domenica 30 settembre 2012

Book Blog Hunt!

Buongiorno blogghini, 
oggi vi presento un'interessante iniziativa a cui ho deciso di partecipare!!



L'iniziativa di cui vi voglio parlare si chiama Book Blogger Hunt! ed è stata creata da Juliette del blog Sweet Readers e da Denise del blog Reading is believing...

 La Book Blogger Hunt è un'iniziativa nata dall'idea di dare più visibilità ai blog emergenti e di far conoscere meglio quelli già avviati da tempo! Come? Con una catena di interviste in stile caccia al tesoro che terminerà con due mega giveaway aperti a tutti! In palio ci sono oltre 40 premi, tra libri, ebook e gadget letterari, per un unico fortunato vincitore!

 La Book Blogger Hunt è iniziata lunedì 24 settembre, e terminerà oggi, ma le partecipazioni ai giveaway saranno aperte fino al 4 ottobre e il 5 annunceremo i vincitori!

 Come funziona?

 - Lunedì 24 settembre, Juliette e Denise hanno dato il via ad una catena di interviste tra blogger partite dai loro blog creando due percorsi differenti. (QUI I PERCORSI)

- Voi lettori potrete scegliere se seguire il percorso di Juliette o quello di Denise, entrambi porteranno ai mega giveaway, cambieranno solo i blog che ne faranno parte!

- Ogni giorno 6 blogger (3 per ogni percorso), hanno pubblicato delle interviste a un altro blogger e nascondendo nel proprio post un numero speciale: il loro numero preferito!

-Voi lettori dovrete assolutamente annotare tutti i numeri dei blogger del percorso da voi scelto e, una volta terminata la catena di interviste, dovrete sommarli ottenendo così il codice necessario per partecipare ai mega giveaway!

- In ogni blog troverete un'intervista diversa, con divertenti domande e curiosità sui blogger che seguite!

- I blogger partecipanti saranno in tutto 39, e in ogni percorso troverete 19 post! Ricordate di controllare se avete visitato tutti i blog andando sulla pagina dei percorsi.

- Il form dei due giveaway è pieno di punti extra, quindi le possibilità di vincere per ognuno di voi sono davvero altissime! Come ottenerli?

Seguendo questo o/e gli altri blog del percorso via GFC, Twitter, Facebook o Goodreads (+1 punto) Commentando una recensione di questo e/o altri blog (+3 per ogni commento) 

Commentando un post di questo e/o altri blog (+ 2 per ogni commento) 
Aggiungendo il banner dell'iniziativa sul vostro blog (+5 punti) 
Condividendo l'iniziativa su Facebook o Twitter (+2 punti per ogni link) 

Ed ora l'intervista!! Io ho avuto il piacere di intervistare Mik (alias Mr. Ink) di Diario di una Dipendenza!





Rory: Com'è nata l'idea di creare questo blog?

Mik: Era un'idea che custodivo da qualche tempo. Avevo tanti timori e dubbi, però, che mi avevano sempre frenato. All'inizio di quest'anno, poi, anche grazie alla spinta dei miei genitori e di qualche amico fidato, ho deciso di lanciarmi. Di realizzare il primo proposito per il 2012. Ed è stato l'inizio di un'avventura magnifica. Il solo rimpianto? Non averla intrapresa prima!

R: Chi ti conosce sa benissimo che hai un vero talento come grafico e che tra le tante cose crei dei segnalibri bellissimi! Da dove nasce la tua passione per la grafica e soprattutto quando crei un segnalibro come scegli i soggetti?

