sabato 26 dicembre 2015

Popcorn e.. [Recensione]: Outlander (1° Stagione)


Buonasera Lettori Meravigliosi :)

Come state trascorrendo questi giorni di festa? Spero in assoluto relax! Io da lunedì dovrò cominciare di nuovo a studiare per gli esami, ma niente paura, starò sempre qui a rompervi le scatole senza ritegno :P Oggi voglio occuparmi di un nuovo telefilm, anche se in realtà avevo previsto la recensione per qualche settimana fa, ma non ci sono stata dentro con i tempi: la serie in questione è tratta dai libri di Diana Gabaldon ripubblicati per l'occasione dalla Casa Editrice Corbaccio che io purtroppo non ho ancora avuto la possibilità di prendere, ma rimedierò, statene certi! Avete capito di cosa sto parlando? Ovviamente di OUTLANDER, la bellissima storia che vede protagonista Claire Randall tra misticismo, magie, guerre e amori mai vissuti prima.


Le vicende prendono il via in uno dei decenni terribili che hanno colpito il mondo, negli anni '40, dove la Seconda Guerra Mondiale faceva da protagonista, dove uomini hanno generato e portato l'odio ad un livello mai visto prima, ed è nel 1945 che conosciamo Claire Randall, infermiera, mentre fa ritorno dal marito, Frank Randall, una volta terminati i combattimenti. I due sono finalmente pronti a godersi il loro matrimonio e la loro vita di coppia felicemente sposata affrontando un viaggio nelle verdi terre scozzesi delle Highlands, ma nella cittadina di Inverness succede qualcosa di inimmaginabile: Claire, con il semplice contatto con delle pietre misteriose disposte a cerchio, chiamato Craigh na Dun, viene catapultata indietro nel tempo, nella Scozia del 1743, dove la sua vita cambierà radicalmente, costantemente in pericolo, minacciata dalle guerre che vede il Paese diviso tra i diversi clan, e dove, nuovamente, conoscerà l'Amore, quello intenso, senza logica, ma incredibilmente passionale.

Claire, salvata da Murtagh Fitzgibbons da un antenato di suo marito, il capitano Jonathan "Black Jack" Randall che non si stava facendo molti scrupoli ad arrecarle violenza, fa così la conoscenza dei MacKenzie, il clan scozzese residente a Castle Leoch nel quale, a sua insaputa, si ritroverà ad essere legata da un Amore forte e passionale, che la travolgerà fin da subito, per il giovane guerriero ricercato dalla Giubbe Rosse, Jamie FraserOvviamente l'arrivo di Claire porterà non poco scompiglio nelle file dei MacKanzie, soprattutto perché la donna non può sicuramente dare spiegazioni veritiere e lineari di quanto accaduto o di come abbia fatto ad arrivare nel 1743 dal 1945, e varie accuse di stregoneria la metteranno più volte in pericolo, ma Jamie sarà la sua spalla e Claire si abituerà, quasi forzatamente, a quella vita e all'idea di non poter più raggiungere suo marito nella sua epoca

Tra battaglie per il dominio sulla Scozia e battaglie interiori, Claire si ritroverà a vivere vicende incredibili, avendo, però, dalla sua parte la conoscenza della storia già vissuta, ma come potrà questa salvarle la vita? Quale sarà il suo destino?

Nonostante i primi episodi siano risultati leggermente lenti, la serie ha catturato subito la mia attenzione per l'intensità e l'originalità con cui è stata stesa e portata sui piccoli schermi di tutto il mondo: la curiosità farà da padrona per gran parte dei primi episodi, quando ancora la maggior parte dei telespettatori sperava in un ritorno a casa della protagonista, tra le braccia del marito, ma subito dopo questa sensazione viene spazzata via dal bellissimo Jamie, dalla sua ingenuità e dalle sue grandi doti che nel corso degli episodi si riveleranno e credetemi, non mi riferisco solo alle abilità guerriere!

