domenica 29 novembre 2015

Popcorn e.. [Recensione]: Wayward Pines (1° Stagione)


Buona Domenica e Ben trovati Lettori Meravigliosi :)

La settimana scorsa tra impegni vari mi sono dimenticata di farvi avere la consueta recensione del sabato riguardante i Telefilm, per cui oggi recupero ovviamente! La serie Televisiva che ho scelto per voi oggi è tratta dalla Trilogia omonima di Blake Crouch, edita dalla Sperling & Kupfer, che purtroppo non ho ancora avuto il piacere di leggere ma che sono certa leggerò prima o poi! Di cosa sto parlando? Semplice, di WAYWARD PINES andato in onda quest'anno e che mi ha particolarmente soddisfatta sotto molto aspetti! La serie ricorda fortemente I segreti di Twin Peaks, di cui sicuramente avrete sentito parlare, è intrisa di mistero, verità da svelare, creature disumane e quasi raccapriccianti ed ambientato in una città a dir poco inquietante.


Ethan Burke, agente dei Servizi Segreti degli Stati Uniti, ha una missione, quella di cercare altri due agenti federali misteriosamente scomparsi nel nulla, tra cui Kate Hewson, donna a cui è molto legato ed in modo particolare. Messosi sulle loro tracce, però, si imbatte in una misteriosa cittadina, Wayward Pines, nell'Idaho, dove la vita sembra scorrere tranquilla, ma c'è qualcosa che non convince Ethan perché a parte i personaggi a dir poco singolari che la popolano, la cittadina nasconde un segreto che ben presto l'agente scoprirà: è impossibile andarsene da Wayward Pines, e le cause e i modi in cui vi è arrivato sono ancora più misteriosi: Ethan sembra essere stato vittima di un incidente strano e a tratti al limite del credibile e successivamente si è ritrovato nell'ospedale della città, dalle atmosfere lugubri ed inquietanti, nel quale la sua sanità mentale viene fortemente messa in discussione.

Contemporaneamente la moglie e il figlio di Ethan, Theresa Burke e Ben Burke, preoccupati della sorte dell'uomo e stanchi di non avere più sue notizie, si mettono alla ricerca di qualsiasi indizio in grado di metterli sulle sue tracce, ma mai si sarebbero aspettati di trovarsi davanti ad una verità simile. Con le stesse modalità che hanno portato l'uomo nella cittadina di Wayward Pines, madre e figlio si ritrovano nello stesso ospedale, dove almeno si sono potuti ricongiungere all'amato. 

Mentre Theresa sembra essersi apparentemente adeguata allo stile di vita della città, per quanto assurdo e rudimentale possa essere, Ethan non si rassegna e diventa sempre intenzionato a scoprire la verità, conscio del fatto che potrebbe cambiargli completamente la vita, così come quella dei suoi affetti. Dopo avventure inimmaginabili e sconcertati realtà, lo psichiatra della città, David Plicher, accortosi insieme alla sorella, Pamela "Pam" Plicher, di quanto l'agente si è avvicinato al segreto della stessa, decide di metterlo al corrente della verità e si scopre così di essere stati catapultati in mondo completamente differente da quello si pensava, in un arco temporale diverso e dove il genere umano non esiste più, si è estinto soppiantato da creature fameliche e primordiali. In questo contesto gli unici sopravvissuti sono gli abitanti della città, la famiglia di Ethan e qualche altro centinaio, o forse di più, di persone grazie ad un'idea tanto geniale quanto sconvolgente dello psichiatra / scienziato: i corpi di questi essere umani sono stati congelati e riposti in un apposito involucro, idoneo a mantenere lo stato di ibernazione dei soggetti, e man mano che se ne sente la necessità sarà lo stesso scienziato a svegliarli e riportarli al mondo. 

Cosa succederà d'ora in avanti? Difficile prevederlo, impossibile da credere, assolutamente da scoprire.

I primi episodi della Serie risultano lenti e confusionari, ma ben presto il telespettatore si ritroverà trasportato completamente nella storia, come se ne fosse lui il protagonista, e si renderà conto di quanto quelle atmosfere siano adeguate ai fatti narrati, in grado di penetrarlo fin nelle ossa. Anche gli attori si rivelano essere un cast spettacolare, perfettamente adatti ai ruoli loro assegnati, soprattutto il protagonista, interpretato dal grande Matt Dillon.



Il Mistero è l'argomento principale della serie, ben sviluppato e in grado di far nascere negli spettatori una grande curiosità, terrà le fila di tutti gli episodi, ma sono anche altre le tematiche affrontate, come la Famiglia, presa in considerazione in modo notevole e sviscerata sotto molti punti di vista: se da una parte abbiamo quella unita e amorevole, al cui interno ognuno è pronto ad affrontare tutto per il benessere degli altri, dall'altra abbiamo quella lacerata da tradimenti, bugie e malesseri, ma le due concezioni sapranno unirsi e creare un legame ancora più forte ed intenso di quello prospettato dalla prima visione.

Infine, viene presa in considerazione l'Estinzione dell'essere umano come una sorta di conseguenza dello stile di vita di questo nel mondo precedente: è vero, la soluzione prospettata dallo scienziato Plicher è raccapricciante sotto molti punti di vista, ma ho sempre pensato e creduto che le sue intenzioni fossero le più nobili possibili, quelle di salvaguardare la razza umana creando una nuova generazione composta dalle menti più grandi ed intelligenti mai esistite. Peccato, però, che questo non giustifica il modo in cui ha deciso di condurre la nuova cittadina di Wayward Pines.

Per quanto riguarda il finale e la scelta, prevista fin dall'inizio, di comporre la serie di una sola Stagione, io mi ritengo abbastanza soddisfatta: dopotutto si è voluto mettere in evidenza il circolo vizioso in cui si è caduti architettando una storia simile e secondo me è stato fatto in maniera esemplare, nonostante molti abbiano criticato, e continuano a farlo, le scelte fatte.

Se dovessi dare un voto a questa Serie Televisiva sarebbe sicuramente un bel 4/5 e vi invito fortemente a guardarla se ancora non lo avete fatto perché ne vale veramente la pena! :)

Fatemi sapere le vostre opinioni e se sono stata in grado di incuriosirvi!


3 commenti:

  1. Mi hai incuriosita tantissmo adesso! Cercherò di guardare la serie televisiva e vorrei anche leggere i libri a questo punto...vedremo chi di noi due li legge prima hihihih ;-)

    RispondiElimina
  2. Io ho letto il primo libro e mi è piaciuto, però non penso che guarderò la serie perché non sono un'appassionata di serie tv!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È molto breve come serie :) sono una decina di episodi circa, se vuoi darci un occhio ^^

      Elimina