M: In realtà, cara Rory, sin da bambino una passione che mi caratterizza, oltre a quella per la lettura, è il disegno! Da quando ho imparato ad usare Photoshop, l'ho semplicemente trasferita dalla carta al pc. I lavori di grafica per il giornalino della mia scuola e qualche riuscito fotomontaggio, mi hanno aiutato a migliorarmi ancora e ancora. Purtroppo, è tempo che non aggiorno la rubrica Passion Bookmars e me ne cruccio tantissimo. A causa di problemi al computer, sono stato costretto a riformattarlo e ancora non trovo il tempo per installare i miei preziosi e valenti aiutanti! I soggetti, come avrai notato, sono sempre molto vari. Spesso celebrano un genere, una saga, un autore, un regista. Ma, ti dico la verità, spesso sono proprio fidati colleghi a darmi qualche dritta e qualche idea: Monica, Sonia, Alessia, Fede, Elisa..! :)

R: Il migliore e il peggior libro letto fino ad ora?

M: Difficile dirlo. Escludendo grandi classici come Jane Eyre e Grandi speranze, mi vengono in mente i recenti Proibito (Dolce, crudele, commovente, magnifico), a pari merito con Un giorno, di David Nicholls, tra i titoli più belli. Il più brutto, forse, La casa dei mai nati. Ben scritto, ma imitativo, inconcludente e alquanto inutile.

R: Quali sono i 3 blog che segui di più?

M: Direi che i “Must” sono Cuore d'inchiostro, Atelier dei libri e The Book Lover: ormai veterani, sono sempre curati e aggiornatissimi. Ma mi vengono in mente anche Books Land, Gocce d'inchiostro, Sweety Readers, Forgotten Pages e Il profumo dei libri, che seguo sempre con grande entusiasmo e di cui conosco molto bene anche i simpaticissimi gestori.

R: Hai mai abbandonato la lettura di un libro?

M:Sì, per poi sentirmene subito in colpa! Proprio non ci riesco. Casomai se un libro mi risulta ostico, preferisco intervallarlo con qualcos'altro, ma mai abbandonarlo su uno scaffale dopo qualche momento di stallo. Nessuno scoglio è insormontabile!

R: I tuoi 3 personaggi preferiti?

M: Allora, allora... Samantha Moon, protagonista della saga di J.R Rain. La trovo umana, adorabile, simpaticissima, oscura ma anche colorata di luce ed emozioni. Al secondo posto, la mitica Alice Allevi di Alessia Gazzola, imbranatissima in L'allieva, viva e più matura in Un segreto non è per sempre. Ultimo ma non ultimo, da Hunger Games, Peeta. E' parte di una saga che non riesco ancora a farmi andare a genio, ma lo trovo ben caratterizzato, fragile, sensibile, sognatore. Mi rivedo molto in lui!

R: Quando scrivi le recensioni, segui un ordine preciso (trama, personaggi, stile) o scrivi semplicemente tutto ciò che pensi del libro?

M: Inizialmente, seguivo schemini e specchietti mentali, ma, disordinato come sono, ho finito per ricacciarli in un angolino buio del mio cervello. Vado d'istinto! Mi lascio trasportare dalle sensazioni che il libro mi ha regalato. Più è bello, più è profondo, meno c'è spazio per la trama.

R: 3 libri che ti hanno emozionato?

M: Due li ho citati sopra. Un giorno e Proibito. L'altro è Delirium, di Lauren Oliver. Sono i primi libri che ho letto dei rispettivi autori, ma mi hanno colpito con la violenza di un treno. Mi hanno fatto ridere, fuggire dalla realtà, ma, soprattutto, commuovere come nessun libro aveva fatto prima d'allora.

R: Nelle tue recensioni spesso consigli una canzone, in che modo cegli la canzone giusta per ogni libro?

M: E' il libro stesso a suggerirmela. Ne deve rievocare le atmosfere, o mi deve dare l'impressione che quella determinata canzone venga dal pugno dello stesso autore. Ma attenzione! Molte canzoni danno indizi velatissimi sulla trama. Vi invito a coglierli tutti!

R: C'è un libro che avresti preferito non leggere o recensire?

M: Non mi pento mai di aver letto un libro. Ma c'è stata un'occasione in cui mi sono trovato un po' in difficoltà a recensirlo. Era il caso di Starcrossed. Non avendo ancora il blog, ma ricoprendo già il ruolo di Y Ambassador grazie alla gentilissima Cecilia della collana Giunti Y, avevo un po' timore nel recensire negativamente il primo libro inviatomi da loro. Ovviamente erano tutte fobie mie! Inoltre, pur non essendo una lettura memorabile, mi ha dato modo, quest'estate di leggere il piacevolissimo sequel.

R: Qual è il tuo genere letterario preferito?

M: Ne ho tantissimi, ma, ti dirò, il thriller. King e Koontz sono i primi autori che ho iniziato a leggere (roba allegra, eh?!) e sono gli unici che leggerei all'infinito. Poi sono venuti Faletti, Larsson, Carrisi! Loro e le storie che creano sono le mie lugubri certezze.

R: Cartaceo o Ebook? E perchè?

M: Cartaceo! Come dico sempre, la freddezza di uno schermo non potrà mai imitare l'odore irresistibile della carta e, inoltre, i fondi di bottiglia che porto al posto degli occhiali non mi aiutano proprio nell'impresa di passare ore e ore davanti al pc o a un ebook reader!

R: Come scegli i libri da leggere?

M: Un tempo ad attirarmi era la copertina. Adesso, il mondo dei blog letterari mi dà sempre suggerimenti utilissimi che seguo con piacere. Alla lettera, quasi!

R: C'è un personaggio in particolare a cui sei legato?

M: Che abbia apprezzato o meno la saga di cui fanno parte, è sempre un piacere ritrovare tra le pagine i protagonisti di una serie di romanzi. Si ci finisce per legare a loro, che lo si voglia o meno. Alcuni, sono proprio quelli che ho citato in una domanda precedente.

R: Descriviti in 3 parole.

M: Perennemente insicuro, timidissimo ma ben nascosto dietro lo schermo del portatile, perso.


Immagino si sia capito che il mio numero preferito è il 3


Ed ecco a voi i form:


- per il percorso di Juliette a Rafflecopter giveaway

- per il percorso di Denise a Rafflecopter giveaway


26 commenti:

  1. In bocca al lupo a tutti! :P
    Grazie mille per avermi ospitaro, Rory! :D

    RispondiElimina
  2. ciao, il tuo blog è molto carino, come per altri del percorso, sono molto contenta di averti messo tra i preferiti, a presto :D

    RispondiElimina
  3. Wow, anche io come Mik adoro Atelier dei libri! Seguo volentieri anche sweety readers, sono le mie top!
    Non siamo molto simili (timidezza esclusa) ma è bello leggere anche pareri diversi dai propri. Le risposte sono tutte molto pertinenti.

    RispondiElimina
  4. splendido incrocio di interviste peccato che oggi il contest sia al termine!

    RispondiElimina
  5. Complimenti per l'intervista! concordo con Mik quando dice " Un tempo ad attirarmi era la copertina. Adesso, il mondo dei blog letterari mi dà sempre suggerimenti utilissimi che seguo con piacere. Alla lettera, quasi!" ^_^

    RispondiElimina
  6. è vero, concordo con franghi88 :(

    RispondiElimina
  7. Bellissima anche questa intervista :D Anch’io da piccola mi sono innamorata del disegno e questa passione l’ho portata sempre avanti. Da un po’ di anni mi sono appassionata a Photoshop, so di non essere ancora molto brava (sicuramente non sono brava come te :)) ma sto cercando di migliorare ^^" E’ un vero peccato che questa iniziativa sia finita, mi sono divertita un mondo a leggere le varie interviste e ho scoperto tanti blog a me sconosciuti :)

    RispondiElimina
  8. Rory dove trovo il form per partecipare? avevo letto che l'avrei trovato nell'ultimo post della catena. nn è questo l'ultimo post? :)

    RispondiElimina
  9. intervista interessante :D

    RispondiElimina
  10. Il form verrà inserito domani!

    RispondiElimina
  11. sono daccordo con mr.ink (come su moltissime altre cose, e lui lo sà): nel mio cuore la carta avrà sempre un posto in primo piano!

    RispondiElimina
  12. Bella intervista! Anch'io ormai mi affido ai blog per scoprire nuovi titoli interessanti..anche se ovviamente la libreria rimane una delle mie tappe preferite! ^^

    RispondiElimina
  13. Mik, anche a me capita di abbandonare un libro a metà per poi sentirmene in colpa poco dopo! Che cosa posso farci? Mi sembra quasi di... tradirlo! XD Spesso quando questo succede riprendo in mano il libro a distanza di qualche mese... lo rileggo dall'inizio e mai dal punto in cui l'avevo lasciato e la maggior parte delle volte ciò che leggo non sembra nemmeno la stessa cosa di prima! Non sai quante volte mi è capitato di pensare "Ma come ho fatto a trovarlo noioso?".
    La tua descrizione in tre parole si adatta benissimo anche a me... meno male che esistono i libri :)

    RispondiElimina
  14. ah ho capito. grazie mille Rory :)

    RispondiElimina
  15. bella intervista! :D anche io ho una passione per la grafica.. *-*

    RispondiElimina
  16. conosco Mr. Ink, seguo il suo blog da un pò di tempo e mi piacciono molto le sue recensioni particolareggiate, evocative e anche l'associazione di un libro ad un brano musicale. anche i suoi segnalibro sono molto particolari!!! bella intervista!!!

    RispondiElimina
  17. Conosco il blog di Mr. Ink e ogni tanto fa un saltino sul mio; a me fa piacere leggere i suoi commenti perchè lo ammiro tantissimo ed è una persona magnifica. *-*
    Anch'io adoro disegnare, ma di grafica e pc non ci capisco niente. xD Sono più "vecchio stampo": carta, matita e colori... devo impiastricciarmi le mani. xD
    Complimenti anche a Rory per l'intervista e per il blog. :3

    RispondiElimina
  18. ciaooo! conoscevo già il tuo blog, magnifico!
    bellissima intervista, mi è piaciuta molto

    RispondiElimina
  19. che bella intervista!!
    io sono una frana nel disegno!!infatti quando ero alle medie i disegni di artistica me li faceva mio padre!!!
    di grafica non ho mai provato niente!!e non ci proverò neanche!!non ho un buon rapporto con la tecnologia!!

    RispondiElimina
  20. Nemmeno io sostituirei mai il formato cartaceo di un libro con un e-book! Il libro cartaceo è qualcosa di speciale che non può assolutamente farsi spodestare così!

    RispondiElimina
  21. mik mi fai venire voglia di visitare il tuo blog! io di solito non abbandono la lettura di un libro che non mi piace sia perchè non mi piace lasciare le cose a metà sia perchè tutti i libri meritano una possibilità! sono arrivata alla conclusione di questo percorso e mi è sembrata una fantastica avventura comunque andrà è stato bellissimo conoscere tutti questi blogger appassionati come me alla lettura è stata davvero una bella esperienza =)

    RispondiElimina
  22. Bellissima intervista!!! Ho visitato il tuo blog Mik e ne sono rimasta affascinata, complimenti!!!

    RispondiElimina
  23. Bella intervista!!
    Questa caccia mi ha divertita tantissimo, inutile dire che ho letto tutte le interviste di tutti i percorsi. Spero si possa rifare qualcosa del genere, rendere più vicini i blogger, facendoli raccontare i loro gusti ed opinioni.
    Mi sono divertita moltissimo, grazie a tutti i partecipanti per il duro lavoro di organizzazione!

    RispondiElimina
  24. Le risposte di Mik sono sempre divertenti, così come le sue recensioni :) Tra cartaceo e digitale, direi il primo ma leggo moltissimo anche ebook e trovo che l'e- reader sia davvero comodo e conveniente in certe situazioni :)

    RispondiElimina