I Sentimenti provati in primis da Claire, e poi da Frank, da Jamie e dal capitano Randall, ma devo dire in generale da ogni protagonista del telefilm, vengono approfonditi davvero molto bene: l'Amore travolgente che nasce tra Claire e Jamie è uno dei più belli ed intensi che io abbia mai visto, il perenne Conflitto con il capitano Randall e la natura di cattivo vengono messi in risalto notevolmente, le diverse vicende del clan dei MacKenzie sono analizzate nel più piccolo dettaglio e sono state in grado di dare voce anche a personaggi che qualcuno definirebbe secondari, ma che di secondario non hanno nulla poiché ognuno, a modo suo, si renderà protagonista di una storia senza pari, ed anche gli Stati d'animo di Frank, il marito di Claire, nonostante si veda molto poco e principalmente nei primi episodi, nascondono una certa profondità di non poco conto. Insomma, tutto in questa serie assume un nota intensa, assolutamente piena di pathos, quello che non può mai mancare se si vuole catturare un vasto pubblico e tenerlo incollato, episodio dopo episodio, alle vite dei protagonisti. Tutto questo, però, è stato reso possibile, sicuramente ed in grande parte, dagli attori, un cast eccezionale che ha saputo interpretare parti difficilissime in modo magnifico, e qui il collegamento agli ultimi episodi è assolutamente necessario, ma non vi dirò di più, dovrete gustarvi ogni singola puntata per apprezzare tutto l'insieme.


Come dicevo prima, nel finale preparate pacchetti e pacchetti di fazzoletti perché ci saranno lacrime a volontà e vi faranno male, molto male, il vostro cuore si farà piccolo piccolo e si sbriciolerà in mille pezzi, soffrirete come se il tutto stesse accadendo a voi, ma tra le mille sofferenze e le mille lacrime vi spunterà un sorriso perché sarete in grado di rendervi conto da soli della magnificenza della serie.

In ultimo, ma non per importanza, voglio porre la vostra attenzione sui luoghi che hanno fatto da sfondo alle vicende di Claire e Jaime: le Highlands scozzesi sono qualcosa di magnifico, terre completamente immerse nella natura che vedono costruzioni antiche, ma magiche, in tutto e per tutto. Credetemi quando vi dico che è stato valorizzato il paesaggio talmente tanto da far nascere e crescere in me il forte desiderio di passare, prima o poi, le vacanze in queste bellissime lande.

Promuovo a pieni voti questa Prima Stagione assegnandoli senza alcun dubbio un bel 5/5 e non vedo l'ora di vedere la Seconda Stagione, che hanno iniziato a girare a Maggio e mi sa che per questa volta la vedrò in lingua originale perché so già che aspettare la messa in onda italiana sarà una tortura! 

Voi l'avete vista? Non mancate di farmi avere le vostre opinioni! :)


8 commenti:

  1. Ho visto la prima stagione in soli tre giorni, molto bella! Azzeccati tutti i protagonisti, bravi gli attori. Cattivissimo Randall... non a caso la serie è stata candidata a 3 golden globe, tra cui quella di miglior serie dell'anno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io amo l'attore che fa Randall... Lo avevo apprezzato moltissimo in Rome dove faceva Bruto :)
      E devo ammettere che non avevo affatto riconosciuto l'attore che interpreta Dougal, Graham McTavish... Mi sono accorta chi era riguardando The Hobbit ^^

      Elimina
  2. ne ho sentito molto parlare, ma non l' ho vista. Non amo molto guardare serie in streaming

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io lo scarico e lo guardo poi con calma con i sottotitoli :p

      Elimina
  3. Io devo dire che non la conoscevo ;) ma non mi sembra molto il mio genere

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me ti piacerebbe... è mooooltoooo romantica *.*

      Elimina
  4. Io la amo, amo il periodo storico in cui si svolge e soprattutto amo la Scozia!

    RispondiElimina
  5. Ne ho sentito parlare tantissimo. Non è proprio il mio genere ma potrei farlo vedere a mia madre che, invece, adora queste storie ^^

    RispondiElimina