domenica 25 ottobre 2015

Giveaway per un Halloween.. da Brivido!


Buongiorno e Buona domenica Lettori Colorati :)

Da un paio di giorni sulla nostra pagina Facebook vi stiamo tenendo sulle spine dicendovi di avere in serbo per voi una sorpresa non ricca, di più! Ebbene, il momento di svelarvela è arrivato..
Halloween si sta avvicinando e noi vogliamo premiarvi ancora una volta e soprattutto vogliamo giocare ancora un po' con voi, lo sapete, noi non ci stanchiamo mai! :) 

Per questi motivi abbiamo deciso di indire un nuovo Giveaway decisamente a TEMA
e quando dico a Tema non scherzo! Come vi renderete conto proseguendo a leggere il post le regole di questo nuovo concorso saranno speciali perché sì, vogliamo regalarvi qualcosa, ma vogliamo anche divertirci e sono sicura che apprezzerete anche voi ;)

Bene, ho parlato anche troppo.. VENIAMO A NOI!

Regole per partecipare al Giveaway:
  • Essere / diventare LETTORI FISSI del blog in maniera pubblica: trovate la casella blu con scritto "Unisciti a questo sito" nella parte destra del blog (Mi Raccomando, non cercate di imbrogliare perché ovviamente andremo a verificare!)
  • Commentare questo post confermando la partecipazione, scrivendo con quale Nick siete iscritti al blog e lasciando un indirizzo email valido a cui verrete contattati in caso di vincita (Non dimenticatelo, altrimenti ci sarà impossibile comunicare!)
  • OBBLIGATORIO: il commento dovrà essere a tema Halloween per cui vi chiediamo qualcosina di più, ma vi lasciamo libera scelta tra queste tre opzioni: 1) fateci avere una FOTO del vostro costume di Halloween o dei vostri addobbi (foto che dovrà essere postata sull'evento Facebook); 2) fateci avere una FOTO di un disegno fatto da voi, che sia il più originale possibile (anche in questo caso la foto dovrà essere postata sull'evento Facebook); 3) scrivete un racconto che sia grado di spaventarci a dovere (lo scritto lo potete lasciare direttamente qui sul blog integrando il vostro commento). 
  • Se possibile, condividere il Giveaway in maniera pubblica su tutti i vostri social lasciando i link di condivisione nel commento (anche qui andremo a verificare al momento dell'estrazione)
  • Facoltativo: seguire i nostri profili Facebook (QUI), Twitter (QUI), Pinterest (QUI), Instragram (QUI

ATTENZIONE!!!

Alcune precisazioni: nel caso non abbiate la possibilità di condividere il giveaway non c'è problema, l'importante è che scriviate che non avete facebook/twitter/etc 

Cosa importantissima: verificate di esser follower del blog, perché ogni volta finiamo per rincorrere qualcuno ed è capitato che, nonostante le mail che inviate, siamo stati costretti ad escludere qualcuno!

DURATA del Giveaway: Il giveaway comincia oggi, Domenica 25 Ottobre, e termina alla mezzanotte di Domenica 8 Novembre, termine ultimo per partecipare (dopo questa data NON prenderemo in considerazione i commenti!)

Questi sono i PREMI in palio:

In formato cartaceo:


Grindhouse Vol.1 che contiene Delirium di Ivo Gazzarrini (RECENSIONE) e Devil Inside di Pietro Gandolfi
Le vere origini di Halloween di Sarah Bernini, Luce, Chiara Rancati e Monica Casalini (RECENSIONE)
Il bacio dell'angelo caduto di Becca Fitzpatrick (La saga completa)
I dannati non muoiono mai di Jim Nisbet
Vittime di Jonathan Kellerman


A SCELTA (in base a quello che avete/volete leggere):
Orbeth, L'oscura minaccia di Marco Perrone (RECENSIONE)
Orbeth, La leggenda di San Gelmar di Marco Perrone

In formato eBook:


Esistenze di Ivo Gazzarrini (RECENSIONE)
 A SCELTA (in base a quello che avete/volete leggere):
Orbeth, L'oscura minaccia di Marco Perrone 
Orbeth, La leggenda di San Gelmar di Marco Perrone


I vincitori verranno scelti da NOI e dai due AUTORI che gentilmente mettono in palio le loro opere: noi del blog sceglieremo le foto e i disegni più belli (e saranno 4 in totale), gli autori invece decreteranno i vincitori tra quelli che scriveranno il racconto (anche questi saranno 4). Decreteremo in questo modo gli OTTO FINALISTI, ai quali verrà poi chiesto di scegliere un numero da 1 a 8 e su questa base si procederà ad estrazione casuale per la scelta del libro.

BANNER:


Tutto chiaro?! Forza, PARTECIPATE! 

39 commenti:

  1. Partecipo *-*
    Vi seguo ovunque, come già saprete :P
    Ho condiviso l'evento su Facebook, Twitter, Pinterest e Google+.
    Credo che parteciperò con un disegno oppure con un racconto... devo pensarci! :P

    RispondiElimina
  2. Partecipo *_* Ho condiviso su facebook... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dimenticavo vi seguo con il nick Elisa Pellino, e la mia email è mora_1993_@hotmail.it

      Elimina
    2. Elisa devi postare una foro o scrivere qualcosa a tema halloweeen...

      Elimina
    3. Ciao si scusami... :)
      Nel 1985, una giovane coppia al ritorno dalla festa per la promessa di matrimonio, rimane coinvolta in un incidente stradale. Lei purtroppo morì pochi giorni dopo e il promesso sposo, tale Enrico G. fece mettere nella bara dei gigli bianchi e le due fedine d'argento legate insieme con un nastrino,posate sul petto di lei. Egli però, nonostante un matrimonio in vista, aveva un'amante che incontrò pochi giorni dopo il funerale della defunta fidanzata. La notte seguente, gli apparve in sogno un'ombra, che lo accusava di aver fatto piangere lacrime di sangue ad un'anima innocente. Svegliatosi di soprassalto, accese la luce e trovò sul comodino le due fedine, rotte e separate, e per terra dei petali di giglio bianco.
      Spero vada bene :)

      Elimina
  3. Eccomi, mi piace tantissimo leggere e sono sempre alla ricerca di nuovi libri che siano capaci di appassionarmi e stupirmi spero che possiate, in questo, darmi una mano ^^ - la mia email è jakub.walczak.kuba@gmail.com per quanto riguarda il resto forse vi racconterò una storia, una storia di un ragazzo che gira per vari blog di libri alla ricerca delle sue vittime.... che si presenta come un'adorabile lettore ma invece sotto sotto ha ben altri motivi....

