sabato 11 aprile 2015

Dimenticati sullo Scaffale [Segnalazione]: Gli inevitabili incontri del destino di Luca Terenzoni


Ieri sera tardi facendo pulizie nella mail del blog ho ritrovato una vecchia mail di agosto 2013 e mi son sentita terribilmente in colpa per averla dimenticata.
Purtroppo il 2013 è stato un anno di cambiamenti per me, ero diventata mamma da poco e il mio tempo libero era inesistente e quindi capitava che non riuscissi a star dietro al blog...

La mail in questione è di Luca Terenzoni, di cui a Gennaio 2012 recensii Primavera in Borgogna: fu uno dei primi esordienti che diede fiducia al mio blog, che all'epoca aveva solo un mese di vita!

Oggi vi presento Gli inevitabili incontri del destino, di cui è disponibile anche un blog http://gliinevitabiliincontrideldestino.blogspot.it/



Prezzo: € 14,90
Pagine: 248
Editore: Albatros
Data Pubblicazione: Luglio 2013

TRAMA

Francine vive a Saint-Malo ed ha un figlio, nato quando lei era giovanissima. Lisa vive a Parigi; è una ex-modella americana che cerca di ridare un senso alla sua vita. Il brillante architetto Daniel, invece, a Parigi sta tornando, dopo essere stato per qualche tempo a New York. Roger è un celebre attore, fresco di Palma d’Oro a Cannes, che rimpiange di non aver messo al mondo un figlio quando era più giovane. Quattro vite che non hanno nulla in comune se non un imprevedibile, insospettabile disegno che li porterà ad incontrarsi e ad intrecciare le loro storie.

Luca Terenzoni propone un romanzo infallibile, una sequenza avvincente di cambi di inquadratura ed un evolversi di situazioni che non consente di chiudere il libro prima della fine.

AUTORE

Luca Terenzoni è nato nel 1969 a Massa, dove attualmente risiede. Laureato in Economia e Commercio, lavora presso l’ufficio amministrativo di un’azienda della Versilia, per la quale cura anche i contatti con l’estero. Dopo l’esordio letterario con Primavera in Borgogna (maggio 2010), Gli inevitabili incontri del destino è il suo secondo romanzo. Cartoline dalla Francia, invece, è il nome del suo blog.

1 commento:

  1. Ciao Rory! Nessun problema, ti ringrazio per il tuo post! :-)

    RispondiElimina