martedì 7 febbraio 2012

Recensione: Minon di Alexia Bianchini e Fiorella Rigoni


Prezzo: € 15,00
E-book€ 5,00
Pagine: 224
Editore: CIESSE Edizioni
Genere: Romanzo Fantasy

Da che cosa dipende l'aumento della violenza, della cattiveria, delle brutture del nostro mondo? Cosa sono realmente gli spettri e per conto di chi agiscono? Che cosa rende davvero speciale Minon, una ragazza che  tutti definiscono "una dark problematica"? Che responsabilità si hanno quando si scopre di avere un potere in grado di salvare un mondo intero?

Nella vita di tutti i giorni Minon non solo si trova ad affrontare le difficoltà tipiche dell'adolescenza: il primo amore, le compagne di classe odiose, diverse famiglie affidatarie compiti e lezioni da preparare... , deve anche gestire le responsabilità che derivano dalla sua capacità di vedere e combattere contro gli spettri.
Quella che potrebbe sembrare solo una caccia ai fantasmi rapidamente muta in un conflitto molto più esteso: una delle tante sfaccettature della lotta tra bene e male.
Le fasi di questa lotta, che fa da scenario ad una tenerissima storia d'amore, sono raccontate in maniera molto vivida dalle due autrici che riescono, quasi avessero una macchina da presa, ad immortalare ogni istante in una serie imperdibile di fotogrammi. Il Male, in questo romanzo è palpabile, presente, assolutamente integrato nell'ambiente e non solo rappresentato dal cattivone di turno.
Si tratta di un libro appassionante, che si legge volentieri, per capire come si snoderà la storia e cosa farà la protagonista. Un regalo, che le autrici fanno al lettore, sono diverse citazioni di Edgard Allan Poe che, sapientemente dosate, preannunciano la tematica dei capitoli seguenti.

Alexia e Fiorella riescono con questo romanzo ad aprire un portale su un mondo ricco di sorprese ed è consigliabile sgattaiolare alle spalle di Minon per seguirla nella sua avventura di cacciatrice e di adolescente.

Recensito da Laura


valutazione 5








1 commento: