domenica 15 gennaio 2012

Recensione: Il profumo del tè e dell'amore di Fiona Neill



Prezzo: € 9,90
E-book: € 4,99
Pagine: 288
Editore: Newton Compton
Genere: Romanzo

Dopo vent'anni un gruppo di amici vicino ai quarant'anni si ritrova a passare le vacanze insieme e ben presto ognuno di loro si accorgerà che le cose con il tempo sono cambiate...
Devono fare i conti con i piccoli problemi della propria vita di coppia, ritrovandosi a ricordare il passato e piccoli segreti emergeranno, ma uno in particolare li travolgerà ridisegnando le loro vite e cambiando il finale di quella che doveva essere una rimpatriata...

La trama a volte ricorda le soap-opera americane, le vite dei cinque amici protagonisti del libro si intrecciano e andando avanti con la lettura si scoprono fortemente annodate l'una all'altra. Ognuno di loro nasconde segreti che li riguardano tutti, segreti custoditi per anni per evitare di rovinare la loro amicizia e di ferirsi inutilmente. Inizialmente la lettura può risultare noiosa, in realtà le vite dei protagonisti si insinuano nella mente del lettore trascinandolo nel vortice dei loro problemi e dei segreti celati.
L'autrice è stata capace di conciliare il racconto della vita presente di Sam, Laura, Janey, Hanna e Jonathan con i continui flashback della loro gioventù, facendo conoscere al lettore in modo intimo ognuno di loro: ogni personaggio è ben delineato ed ha un ruolo importante nell'intera storia.
Il lettore riesce ad avere una chiara visuale di ciò che comporta esser sposati, avere una famiglia e dover fare i conti con la crisi di mezza età e della crisi finanziaria: è partecipe dei piccoli drammi familiari dei protagonisti e li osserva attraverso la lettura, a volte ritrovando momenti della propria vita.
Il profumo del tè e dell'amore è scritto in modo scorrevole, risulta piacevole da leggere e non manca di ironia ed umorismo. 
Arrivato alla fine del libro il lettore finirà anch'esso per domandarsi "È tutto qui il senso della mezza età?"

valutazione 5

1 commento:

  1. la trama non mi sembra una novità assoluta però per donne di mezza età, che casomai vivono gli stessi problemi, possono trovarlo interessante :)

    RispondiElimina