mercoledì 14 marzo 2012

Recensione: Il Giardino dei Raggi di Luna di Sarah Addison Allen


Prezzo: € 18,00
E-book: Non Disponibile
Pagine: 256
Editore: Sonzogno
Genere: Romanzo

Emily, dopo la morte della madre si traferisce dal nonno materno a Mullaby... Ben presto Emily scoprirà che la madre le ha tenuto nascosto moltissime cose, che il suo passato è circondato da segreti e misteri e tra questi ci sono le strane luci notturne di Mullaby e la carta da parati che cambia a seconda dell'umore... A Mullaby nulla è come sembra e tutti nascondono qualche segreto...

Il Giardino dei Raggi di Luna  è il terzo libro di Sarah Addison Allen, che ancora una volta conferma il suo successo e la sua capacità di raccontare i problemi dei suoi protagonisti con romanticismo e un pizzico di magia...
Sin dalla prima pagina ci si sente subito immersi nella storia, si entra in punta di piedi con Emily nella casa del nonno, un gigante buono che dopo aver vissuto tanti anni in solitudine si ritrova nuovamente ad avere a che fare con un'adolescente: non sarà facile sia per Emily sia per il nonno la nuova convivenzam soprattutto perchè l'uomo cercherà in tutti i modi di difendere la nipote dal passato della madre... 
Emily non è la sola protagonista del libro, alla sua storia si intrecciano quelle di Julia, una donna dallo sguardo triste che ama fare dolci e lascia che il profumo delle sue torte viaggi lontano, convinta che prima o poi le riporterà qualcuno che aveva lascianto andare tanti anni prima; e quella del giovane affascinante Win, la cui famiglia custodisce un segreto difficile da accettare...
Ogni storia porta con sè i suoi segreti, il suo dolore e racchiude un pizzico di magia che rende tutto piacevolmente misterioso...
I protagonisti sono ben delineati, vengono descritti soprattutto sul piano umano: è la loro storia che viene messa in risalto, i segreti che custodiscono e di come sia in passato sia nel presente si ritrovano ad affronatre la vita con i suoi problemi... Le storie raccontate dalla Allen sono reali, fanno parte della nostra quotidianitàa, ma lei riesce a renderle più sopportabili, più dolci e dimostra che tutto è affrontabile e risolvibile, che basta crederci e volerlo veramente perchè sono le persone che cambiano il loro destino e fanno la differenza!
Il lettore pagina dopo pagina si ritrova sospeso tra la realtà e un mondo carico di magia, si lascia trasportare via da questa fiaba così contemporanea e si perde tra le pagine del libro, rapito dal profumo delle torte di Julia e affascinato dalla carta da parati di Emily.
Il linguaggio e lo stile della Allen sono delicati, carichi di sensibilità e romanticismo, una ventata d'aria fresca e inchiodano il lettore, portandolo a leggere il libro tutto d'un fiato.
La lettura è scorrevole e si arriva alla fine senza rendersene conto, perdendo la cognizione del tempo: si rimane intrappolati nella lettura, senza mai annoiarsi e venendo piacevolmente sorpresi man mano che si va avanti...
Un libro questo che fa sperare e sognare ancora, che ricorda a chi lo legge che nulla è impossibile e che si può ancora sperare in un lieto fine, adatto sia per un pubblico adulto sia per un pubblico più giovane e perfetto per chi ama perdersi tra le pagine dei libri e volare lontano.



valutazione 5




3 commenti:

  1. non fa per me ma ho apprezzato la recensione

    RispondiElimina
  2. Io l'adoro come scrittrice!!
    Ottima RECENSIONE :)

    RispondiElimina
  3. grazie per la recensione, hai aumentato la mia curiosità!!!!

    RispondiElimina