    RispondiElimina
  4. Marianna Di lorenzo
    dilorenzomarianna07@gmail.com
    https://www.facebook.com/marianna.dilorenzo.9/posts/896524297104851?pnref=story
    https://plus.google.com/u/0/115091535859685717735/posts/1LatXnXAKoh
    postato un disegno grazie

    RispondiElimina
  5. Ciao, che bel giveaway! Partecipo volentieri con un mio racconto. Spero vi piaccia ;) sono iscritto col nome di Luigi Dinardo e la mia e-mail è luigi8421@yahoo.it
    https://www.facebook.com/luigi.dinardo.56/posts/10208018735934557
    https://plus.google.com/109474352604886148290/posts
    https://twitter.com/LuigiDinardo1
    UN PATTO CON IL DIAVOLO
    Il piccolo Andrew era un bambino speciale, o almeno così diceva Lucy, sua madre, quando lo consolava. Infatti Andrew era un bambino sordomuto e i suoi compagni di scuola spesso lo prendevano in giro. Lui non si lamentava mai, ma sua madre aveva capito tutto. A pochi giorni dalla notte di Halloween, Lucy decise di premiare suo figlio con un regalo. Portò suo figlio in libreria e gli consentì di scegliere qualunque libro volesse. Andrew girò per oltre un ora tra gli scaffali della libreria e, dopo aver visionato diversi libri, decise di prendere un libro dalla copertina ruvida e misteriosa con sopra disegnato un diavolo. Lucy non fece caso al libro che suo figlio aveva scelto. Pagò ed uscirono dalla libreria.
    I giorni seguenti Andrew cambiò. Divenne più scontroso con i suoi compagni di classe e persino con i suoi genitori. Lucy non lo sapeva, ma Andrew passava ore e ore a leggere le storie macabre che il libro del diavolo conteneva. Storie di morti, di zombie, di corpi flagellati da spade roventi.
    La notte di Halloween accarezzò dolcemente il suo libro. La copertina del suo libro cominciò improvvisamente a trasudare sangue, nello stesso istante in cui lacrime di sangue cominciarono a scendere dai suoi occhi. Andrew parve non farci caso. Bisbigliava tra sé qualcosa di incomprensibile che solo lui poteva sapere. Aspettò ancora qualche istante. Sapeva quello che stava per succedere.
    Una figura macabra e misteriosa senza ombra entrò nella sua stanza. Era un essere vestito completamente di nero dalla carnagione grigia e decrepita. Il volto era incavato e gli occhi sembravano uscire fuori dalle orbite. Quell'uomo si reggeva su un bastone di ciliegio alla cui estremità c'era il teschio rinsecchito di un corvo.
    «Ti ho portato un regalo» disse quella macabra figura con solennità. Andrew non disse nulla. Si limitò ad osservare quell’enorme pacco infiocchettato davanti a lui. «Che cosa aspetti? Aprilo!» disse con un tono perentorio. Sembrava un ordine anziché un consiglio.
    Andrew si avvicinò con titubanza al pacco. Tolse il fiocco rosso, proprio come le sue mani imbrattate di sangue, e lo aprì. Sul suo viso non c’era paura. Anzi, un ghigno di soddisfazione dipinse il suo volto. Le teste di Mark e Philip, i due compagni di classe che lo prendevano sempre in giro, erano adagiate su un vassoio d’argento mentre alcuni vermi mangiavano la loro carne. Con soddisfazione rise di gusto quando vide un lombrico uscire fuori dall’occhio di Mark.
    “Non ridi più adesso, vero?” pensò con cattiveria.
    Andrew alzò lo sguardo e si accorse che quella figura tetra e misteriosa era sparita all’improvviso, come un fantasma. Dov’era finito? Non fece neanche in tempo a chiederselo che sua madre entrò nella sua stanza.
    «Cosa diavolo sono tutti questi rumori?» gridò d’istinto prima di accorgersi del macabro spettacolo dinanzi a lei.
    Shoccata si mise le mani sul volto. Non sapeva davvero cosa dire.
    «Non preoccuparti mamma, un sacrificio andava fatto» parlò Andrew, per la prima volta nella sua vita.
    «Tesoro, ma è un miracolo! Ma com…»
    Lucy provò a continuare la frase ma le parole le si bloccarono in gola. Non riusciva a parlare! E anche le sue orecchie sembravano morte. Non udivano alcun suono, alcun bisbiglio.
    «Mi spiace mamma, ma un sacrificio andava fatto» ribadì Andrew con terribile sicurezza.
    E con la certezza che sua madre non avrebbe parlato mai più.

    RispondiElimina
  6. ciao!!!!!!! partecipo anche io supervolentieri a questo giveaway!!!! meraviglioso!!!
    Ho già postato i miei disegni su facebook nella pagina dell'evento :)
    e cercherò di scrivere un raccontino da postare qui :)
    condivido su facebook l'inziativa qui: https://www.facebook.com/petmaddox.book/posts/1680761542168474?pnref=story
    Vi seguo sul blog come Maria Petrillo
    su facebook come PetPigeon Maddox
    su pintest come PetPigeon
    su twitter come @marypet25
    mail: patafix22@hotmail.it
    spero di aver fatto tutto !!!!

    RispondiElimina
  7. Fantastico, amo inventare storie :D

    Sono iscritta come Noemi Storzillo
    La mia e-mail è: noemi_storzillo@hotmail.com

    Per partecipare a questo giveaway scelgo la terza opzione, ovvero raccontare una storia a tema horror.
    Ecco la mia:

    Una notte di Halloween di molti anni fa, ero in casa sola con mia cugina perchè i miei genitori erano usciti per una commissione e mi affidarono a lei solo per quella sera. Avevo 12 anni.
    Eravamo in salotto avanti alla tv e all'improvviso, data la forte pioggia la corrente saltò e restammo al buio mentre fuori il vento ululava e batteva forte contro gli infissi e le finestre. Ho sempre amato il mondo dell'horror e dell'occulto sin da bambina infatti quella sera chi più era spaventata era proprio mia cugina e aveva ben 20 anni. Comunque data l'atmosfera e la giornata la pregai di raccontarmi qualche storia dell'orrore così dopo aver insistito un po' l'ho convinta. La storia era questa:
    Alex, un ragazzo di 18 anni, viveva in un piccolo paese insieme ai genitori. Alex era buffone, spavaldo ed egoista, sempre pronto a mettersi in mostra dinanzi a tutti pur di essere al centro dell'attenzione di tutti. La mattina della vigilia di Halloween, Alex andò a farsi un tatuaggio all'insaputa dei genitori perchè questi glielo avrebbero impedito. Si fece tatuare un Jolly sull'avambraccio destro e lo fece ricoprire con una benda bianca per proteggerlo dalla luce e dal sole. Durante il pomeriggio, mentre era di ritorno a casa vide un gruppo di persone riunite a discutere tra loro così incuriosito si intrufolò tra la folla per ascoltare.
    Uomini donne e bambini erano terrorizzati: nel cimitero li vicino le tombe erano state scoperte e tutti le foto e le statue spaccate. Qualcosa si aggirava per il cimitero e non si sarebbe fatto scrupoli ad arrivare anche in paese. Alex, buffone com'era, salì su un muro in alto per farsi vedere da tutti e disse: Voi tutti non abbiate paura! Non c'è niente e nessuno capace di spaventarmi! Andrò io stesso stanotte nel cimitero e caccerò via il mostro!La folla ammutolì e dopo poco tutti applaudirono al coraggio di Alex. Quello che nessuno sapeva era che quella sarebbe stata l'ultima volta a vedere il ragazzo vivo.
    Giunta la mezzanotte Alex si diresse sicuro verso il cimitero. Non credeva nemmeno ad una di quelle fandonie ma piuttosto era convinto si trattasse di una suggestione da parte degli abitanti del paese, motivo per cui si avviò disarmato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando giunse ai cancelli del cimitero iniziò a piovere e l'intensità della tempesta aumentava ogni minuto di più. Alex scavalcò il cancello e presto si ritrovò dall'altro lato, chiuso nel cimitero da solo. Così cominciò a camminare tra le numerose tombe e si accorse effettivamente di quanto il cimitero fosse stato devastato ma non gli diede peso. Pensò che forse qualcuno l'avesse fatto per spaventare la gente. Dopo aver girato l'intera area si sedette su una tomba vicina e poi si distese su di questa incurante della pioggia che stava scendendo forte su di lui. D'un tratto una vibrazione sotto di lui lo fece sobbalzare e Alex in preda al panico si alzò e cominciò a correre. Dalla tomba un ombra nera dalla dimensioni gigantesche si era levata su di lui e lo stava inseguendo. Alex corse quanto più velocemente possibile verso il cancello ma la pioggia e la paura lo avevano ormai disorientato e prestò inciampò su una radice scoperta. Il ragazzo cadde e l'ombra che lo inseguiva si calò su di lui ed entrò nel suo corpo. Dopo qualche minuto Alex si rialzò stordito e più impaurito di prima. Avvertì un forte bruciore al braccio che andava intensificandosi sempre più. Così alzò la manica della felpa e si accorse che la benda che nascondeva il tatuaggio stava sanguinando. Il suo braccio era completamente ricoperto di sangue, così la scoprì per vedere cosa stava accadendo al suo corpo e quello che vide fu uno spettacolo terrificante. Il Jolly che aveva tatuato sull'avambraccio aveva un aspetto agghiacciante e la cosa ancora più mostruosa fu che quel piccolo essere aveva preso vita. Alex cominciò a urlare disperatamente ma nessuno corse in suo aiuto perchè era completamente solo. Quell'essere sul suo braccio aveva aumentato le sue dimensioni e adesso il braccio di Alex si stava letteralmente squarciando. Urla di dolore si levarono sul cimitero quella notte. Dallo squarcio sul braccio qualcosa stava fuoriuscendo: era proprio quel Jolly maledetto. Quando fu completamente fuori, si fiondò sul corpo stremato del ragazzo, squarciandogli il torace e mangiandone le interiora. Fu quello l'inizio di una notte di terrore per tutti gli abitanti. Il Jolly indemoniato si diresse affamato verso il cuore del paese per fare strage di vittime ignare. Nessuno sopravvisse a quella notte e del Jolly non si seppe nient'altro. Il paese è ora popolato da povere anime vaganti alla ricerca della pace eterna!

      Mi dispiace per il doppio commento ma non entrava tutto in uno solo
      Condivisioni
      https://www.facebook.com/amy.j.mercury/posts/946586872074212

      https://plus.google.com/111429702801562439791/posts/2VToBQRFySC

      https://twitter.com/LysGrigori/status/659751979611222016

      Su facebook seguo come Amy Pond
      Su twitter sono @LysGrigori
      Su intragrama sono LysGrigori
      Non ho pinterest :\
      Grazie a presto <3

      Elimina
  8. Come non partecipare a questo meraviglioso Ga
    sono lettore fisso con il nick: salvatoreilliano
    e la mia e-mail e’ : salvatoreilliano95@hotmail.it
    Ho il mi piace su fb come salvatore illiano.
    E ho condiviso su g+: https://plus.google.com/u/0/114780743623830358993/posts/ZoW4hcWBJvzHo condiviso su fb: https://www.facebook.com/salvatore.illiano.95/posts/10204234907746684

    e tra i premi ambisco sicuramente a Il bacio dell'angelo caduto di Becca Fitzpatrick (La saga completa) lo sto cercando da tempo.
    Ora una premessa non sono uno scrittore ma un lettore; ed oggi mi sono ambito nel scrivere un racconto non so se può piacere ma sappia telo mi sono molto divertito nello scrivere le vicende.
    e i personaggi, sicuramente ci saranno degli errori, ma spero che la storia vi piaccia almeno un po’.
    il titolo è : Il Party Di Mezza Notte
    HALLOWEEN 2015 ORE 22:00 Zoul
    Finalmente dopo 15 anni di riposo sono riuscito a liberarmi dalle mie catene. Grazie alla bellissima lady oggi, avrò finalmente la mia vendetta
    HALLOWEEN 2015 ORE 9:00 ALEX
    -Daiiiii- ci risiamo eccola che arriva come ogni mattina a svegliarmi.
    -Amoreee, ti svegli, oggi e halloween dobbiamo preparare la festa in cantina per i bimbi.
    -Eccomi ora mi alzo. Uffa però perche proprio noi?- Non riesco a capire perche la dobbiamo fare noi la festa mi annoia cosi tanto stare con i bambini.
    -Perche forse tu hai la casa più spaventosa del vicinato?-
    -Ma lo sai che non e mia e sto in affitto da solo un mese- Non gli entra in testa che voglio lasciare al più presto questa casa. Mi mette i brividi, ci passo pochissimo tempo, ed e troppo grande, ma devo ammettere che e stata un bellissimo affare solo 205e al mese. Ma di notte e maledettamente orribile, scricchiola tutta e ci sono sempre rumori ovunque.
    -SEI ANCORA A LETTO? Muoviti pigrone- dalla porta con un aria furiosa entra Lady la mia dolce meta, mi innamorai dei suoi occhi grandi e neri e del suo bellissimo viso paffuto,
    -Ma cosa ti sei messa addosso? Sembri un mostro- aveva un paio di orecchie da gatto ed un viso truccato da zombie.
    -Stasera anche tu devi partecipare alla festa lo sai?-
    -Ma neanche mortomi, e poi tu cosa saresti?-
    -Ma sono il gattino zombie. Ti piaccio?- mettendosi in una posizione un po’ osé.
    -No sei bruttissima, ma un gattino mi serve per prendere i topi della casa, quindi se hai fame serviti pure.-
    -Ma dai che schifoso- fa un aria disgustata e scende in cucina
    -AHAHAH i vado a fare una doccia a dopo- finalmente un pò di relax, scendo dal letto e mi avvio verso il bagno. Apro l’acqua e la miscelo sul caldo, inizio a denudarmi ed mi immergo sotto l’acqua,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. HALLOWEEN 2015 ORE 9:30 Lady
      Veniamo a noi, per prima cosa scendo in cantina per prendere le decorazioni, si meglio che inizi da sola.
      devo ammettere che questa casa e bellissima non capisco perche Alex si voglia trasferire, e vero e un lugubre ma e veramente fantastica per questa festa.
      scendo i gradini della cantina ad ogni passo scricchiolano, scendo ed accendo la luce, ovviamente la stanza e piena di polvere e ragni.
      -Mamma mia che disordine, meglio iniziare a cercare le decorazioni- dopo tantissimi spostamenti di pacchi e scatole finalmente trovo ciò che desideravo, sulla scatola porta la data del 1999.
      -1999? Credo che questa sia dei vecchi proprietari della casa.- non credo che gli dispiaccia ormai sono morti
      risalgo le scale e chiudo la porta inizio ad scartare la scatola contenente le decorazioni.
      -WOW ma sono fantastiche, che peccato che non siano state usati in tutti questi anni- ci sono bellissimi fantasmi che si illuminano al buio, pipistrelli di gomma che squittiscono e delle splendide zucche intagliate. Oltre a molti cartelloni spaventosi con scritte color sangue.
      -ALE HAI FINITOOO!!!! DEVO MOSTRARTI UNA COSA-
      -Sto arrivando- senti la risposta dal altro.
      -Cos’è questa scatola?- sul fondo dello scatolo cera una scatola di legno, intarsiata di gemme rosse e verdi.
      -Eccomi-
      -Amore sai ho trovato questo scatolone nella cantina ed sono del 1999-
      -Sicuramente non sono le mie, io non ho mai festeggiato in questa casa-
      -Si lo so ma guarda ho trovato questa scatola ed e veramente fantastica cosa contiene?-
      -Ma che diamine ne so io? Aprila-
      -Ok- inizio a forzare lo sportello ma non si muove di una virgola;
      faccio diversi tentativi ma non ci riesco.
      -Basta io mi arrendo, provaci tu alex-
      -Dai qua- ma neanche lui ci riesce.
      -Hey Lady, guarda qui-
      sotto alla scatola c’e’ una scritta che riporta:
      QUI E RINCHIUSO ZOUL DEMONE DELLA NOTTE
      E SPIRITO DELLA MORTE
      -OHHH sicuramente e un giocattolo per bambini, ci sarà una schiave da qualche parte che lo apre.-
      -Alex e se contenesse veramente un demone?-
      -Lady ma finiscila, non credere in queste cose, e poi abbiamo altro da fare forza iniziamo a decorare la casa-
      -Ok, ma prima appoggio la scatola sulla tavola e dopo cerchiamo di aprirla, e inutile che te ne vai in cucina, dopo mi dai una mano ad aprirla.-
      - D’accordo, ma ora sbrigati.-
      meglio muoversi potrebbe cambiare idea sulla festa mi ci sono volute settimane per convincerlo. Mentre poso la scatola noto altre scritte:
      LUZUL HATAI MAMMATA ZOUL
      provo a pronunciare ad alata voce, ma non succede niente forse e una scritta in qualche lingua straniere.
      -Lady? Sei ancora con quella scatola?-
      -N-no arrivo-

      HALLOWEEN 2015 ORE 15:00 ZOUL
      Poveri sciocchi. Credono che io non esista e che sia solo una scatola. Finalmente la ragazza mi ha liberato oggi nel giorno che amo. Meglio uscire dalla scatola e prendere forma umana.
      -ALAMAZATA HA STARAMANIZZI-
      dalla scatola si alza una nuvola di polvere e con un turbine inizia a girare e man man mano si formano, delle gambe e man mano si formano un corpo umano, completamente nudo.
      -MMM Mi piace moltissimo questo corpo, ho fatto un buon lavoro ora sarà meglio vestirmi.- Nello specchio c’è un uomo sulla trentina con capelli oro e occhi color del mare con una mascella pronunciata e un bellissimo sorriso, con un fisico asciutto e allenato.
      -Bene ho un certo appetito e mi sa che devo aspettare stasera.- faccio un giro per la casa, noto che oggi l’hanno addobbato meglio del ultimo anno che ci sono stato spero di fare un bel banchetto. Credo che i ragazza stiano per tornare meglio nascondersi in cantina.

      Elimina
    2. HALLOWEEN 2015 ORE 17:00 ALEX
      -Hey non e giusto che devo portare tutte queste buste in casa da solo-
      -Forza dai che io sono su signorina, non posso portare pesi. -
      -Siamo nel 2015 e le donne sono autosufficienti-
      -Si si, ma ora sbrigati che tra un ora arrivano i bambini-
      -Uffa, arrivo- e inutile discutere con lady e sempre lei che vince
      -ALEXXXXX??-
      -Che c’e’?-
      -LA SCATOLE E STATA APERTA? L’HAI APERTA TU?-
      -No , visto che quando siamo usciti eravamo insieme e la scatola era sul tavolo- rispondo irritato
      -Cosa c’e’ dentro?-
      -Niente- ha fatto quel faccino deluso che mi tocca sempre il cuore.
      -Dai lady non fare cosi, e solo una scatola.- mentre mi avvicino e le passo le dita sui capelli.
      -Si lo so, ma speravo che…-
      -Che ??? cosa?-
      -Che ci sarebbe stato qualcosa di prezioso-
      -Non c’e’ ma sai cos’e’ prezioso per me?-
      -No. Cosa?-
      -Tu- ed mi avvicino alle sue labbra per baciarla.

      HALLOWEEN 2015 ORE 19:00 Lady
      BLIN BLIN
      apro la pota e trovo Loly con i suoi bambini
      -Buon Halloween-
      -Dolcetto o scherzetto?- urlano i bambini
      -Loly era ora che arrivasti sei l’ ultima, perdonami ma un impegno inaspetato.-
      -Dai entrate tutti e divertitevi-
      La festa era uno spettacolo bellissimo bambini con tutti costumi diversi si rincorrevano per la casa e molti adulti che chiacchieravano tra loro con della musica in sottofondo. Tra un bicchiere di coca per i bambini e champagne per gi adulti le ore passarono velocissime.

      Elimina
    3. HALLOWEEN 2015 ORE 22:00 Zoul
      Finalmente dopo 15 anni di riposo sono riuscito a liberarmi dalle mie catene. Grazie alla bellissima lady oggi, avrò finalmente la mia vendetta. L’incantesimo della ragazza svanirà a mezzanotte e ora ce compaia al banchetto.
      TOC-TOC-TOC-TOC
      -MA CHI SARA A QUEST’ORA?- un uomo urla oltre la porta
      -SONO IO- urlo in risposta
      -IO CHI CRETINO?- mentre apre la porta, gli afferro il collo con una mano.
      -Sai non mi piace che il mio cibo mi insulti tu sarai il primo.- con una rapidità gli afferro un morso nel lungo collo, finalmente dopo tanto tempo assaggio sangue, sento scorre di nuovo nelle mie viscere, che mi dona forza.
      Entro dalla porta semi aperta e noto che nella casa, e tutto un trambusto, di bimbi e adulti che ballano e bevono.
      -OOHHHHH AMO IL CIBO CHE SI MUOVE COSI RAPIDAMENTE- urlo alla folla. Mentre con la lingua lecco un rivolo di sangue che stava colando dalle labbra.
      -HEY MA CHI SEI?- molte persone iniziano a sbraitarmi contro.
      -Fate sempre le stesse domande chi sei, come ti chiami, da dove vieni, che cosa stai facendo?. Basta oggi sono qui per mangiarvi tutti- tutti iniziano a ridere
      -Dai stronzo finiscila di dire cazzate, vieni e divertiti con noi.-
      -COME OSI PARLARE COSI AL SIGNORE DELLA MORTE?- lo afferro per la gola infilo le unghie nella pelle. e vedo rivoli di sangue scivolare verso il basso.
      -Ora chiedi perdono, anzi no ora morirai- con un gesto gli spezzo il collo
      -HO Mio Dio ALEX E LUI- un urlo di una ragazza mi penetra nelle orecchie.
      voltandomi trovo la piccola principessa che mi ha liberato
      -Mia cara ragazza ti ringrazio per il tuo generoso aiuto-
      -Q-q-quale aiuto ?- mi chiede terrorizzata
      -Ohh tu mi hai liberato da quella scatola, dove fui rinchiuso 15 anni fa da una donna- mi fermo guardando la sua reazione sul viso.
      -E ti ringrazio del bellissimo banchetto che mi hai preparato.- continuo, formando un sorrisetto sulle labbra
      -Ora perdonami che devo continuare la mia cena- meglio te lei resti li con un cenno della mano la immobilizzo alla parete.
      -Ti prego non far del male a nessuno.- la sua voce e rotta dalle lacrime.
      -Mi dispiace cara ma io devo mangiare. Ma visto che sono un demone posso offrirti di salvare un solo essere in questa stanza. Scegli tu.- I suoi occhi si spalanca dal terrore, aspetto alcuni minuti
      -TI DECIDI? NON HO TEMPO DA PERDERE DIMMI IL ALMENO UNO, O LÌ UCCIDERO TUTTI-
      -S-s-olo A-a-lex-
      -ALEX OK VABBENE DOVE SI TROVA?.-
      -A-al P-p-iano di sopra-
      -OK Grazie cara-
      Mi giro e guardo tutte le persone che cercano di fuggire dalla porta che ho bloccato con la magia, mentre altri cercano di salvare il giovane morto.
      -Tutto inutile è morto- dico mentre tutti si girano terrorizzati verso di me.
      -Ora anche voi farete la stessa fine.-
      Più rapido che posso uccido e bevo il loro sangue, li uccido nei modi più strazianti, chi gli strappo gli occhi, chi strappo il cuore, chi gli squarto le budella. Cosi finche non rimane più nessuno.
      -Bene, ora tocca al piano di sopra- mentre mi volto verso le scale una figura sta scendendo, con dei bambini al seguito.

      Elimina
    4. HALLOWEEN 2015 ORE 23:30 ALEX
      -Bambini vi piace la nuova Ps4?-certo che vi piace mi e costata un botto
      -Si molto- molti bambini vociarono.
      ma che strano di sotto non si sente più musica,
      -Bambini dai scendiamo che lady ha fatto la torta di zucca- come un fiume in piena, sento urla di negazione.
      -NOO ora andiamo giù dai tutti dietro di me-
      meno male abbiamo finito la prima sessione di gioco.
      Inizio a scendere le scale e trovo un silenzio assoluto, ma che strano cosa sarà successo?; scendo gli ultimi gradini e trovo una scena raccapricciante. Tantissimo sangue sparso per la stanza, corpi di gente mutilati chi senza un occhio chi senza una mano, e Lady inchiodata al mura che mi guarda con sguardo supplichevole, ha il vestito tutto macchiato di sangue e le lacrime scendono copiosamente. Mi blocco e decido di mantenere il controllo.
      -Bambini salite subito sopra senza discutere-
      -Ma noi vogliamo la torta- molti si lamentarono
      -SUBITO SOPRA!- urlo e tutti spaventati iniziano a correre sopra.
      Finalmente noto l’ uomo al centro della stanza, ma chi sarà mai? E girato di spalle
      -CHI SEI?- chiedo con voce ferma e decisa
      -UFFA una nuova pietanza che parla-
      Girandosi noto il suo corpo un uomo sulla trentina con tutti i vestiti bagnati di sangue e le labbra rosse fuoco.
      -SEI STATO TU? COSA HAI FATTO A TUTTI?- inizio ad urlare
      -TACI- mi punta un dito contro e non riesco più ad emettere un suono.
      -ora anche tu sarai un delizioso pasto.- mi bisbiglia in faccia.
      -NOO- sento l’urlo straziante di Lady
      -Che cosa c’e’ piccola?-
      -E-e L-l-ui A-a-lex-
      vedo il suo torace alzarsi mentre fa un gran respiro,
      -Peccato sembrava un buon pranzo, ora vai vicino alla piccola Lady ok, ah non dire una parola- subito mi sento sbattere sul muro ed mi immobilizza

      Elimina
    5. HALLOWEEN 2015 ORE 23:35 Zoul

      -BAMBINI LA TORTA- meno male che sono bravo con il camuffamento della voce, e dopo meno di un minuto sento lo scalpitare dei bambini.
      Quando mi vedono iniziano a piangere o no forse per i loro genitori morti.
      -MMM CHE BELLISSIMI DOLCETTI CHE HO D’AVANTI- mi avvento sui primi bambini che le mie mani trovano, Alcuni cercano di scappare ma con la mia velocità subito si ritrovano con il collo spezzato.
      ORE 23:45
      -Bene Lady grazie mille per il banchetto lussuoso, ora verrai con me, nel mio mondo col tuo ragazzo-
      dico con voce sprezzante.
      -NOO IO NON I VENGO CON TE- mi urla,
      -Peccato- cerco di essere dispiaciuto
      -mi rimane solo 15 minuti e la magia finirà quindi e ora che mi preparo per il viaggio- prendo la scatola intarsiata del tavolo della cucina, e torno nel salone.
      BANG
      Qualcosa mi colpisce la fronte, porto le mani al buco e trovo un proiettile conficcato, alzo la testa e mi ritrovo il ragazzo con una pisola in mano, come avrà fatto a liberarsi dal incantesimo?.
      -Non funziona, stronzo- mi avvicino a lui e poso la scatola ai suoi piedi,
      BANG BANG BANG
      altri colpi che mi colpiscono uno al cervello uno allo stomaco ed uno al cuore.
      -IDIOTA CON ME NON FUNZIONANO-
      -SEI UN MOSTRO- mi urla addosso con un certo affanno
      -Grazie, lo so- con un sorriso ironico mentre penso:
      ok lui oggi morirà meglio farlo morire con una morte lenta.

      HALLOWEEN 2015 ORE 23:55 Lady
      il mostro prende una corda con un nodo forma un cappio, capisco subito cosa vuole fare.
      -NOO. TI PREGO NON UCCIDERLO, UCCIDI ME, UCCIDI ME-
      -Mia cara, non posso uccidere chi mi ha liberato dalla scatola,morirei anche io no?-
      -OK, prendiamo questo ragazzo e suicidiamolo- trascina il corpo inerme di Alex vicino alla sedia sotto al lampadario con il cappio ed glielo infila al collo.
      -Mia cara, andiamo sei stata bravissima ora andiamo- mi prende con la vita e mi porta vicino alla scatola.
      -Bene mancano 4 minuti vuoi dirgli addio?- mi sbeffeggia
      -oh mia cara sei cosi bella, ed ora sarai mia per sempre-
      aspettiamo gli ultimi 2 minuti come un eternità, staro per morire? Od essere torturata a vita? Oppure sarò la sua schiava del sesso? Queste ultime domande mi turbano e non ho risposta. Alex inizia a riprendersi e nota il cappio intorno al collo.
      -LADYY-
      -Alex non volevo aprire la scatola e stata colpa mia- le parole esco di bocca come un fiume
      -Perdonami ma io TI AMERO PER SEMPRE- le ultime parole non dovevo pronunciarle il cappio inizia a stringersi al collo e vedo Alex dibattersi sul punto di morire.
      -Cara e ora anche per noi-
      sento le membra liquefarsi e non ho più sensibilità nel corpo mi sto trasformando in polvere l’ ultimo sguardo lo rivolgo ad Alex ormai morto con le lacrime sulle guance.

