Recensione [Graphic Novel]: Il papà di Dio di Maicol&Mirco


Prezzo: € 29,00
Ebook: € 14,55
Pagine: 960
Genere: Tutto
Editore: BAO Publishing
Data di pubblicazione: 12 Gennaio 2017

Maicol e Mirco ci raccontano i misteri dell'esistenza in un volume di quasi mille pagine, stampato in rosso e nero, cartonato, con dettagli in lamina metallica. Un breviario dell'esistenza che affronta con delicatezza filosofica alcuni dei più grandi dilemmi dell'umanità e della divinità. La verità non è mai stata così tascabile!

Vi siete mai soffermati a meditare sul fatto che nella maggior parte dei casi noi esseri umani siamo in grado di sorprenderci solo ed esclusivamente davanti a qualcosa di incredibilmente elaborato e fin troppo artificioso? Vi siete mai chiesti perché la semplicità non riesce quasi mai a conquistare la sguardo ed il cuore di una persona? E se io vi dicessi che la vera essenza delle cose sta proprio nel loro essere ordinarie e accessibili a tutti e che è proprio questo aspetto a renderle assolutamente perfette? Magari a me potete anche non credere, d'altronde io non sono nessuno per potermi ergere al di sopra di chiunque altro, ma non confidare in BAO Publishing ed in Maicol&Mirco sarebbe quanto di più sbagliato possibile. Alla base de Il papà di Dio sta, tra le tante altre cose, proprio questo concetto di semplicità, di cui il Graphic Novel ne è la perfetta rappresentazione: linee nette, essenziali, scarne e prive di qualsiasi tipo di complessità compongono ben 960 pagine di un fumetto che si dimostra perfettamente in grado di reggere senza minima esitazione tutte le aspettative che ancor prima della data di uscita si portava dietro. Senza annoiare e senza mai perdere il ritmo, in un continuo susseguirsi di ilarità e comicità l'autore riesce a regalare importanti spunti di riflessioni su tematiche che, ad oggi, non trovano il giusto rispetto: dalla filosofia alla religione, dal significato dell'essere padre al confronto di due generazioni che non sono mai state così distanti, dalle amicizie incomprese fino ad arrivare all'importanza del ruolo dell'arte e della creatività nella vita di tutti i giorni. Questo e molto altro si cela dietro ad uno dei fumetti rivelazione di questo nuovo anno.

In una magnifica veste grafica, Il papà di Dio si presenta come un vero e proprio testo sacro, dalla piccola forma compatta, ma di un certo spessore e dalla copertina rifinita fin nei piccoli dettagli che lasciano spazio, poi, alla semplicità e alla magnificenza al suo interno. 

Ma di cosa parla esattamente Il papà di Dio? Ecco, è proprio questa la domanda che più mi è stata rivolta in questi giorni da amici, parenti, curiosi e lettori che hanno assistito inermi ad una sola ed unica risposta: di tutto. Come fare a definire in poche parole l'estro ed il genio di Maicol&Mirco? Come si può effettivamente spiegare e riassumere tutto quello che il Graphic Novel rappresenta in poche semplici frasi? Potrei dirvi che al suo interno assistiamo alla disperazione di un padre, un cerchio perfetto, che vede nel figlio una ribellione immotivata, oppure che il vero protagonista è Dio, il cui unico desiderio è dare sfogo alla sua creatività senza seguirne, però, i classici noiosi canoni di bellezza che vengono impartiti a scuola, oppure ancora che narra la storia di un'amicizia profonda tra due entità fin troppo differenti, come Dio e Satana, inserita in un quadro familiare fin troppo tradizionale, o che magari vuole essere la rappresentazione del grande dilemma esistenziale che affligge il mondo intero. Potrei dirvi questo, ma potrei dirvi anche che, in realtà, Il papà di Dio è TUTTO questo e molto, molto di più! E allora si ritornerebbe al punto di partenza, in un circolo vizioso che non troverebbe mai la sua fine. Ma il modo migliore di assaporare la vera essenza di questo piccolo capolavoro è solo uno, è immergersi tra le sue pagine, farsi catturare dalla semplicità dei suoi scarabocchi, dalla bellezza e dalla profondità dei suoi dialoghi, farsi alleggerire l'animo dalle risate che, volente o nolente, le sue pagine saranno in grado di strappare, farsi colmare il cuore da quel moto di amore e affetto che inevitabilmente scorrerà e farsi avvolgere, molto semplicemente, dal divino.

960 pagine intrise di significati che si fanno leggere con una brama ed una curiosità incredibili. 960 pagine in cui semplicità, accortezza e genialità si fondono per dare vita ad un Graphic Novel sorprendente. 960 pagine che fanno sentire la necessità di essere rilette, riassaporate e rivissute esattamente l'attimo successivo al loro termine. 

Siete davvero pronti a scoprire tutti i segreti dell'universo? Nulla sarà più oscuro per voi, neanche la vera identità del vostro creatore!

Commenti