mercoledì 1 febbraio 2012

Recensione: Confessioni di una pessima cuoca di Arianna Restelli


Prezzo: € 15,90
E-book: € 7,90
Pagine: 310
Editore: Edizioni REI
Genere: Romanzo Rosa

Lisa Barni ha 32 anni ed è già un avvocato con una carriera ben avviata, ma la sua vita sentimentale è un disastro soprattutto perché lei è totalmente negata per la cucina!
Un giorno al supermercato incontra un bellissimo uomo che le chiede consigli su come cucinare due bistecche... Per lui Lisa inizierà a cimentarsi in cucina: riuscirà a conquistarlo?

Confessioni di una pessima cuoca è uno di quei libri perfetti da leggere al caldo sotto il piumone sorseggiando cioccolata calda.
La storia è narrata in prima persona dalla protagonista, la quale per tutto il libro si rivolge direttamente al lettore: è come ritrovarsi con vecchi amici dopo tanto tempo ed ascoltare le novità che hanno da raccontare.
La trama è originale, raccontata con semplicità e in maniera minuziosa in modo che il lettore possa conoscere meglio Lisa e il suo mondo. 
Ad un primo sguardo potrebbe apparire come la solita storia d'amore, in realtà tema principale di tutto il libro è l'evoluzione della protagonista, che da donna in carriera, più preoccupata di acquistare un paio di scarpe costosissime che di cosa preparare per cena, diviene pagina dopo pagina una donna consapevole delle sue capacità e impara ad amare il passare le ore in cucina a preparare pranzi per chi ama. 
 La descrizione dei piatti cucinati e soprattutto dell'effetto che ha il mangiarli fa venire l'acquolina in bocca a chi legge, come se il lettore stesso li stesse assaggiando! Il coinvolgimento del lettore è totale: ci si commuove quando Lisa parla di suo nonno e si sorride leggendo di come lei sogni ad occhi aperti fantasticando su di un amore che forse non esiste e ancora la si odia quando elenca tutte le marche con cui si veste!
Lo stile è semplice, ma accattivante e mai noioso: la lettura risulta scorrevole e piacevole, l'autrice è stata capace di tenere sempre alta l'attenzione, di incuriosire il lettore e far nascere la voglia di arrivare alla fine.
Arianna Restelli con il suo modo di raccontare la vita di Lisa non riesce solamente ad appassionare il lettore, ma fa anche nascere la voglia, una volta finito il libro, di mettersi ai fornelli e cucinare qualcosa di buono e speciale!



valutazione 5

1 commento:

  1. Sembra interessante. Lo aggiungo alla mia lunga lista di libri da acquistare... tra un pò dovrò mettere una libreria anche in terrazza!!
    Ciao, buona serata.

    RispondiElimina