      1 NOVEMBRE ORE 12:00
      TUTTI I CORPI SONO STATI RITROVATO FERITI E MUTILATI, IL COLPEVOLE E NON ALTRO CHE IL SUICIDA ALEX CABAN, CON BEN 24 UOMINI E DONNE UCCISI ED 14 BAMBINI.
      E ANCORA DOPO QUASI 4 ORE DI RICERCHE NELLA CASA ED E STATA PERQUISITA DA CIMA A FONDO MA L’ARMA NON E STATA TROVATA. SI SUPPONE CHE SIA STATA UN COLTELLO MOLTO TAGLIENTE LE ULTIME NOVITA AL TG DELLE 20

      Elimina
  9. Partecipo volentieri, GFC/FB: Chicca Tamburrino
    e-mail: pleadi@inwind.it
    twitter: @poiu801

    scelgo di partecipare postando un mio racconto:

    Quella sera Evelyn era piuttosto inquieta; non voleva ammetterlo a se' stessa ma provava un certo disappunto a rimanere sola in casa quella notte. Suo marito aveva il turno di notte e proprio non poteva mancare al lavoro e suo figlio Nik, appena quindicenne, era a festeggiare Halloween a casa di amici: avrebbero di sicuro fatto bisbocce guardando qualche film horror ma in fondo erano solo ragazzini. Evelyn era una donna molto ordinaria, tutta casa e famiglia, metodica e piuttosto razionale, almeno fino a quella sera. Aveva rassettato casa, bevuto una tisana, letto qualcosa (anche se faticava a concentrarsi, memore di certi avvenimenti di tanti anni prima...). L'ora era tarda e, seppure con una certa riluttanza perchè stranamente non si sentiva stanca, decise di andare a letto. Si mise dunque a letto e quasi subito prese sonno. Ad un certo punto della notte, Evelyn si sveglio':non capiva bene quale fosse stato il motivo del suo risveglio, se il brivido di freddo che provava (strano,le finestre erano chiuse e non faceva particolarmente freddo quella notte) oppure la fievole luce che proveniva dalla cucina. Sarà rientrato Nik, pensò subito. Ma no, non era possibile:Nik non sarebbe ritornato prima di domattina, era con gli amici e poi perchè rientrare così, nel cuore della notte.Suo marito,lavorando, non poteva lasciare il suo posto in fabbrica per tornare a casa.Allora, cos'era quella luce tenue?Evelyn pensò di alzarsi piano piano, senza fare rumore, mentre un terrore incomprensibile si impadroniva di lei...che fosse un ladro?Aveva chiuso bene porte e persiane e poi, cosa c'era da rubare in casa?Erano persone semplicissime, non possedevano grandi beni e nella loro zona non c'erano mai stati furti o rapine.Ormai il panico aumentava sempre più anche perchè Evelyn pur avendo gli occhi bene aperti non riusciva a muoversi:era completamente immobile!Il suo corpo non le respondeva, nessun muscolo si muoveva:in quel momento non si sa perchè le venne in mente una sindrome, della quale aveva letto su un giornale, Locked-in Syndrome chiamata anche Sindrome del chiavistello;un organismo senziente e cosciente chiuso in una gabbia, un corpo immobile imprigionato. Paura e senso di frustrazione erano ai massimi livelli quando il chiarore della tenue luce parve avvicinarsi e una figura bianca le si parò davanti. Il capo era rovesciato in avanti, quasi coperto da lunghi capelli; la figura indossava un lungo abito candido, quasi un abito da sposa.Evelyn era terrorizzata e lottava con se stessa per urlare quando si sentì chiamare per nome: "Evelyn". La voce era indefinibile, il tono pacato ma insieme autoritario...una voce che sembrava provenisse dall'oltretomba. "La notte di Samhain, è risaputo, gli spiriti camminano sul limitare sottile che divide il sogno dalla realtà.Io sono qui, per te..."Evelyn allora la riconobbe,anche perchè la macabra figura aveva alzato il capo e le aveva fatto vedere un viso esanime, con due occhi vacui...spaventoso. Era lei. Senza dubbio si trattava di Abigail, la sua migliore amica, morta in circostanza terribili anni e anni prima, proprio alla vigilia di Ognissanti. Perchè era lì?Che voleva da lei? Evelyn, pur impaurita e ormai sull'orlo di una crisi di nervi, ritrovo' un barlume di lucidità e si autorispose: voleva vendicarsi, che altro sennò.In fondo era Evelyn che guidava l'auto sulla quale viaggiavano insieme quella notte, la stessa auto che si era andata a schiantare contro il muro del cimitero del paese vicino. Evelyn era sobria, mentre Abigail aveva bevuto parecchio quella notte.

    RispondiElimina
  10. Evelyn si sentiva quindi in grado di guidare ma aveva preso la patente di guida da poco e poi non aveva fatto i conti con la terribile nebbia di quella notte.Vicino al cimitero le era parso di vedere qualcuno sulla strada e all'improvviso aveva perso il controllo dell'auto,schiantandosi violentemente contro il muro. Abigail era morta sul colpo, lei aveva riportato poche ferite, tutte superficiali.Aveva sofferto per la perdita della sua amica ma poi,il tempo guarisce tutto...si era consolata,era andata avanti e...quasi non ci aveva più pensato.O meglio, ogni 31 ottobre ci ripensava e antichi incubi si rifacevano vivi.Anche quello che stava vivendo era un incubo?No,era tutto vero...purtroppo!Abigail era lì ed esigeva vendetta.La triste figura le si avvicinò,il pallido viso vicinissimo al suo.Ad un certo punto, spalancò la bocca: sembrava un enorme buco nero ed Evelyn si sentì risucchiare.
    La mattina alle 8.00 il marito tornò a casa: tutto era in ordine, ma strano...le finestre erano chiuse. Sua moglie allora dormiva ancora?Eppure era sempre stata mattiniera...Andò nella camera da letto e sbiancò, un urlo gli uscì prepotente dal petto.Sua moglie giaceva riversa con gli occhi sbarrati e i capelli completamente bianchi.Esanime. Un altro Halloween di tranquilla paura era trascorso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://twitter.com/poiu801/status/660033927474753536

      Elimina
    2. https://www.facebook.com/chicca.tamburrino/posts/828776047241578?pnref=story

      Elimina
  11. Partecipo anch'io! Vi seguo come Silvia Paltro, la mia e-mail è s_paltro@yahoo.it. Ho condiviso su facebook e posterò un disegno! Ciao, Silvia

