LE NOSTRE RECENSIONI


Recensione: Fiore di sangue di Crystal Smith


Bentrovati Colors!

Eccomi a parlarvi di un bellissimo Fantasy in uscita oggi per Mondadori: Fiore di sangue! Pronti a scoprire cosa ne penso?

FIORE DI SANGUE

di Crystal Smith

Prezzo: € 17,90 | Ebook: €  8,99|
Pagine: 276  | Genere: Fantasy YA |
Editore: Mondadori| Data di pubblicazione:  14 Gennaio

Trama

Quella di Aurelia di Renalt non è per niente una vita da principessa delle favole. Dotata di poteri straordinari, è costretta a nasconderli perché nel suo regno la legge vieta il ricorso alla magia e il Tribunale, un'istituzione speciale assetata di sangue, punisce spietatamente chiunque venga accusato di stregoneria o sorpreso a praticarla. Il suo destino, inoltre, è di sposarsi con un ragazzo che non ha mai incontrato di persona, principe ereditario del Regno di Achlev, per assicurare una pace duratura tra quest'ultimo e il suo regno. Quando però il suo segreto viene svelato, Aurelia è costretta a scappare dal palazzo. Sola e alla deriva, giunge in un nuovo regno, dove insperatamente ha la possibilità di ricominciare da zero. Fingendosi una comune suddita, infatti, per la prima volta da quando è nata può affrontare la sua vita in totale libertà. Qui finalmente scopre la felicità che un'esistenza lontana dagli intrighi politici e dai compromessi può regalare. Qui può mettere a frutto l'oscura magia che le scorre nelle vene e che la lega a una misteriosa e potentissima pianta chiamata sanguefoglia. Ma i fantasmi del passato non la lasciano in pace a lungo. Infatti, nel momento in cui verrà a conoscenza di un piano nefasto del Tribunale che minaccia l'esistenza stessa del suo regno, dovrà scegliere tra la sua nuova vita e quella che pensava di essersi lasciata alle spalle. Con la certezza che se non riuscirà ad agire prima che il Tribunale faccia la sua ultima mossa potrebbe perdere ben più della corona. "Fiore di sangue" è un romanzo dalle tinte cupe, un fantasy nel quale si intrecciano sensualmente magia, amore e intrighi.

  
 


IL MIO PENSIERO SUL LIBRO

Adoro i fantasy e quando hanno magia e streghe al loro interno non so resistere: quando mi è stato proposto di leggere questo libro non ci ho pensato due volte e ho subito detto si e con il senno di poi posso affermare di aver fatto la scelta migliore!
Fiore di sangue è un libro particolare, la prima parte scorre più lentamente, ma non eè per nulla noiosa, anzi e la si legge comunque velocemente, perdendosi tra le pagine del libro e imparando a conoscere ogni personaggio, la storia delle due città principali e di alcuni dei loro antenati.
La lettura di Fiore di sangue non è semplice, perché ci sono vari personaggi che si susseguono uno dopo l'altro e succedono davvero tante cose, per cui il lettore deve costantemente mantenere alta la sua attenzione, senza perdersi una sola parola, in modo da riuscire a seguire al meglio i vari passaggi. 
Protagonista principale della storia è Aurelia, una principessa davvero particolare, speciale, nelle cui vene scorre la magia e questo per lei non è un bene, questo suo essere speciale la porterà infatti a dover scappare, nascondersi dietro un nome falso... Aurelia è un personaggio bellissimo, una donna forte, determinata, con un cuore immenso, lei si dona agli altri completamente e lotta con tutte le sue forze. 
Accanto ad Aurelia si muovono altri personaggi, Zan di sicuro è quello più presente, che personalmente ho amato molto ed anche se chi fosse era abbastanza scontato non mi sento di penalizzare il libro, perché come vi renderete conto leggendo Fiore di sangue la Smith non ha fatto nulla per nascondere le varie identità, i colpi di scena non mancano, ma molte cose saltano subito agli occhi del lettore, ma come dicevo la storia non ne risente minimamente.
I personaggi creati dalla Smith sono ben costruiti, hanno caratteristiche particolari, Aurelia in particolar modo cresce moltissimo, si evolve e il lettore percepisce pagina dopo pagina il suo cambiamento... La magia del sangue è l'altra grande protagonista di questo libro e dona alla storia delle tinte un po' più cupi, si tratta di una magia fatta di sacrifici, di perdite e carica di una forza che cresce insieme alle emozioni di chi la pratica.
Fiore di sangue è un libro che si legge in pochissime ore, che non annoia mai, che parte un po' al rallentatore, ma si riprende velocemente regalando al lettore una lettura incredibile e unica.
Il finale per fortuna non lascia "appesi" e questo fa ben sperare visto che Fiore di sangue è il primo volume di una trilogia!
Che dire questo 2020 è iniziato davvero bene e non posso che consigliarvi questo belissimo libro!






Commenti

Posta un commento