domenica 5 febbraio 2012

Recensione Anteprima: Il Ragno e l'Iguana di Elisa Vangelisti




Prezzo: € 18,00
E-book: € 9,00
Pagine: 524
Editore: Edizioni REI
Genere: Urban Fantasy Romantico

Rynn ha 16 anni, ama i ragni e  ha il potere di vedere concretamente le emozioni delle persone... Gabriel ama gli iguana e di anni ne ha quasi 60, ma la sua vita si è fermata a 17 anni quando fu trasformato in vampiro... Le loro vite si incrociano all'improvviso e in poche settimane vengono travolti dalla passione e dall'amore.

Di solito quando in un libro c'è un vampiro ci si aspetta la classica storia horror con tanta azione, Il Ragno e l'Iguana in realtà è il racconto della storia d'amore tra un vampiro e un'umana un po' speciale e su come entrambi vivono questa relazione.
Il libro è una sorta di diario della protagonista, che racconta ogni avvenimento in prima persona descrivendo ogni momento della sua vita di teen ager.
La narrazione scorre lenta e fin dalla prima pagina il lettore impara a conoscere i due protagonisti, scoprendone i punti deboli, vivendo le loro paure ed entrando nelle loro case facendo la conoscenza anche delle loro rispettive famiglie. 
Non ci sono colpi di scena, nulla di paranormale, nessun nemico da combattere, semplicemente il racconto della vita di due diciassetteni che si incontrano, si innamorano e scoprono i piaceri del sesso: solo che si tratta di due creature speciali e questo amplifica le loro emozioni e i loro sentimenti.
In realtà, a voler esser precisi, il vero protagonista del libro è l'amore vissuto sotto ogni suo aspetto, un amore che evolve e che fa crescere i due ragazzi.
La Vangelisti ha messo in risalto la psicologia dei due protagonisti: Rynn alle prese con un potere che spesso la travolge facendole vivere le emozioni di chi la circonda, tanto da perdere il controllo e rischiare di superare il limite... Ma nonostante questo potere resta una ragazzina che per 10 anni ha condiviso la sua vita solo con il padre e si scopre gelosa quando lui le presenta la nuova compagna. Gabriel è il classico vampiro bello e dannato, che porta su di se il peso di una vita eterna... Lui è un uomo prigioniero nel corpo di un ragazzino, guarda il mondo con occhi diversi rispetto a Rynn, ma nonostante la saggezza dei suoi anni è incapace di trattenersi e spesso perde il controllo.
Il linguaggio è semplice e non manca d'ironia, l'attenzione è posta tutta sullo sviluppo della storia d'amore e sul micro cosmo dei due protagonisti.
Per chi se lo aspetta non c'è nessun finale a sorpresa, solo il naturale evolversi di un amore e la consapevolezza del narratore che sarà per sempre.



valutazione 5

1 commento:

  1. non amo i vampiri..preferisco gli umani :) comunque bella recensione

    RispondiElimina