    RispondiElimina
  12. Partecipo anche io :)
    allora, vi seguo sul blog ma anche sulla pagina facebook con in nome di Ylenia Piotto e vi segui anche su instagram :)
    il mio indirizzo mail è: ylenia.piotto@hotmail.it

    ecco la mia condivisione su facebook: https://www.facebook.com/ylenia.piotto/posts/791078894336416

    io pubblicherò una o due foto sull'evento :) :)

    RispondiElimina
  13. sono laura siciliano su facebook e ho postato sia foto che condivisione in pagina gz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci servono anche il nick con il quale sei iscritta al blog e l'indirizzo email :)

      Elimina
  14. partecipo con molto piacere! ho condiviso su facebook l'evento: https://www.facebook.com/kotokos.love/posts/964926143587260
    e ho postato la foto sull'evento ^_^
    Sono iscritta al blog come Ika
    mi sono iscritta inoltre ai social tranne a pinterest che non ho ^_^
    fede_pablo_roma@yahoo.it

    RispondiElimina
  15. Registrato come Amos Ascari
    Amos.ascari86@gmail.com
    Abbraccioni

    RispondiElimina
  16. partecipo ! vi seguo sul blog e fb con il nome carmela barca ho condiviso su fb https://www.facebook.com/sharer/sharer.php?u=http%3A%2F%2Filcoloredeilibri.blogspot.com%2F2015%2F10%2Fgiveaway-per-un-halloween-da-brivido.html%3Fspref%3Dfb&t=Il+Colore+dei+Libri%3A+Giveaway+per+un+Halloween..+da+Brivido%21 e fatto clic su g+
    mail carmelab1985@libero.it segue nel post il racconto ! grazie per l opportunità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un gruppo 3 amici decide di passare la notte di Hallowen nel vecchio cimitero adiacente a un convento abbandonato, dove, la legenda narra, che li fu seppellito il corpo decapitato di un bandito che la notte di tutti i santi nel lontano 1870 sgozzo' senza apparente motivo i 6 monaci che vivevano nel convento. Si dice che in quel posto succedono cose strane ,urla provenire dall interno del monastero e strane luci negli anni sono state avvistate dalla gente , ma in molti classificano questa storia come la solita leggenda nata per spaventare la gente. I tre ragazzi decidono di passare un Halloween un po' diverso, e dopo una serata in pizzeria verso mezzanotte si dirigono al vecchio cimitero,a loro si aggiungono le rispettive ragazze e un amica Sally, che propone loro di fare una seduta spiritica ed evocare lo spirito del bandito. Scoccata la mezzanotte il gruppo di amici arriva davanti al monastero, le tre ragazze difronte a quel vecchio rudere, in parte diroccato e dalla aspetto sinistro ci ripensano e decidono di rimanere in macchina mentre i ragazzi e Sandy con la tavola ouija tra le mani si dirigono verso l entrata del cimitero. Ben presto la paura di restare in macchina circondate dal buio le spinge a raggiungere i quattro, varcato il cancello Ross si accorge di un bagliore di luce che sfrecciando illumina una finestra del monastero, forse per paura nessuna delle amiche le vuole credere.
      Spaventata e impaziente di andare via da quel posto macabro si aggiunge al gruppo in cerchio difronte la tavola oiuja mentre Sally risponde alle domande di Jason che curioso gira le mani un oggetto appuntito,che Sally indica come la planchette. "Che cosa stupida " pensa Ross "a chi la dà a bere sarà lei a muoverla verso le lettere!". La seduta spiritica comincia: "C è qualcuno?" Kevin e Mark ,rispondono in coro con una vocina in falsetto a Sally guadagnandosi da Jessica e Sarah le rispettive ragazze, una gomitata e delle occhiatacce, la planchette accompagnata dal tocco leggero della mano di Sally accusa un leggero movimento, "Qualcuno sta per comunicare con noi"..."Come ti chiami...Dicci il tuo nome" incalza Sally...La planchette inizia a muoversi in direzione delle lettere formando un nome: Bernard. Ross ancora scossa, per ciò che le è capitato entrando nel cimitero, si chiede "e se Sally non
      stesse fingendo? E se fosse tutto vero? É giusto disturbare i morti?"

      Elimina
    2. Si guarda intorno,croci di ferro che spuntano dal terreno, e lapidi ditoccate al chiarore pallido della luna, la inquietano sempre di più finché esclama "basta io voglio andare via" e cerca di sollevarsi per andare , con la mano ancora sulla planchette Sally inizia spiegarle in tono molto serio che non può andare via che sarebbe pericoloso, e le impone di rimanere, per continuare e concludere ,"in sette l abbiamo aperta in sette la dobbiamo chiudere." Continua un po' inquieta come se anche lei volesse concludere tutto al più presto,e di questo Ross se ne accorge. "Bernard"che cosa vuoi? La planchette torna a muoversi sulle lettere disposte ad arco sulla tavola, accompagnata dalla mano di Sally componendo un nome: Ross. "Brutta stronza mi stai spaventando "esclama con la voce tremante alzandosi nuovamente mentre Sally di scatto lascia la planchette affermandola per un braccio e con tono allarmato le impone di stare ferma, mentre la planchette continua a muoversi sulle lettere. -"Si sta muovendo da sola" dice Kevin,come se non credesse ai suoi occhi pronunciando la frase composta dallo spirito "Bernard Is Ross... che significa?" Ross è atterrita sente addosso a lei gli occhi di tutti,guarda Sally in cerca di una risposta che non arriva,legge sul suo volto spavento e confusione, non le era mai successa una cosa del genere,i ragazzi sembrano nel panico, e quello che sembrava un gioco ora fa paura. Sally cerca di calmarsi e cerca di tenere la situazione sotto controllo, chiede nuovamente allo spirito "Cosa vuoi da noi?

      Elimina
    3. La planchette torna a muoversi senza la mano di Sally, i ragazzi seguono il movimento con il terrore negli occhi, è Mark a pronunciare per primo la frase indicata dalla planchette "our life". Terrore e panico si respira attorno a loro. Sally non sa che fare, con il terrore stampato sul volto si alza da terra, "cosa succederà " esclama Sarah. "Mark dobbiamo bruciare la tavola presto!" urla Sally. "Ci sono delle croci di legno verso l entrata,e in macchina ci deve essere la tanica di scorta" dice Kevin che parte spedito verso l auto. Jessica impaurita corre dietro di lui seguita a sua volta da Sarah, mentre Ross rimane al suo posto, impassibile. Jason di avvicina Ross sta tremando, è rimasta accovacciata a terra,gli occhi verdi persi nel vuoto fissano la tavola ..."Ross" le urla, la tira su per un braccio, e di colpo un suono un respiro le esce di bocca, come se fosse riemesa dal mare. "Ehi Ross tutto ok??" La debole fiamma del falò acceso da Mark illumina il posto e il volto di Ross. Jason fa in tempo a scorgere i suoi occhi,accesi di odio,inquietanti, un rapido movimento e un dolore al collo,Ross lo centra in pieno sulla vena con la planchette facendolo cadere a terra privo di sensi, poi sposta lo sguardo verso Mark che sta alimentando il fuoco mentre Sally continua a impartire ordini: la tavola deve diventare polvere. Si avvicina a loro,punta Mark che è di spalle,
      lo afferra e con una forza fuori dal normale per il suo esile corpo gli spezza il collo...lasciando cadere Mark in avanti sul fuoco... Sally urla,tirandosi indietro,incrociando lo sguardo di Ross capisce subito che lo spirito si è impossessato di lei,prova a scappare ma è buio e inciampa sbattendo la testa contro la pietra di una lapide...un rivolo di sangue macchia il suo volto,sembra morta

