amore che minaccerà di far esplodere il cuore non scemerà mai, neanche per un secondo, divenendo, anzi, sempre più forte e più pressante, sempre più doloroso ma, paradossalmente, sempre più appagante. Il tutto viene reso incredibilmente semplice da uno stile scorrevole e magnetico che non permetterà mai di staccare gli occhi dal libro.

Ancora una volta Amy Harmon ha saputo rendere i suoi lettori spettatori di una storia toccante, pungente ed emozionante fino alle lacrime con quattro semplice elementi, all'apparenza così innocui, ma in realtà incredibilmente forti.

Commenti

Posta un commento