      Elimina
    4. "Mark" urla Kevin quando arriva con la tanica di scorta, disperato difronte a quella torcia umana inerme,cerca di trascinare il corpo dell amico via dal fuoco, silenziosa Ross compare alle sue spalle e spezza anche a lui il collo. Nel frattempo Jessica arriva, vede Mark a terra e un corpo avvolto dalle fiamme lo riconosce è il suo Kevin , il terrore la blocca trema si sente mancare e sviene. Nel frattempo Sarah ha visto tutto riesce a nascondersi nel buio, Jessica è a terra,sa che non può raggiungerla,intanto Ross si guarda attorno prende la tanica recuperata da Mark e la versa su Jessica dandole fuoco..Sarah,assiste alla scena trema e l odore dei corpi bruciati le fa venire conate di vomito, si copre la bocca mentre Ross abbandona il corpo in fiamme e si dirige verso il cancello,Sarah la segue con lo sguardo, finché non scompare nel buio.

      Elimina
    5. Qualche istante dopo un rumore di erba calpestata, le raggela il sangue, un ombra avanza nel buio,barcolla il suo passo è incerto,si sta avvicinando verso il falò, Sarah cerca di nascondersi, si fa sempre più piccolina dietro la fredda lapide ,sente che quella presenza è ormai vicina.
      Di colpo uno strano suono emesso da quella presenza la spinge a sbirciare, riconosce Sally, piegata su se stessa mentre vomita in prossimità dei corpi che bruciano ancora. La raggiunge "Sally sono io,sono Sarah, è stata Ross, è andata di là verso il cancello, dobbiamo andare via da qui." Le nota del sangue sul volto "Sei ferita??" "No, no, sto bene, Ross è posseduta dallo spirito, dobbiamo trovarla" risponde Sally ! "Ma sei matta? Ci farà fuori,tu non hai visto come ha ucciso Kevin! " Dobbiamo cercarla e liberarla dallo spirito Andiamo!" Si dirigono verso l uscita,e si rifugiano in macchina Sarah occupa il posto guida,andare via da lì è il suo unico pensiero, gira la chiave, i fari illuminano il buio e la strada di fronte, Ross è lì, ferma, immobile, le attende. "Ci aspettava! Ci ucciderà, ha bloccato l unico passaggio" dice a Sally piangendo. "Ci ucciderà vuole ucciderci tutti!!!" "Dobbiamo aiutarla dobbiamo salvarla è posseduta non è in..."Non riesce a terminare la frase la macchina accelera e punta dritto verso Ross,un colpo e il corpo
      balza in avanti illuminato dalla luce dei fari, Sarah riparte, tra le urla di Sally che le implora di fermarsi, cerca di afferrare il volante ma l auto riesce ugualmente a passare sopra il corpo e si arresta dopo qualche metro."L hai uccisa "le urla, mentre scende in soccorso dell amica. Un attimo dopo Sally ritorna "Aiutami a metterla in macchina è ancora viva respira dobbiamo salvala",Sarah vieni, mi senti? " "Sarah ehi Sarah" la scuote è rimasta con le mani salde al volante e la testa china, dopo qualche scossone l amica sembra riprendere fiato come emersa dal mare,si volta puntandole addosso due occhi inferociti....Sally fa un passo indietro,ha capito, lo spirito si è impossessato di Sarah, scappa, urla invano all amica di fermarsi ,cade, si rialza ,ma presto Sarah la raggiunge e la soffoca lasciando cadere il corpo esanime ai piedi di un albero....

      Elimina
    6. Michael: Che storia!!!E poi cosa è successo alla ragazza?
      Bob: Si dice che la polizia l abbia trovata due giorni dopo sotto shock vagare per i boschi... È stata rinchiusa in un manicomio,ma è scappata una notte...qualche tempo dopo il suo cadavere è stato trovato arso nel vecchio cimitero,attorno al corpo indizi hanno portato la polizia alla conclusione che li si è svolta una messa nera.
      Michael:Cioè una di quelle sette sataniche??
      Bob: Sarà stato un gruppo di pazzi esaltati...Stando al racconto della polizia e della gente del luogo il posto dove si consumo'la tragedia è esattamente questo...
      Michael: Spiritello cattivo è la notte di Halloween vuoi giocare con noi??
      Will: Smettila Michael,non fare il cretino!
      Michael: Buuhhh sono lo spirito di Bernard ...
      Willy:Fanculo non fare lo stronzo..Bob tu come conosci nei dettagli questa storia?
      Michael: Non n sei mica l assassino che tutti cercano!?
      Willy:Bob ehi Bob....
      Michael:Ehi ti senti bene??Bob che ti succede,Willy sembra che abbia perso il respiro!!!
      Will: Guarda i suoi occhi Michael...

      Elimina
  17. Scusate ho dimenticato di dire che partecipo al giveaway

    RispondiElimina
  18. TESTIMONIANZA : un PATTO CON IL DIAVOLO, l'ho contattato perchè ho letto su un sito che siete in cerca di un patto con il diavolo.Quindi, voglio aiutarti. Sto cercando di vivere la buona vita di oggi perché ho fatto il patto. Ho 4 hotel e alberghi in italia e supermercati in giro per la città. Attualmente vivo a Miami beach, in riva al mare con mia moglie e i miei figli.Se anche voi volete cambiare la vostra vita. Ecco qui l'indirizzo della persona che mi ha aiutato : grandpretrekinha@gmail.com

    RispondiElimina
  19. TESTIMONIANZA : un PATTO CON IL DIAVOLO, l'ho contattato perchè ho letto su un sito che siete in cerca di un patto con il diavolo.Quindi, voglio aiutarti. Sto cercando di vivere la buona vita di oggi perché ho fatto il patto. Ho 4 hotel e alberghi in italia e supermercati in giro per la città. Attualmente vivo a Miami beach, in riva al mare con mia moglie e i miei figli.Se anche voi volete cambiare la vostra vita. Ecco qui l'indirizzo della persona che mi ha aiutato : grandpretrekinha@gmail.com

    RispondiElimina
  20. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  21. TESTIMONIANZA : UN PATTO CON IL DIAVOLO . Io sono una donna e ho fatto il patto per 4 anni. quindi, io sono vecchio. prima ero una cameriera in un ristorante. ma oggi, grazie al patto io sono un azionista nelle società internazionali come Facebook, twitter, Renault, Visa, Western Union ....... Ho degli affari in tutto il mondo. Io sono molto felice con mio marito e due bambini. tutto sta andando bene. ancora una volta, grazie a questo tempio satanico che mi ha aiutato ad avere successo nella mia vita. per chi vuole in contatto con loro. ecco il loro indirizzo : espiritualtemplo@gmail.com

    RispondiElimina