domenica 31 gennaio 2016

Books & Babies [Recensione Anteprima]: Nel mio paese è successo un fatto strano di Andrea Vitali


Prezzo: € 13,90
E-book: € 9,99
Pagine: 173
Editore: Salani
Genere: Narrativa ragazzi
Età: 10 Anni +
Data Pubblicazione: 5 Febbraio

A volte si diventa abitudinari e si perde la bellezza delle piccole cose, le stagioni non sono più una novità e non si fa più caso al profumo dei fiori in primavera, al colore del cielo in estate, agli alberi in autunno o alla neve in inverno... E se un giorno ci si svegliasse e completamente sommersi di nebbia? Se per giorni e giorni non si riuscisse più a vedere il cielo e ci fosse solo puzza di benzina, gas di scarico, prodotti chimici? Se all'improvviso dai calendari sparissero giorni e mesi e gli orologi smettessero di funzionare?


Ed eccomi qui a recensire il libro di un autore italiano che stimo moltissimo e vi assicuro che non è per nulla facile, perché c'è sempre un po' di emozione alla fine di un libro e Nel mio paese è successo un fatto strano mi ha dato davvero molto con le sue 173 pagine!

Questo nuovo libro di Vitali è dedicato ai più piccini, ma credo che sia in realtà perfetto per gli adulti perché tra le sue pagine ci sono alcuni insegnamenti importanti per noi che dovremmo essere in grado di preparare la strada ai nostri bambini e che spesso ci dimentichiamo delle cose dandolo troppo spesso per scontate!
Di solito in una recensione si analizzano i protagonisti, l'ambientazione e la trama, ma Nel mio paese è successo un fatto strano non è un libro come tanti: non vengono mai detti i nomi dei protagonisti a parte verso la fine di tre o quattro personaggi che compaiono di sfuggita, la voce narrante è un bimbo di cui non viene detta l'età e non viene nemmeno data una descrizione fisica e in fondo trovo che sia normale tutto ciò, perché vero protagonista di questo libro è senza ombra di dubbio il famoso fatto strano!
La storia è raccontata da un bambino di cui non si sa l'età e tutto viene descritto in quel modo genuino e ricco di particolari tipico dei ragazzini, tutto viene spiegato con cura e con una tale minuzia di particolari che il lettore riesce a vedere quella nube così strana e un po' preoccupante che sommerge la cittadina del protagonista.
Basta un attimo al lettore per entrare nel vivo della storia, per perdersi dentro il racconto: vi ritroverete a ridere per alcune situazioni in cui il piccolo protagonista e la sua famiglia si troveranno, vi domanderete se il papà è scemo o cosa, ma mi renderete subito conto che come spesso accade basta che tutti ci si convinca di una cosa per continuare a negarla nonostante vengano fornite prove solidissime del contrario!
Vitali ha affrontato un tema così attuale mettendo il lettore davanti alla realtà: il nostro modo di vivere non solo non ci permette più di gioire delle piccole cose, ma diamo anche tutto per scontato al punto che non ci accorgiamo nemmeno dei cambiamenti che il mondo in cui viviamo sta subendo, dei danni che le nostre azioni procurano alla nostra Terra e anche alle persone che ci circondano e lo fa con semplicità, facendo riflettere il lettore, portandolo piano piano a comprendere come sia accaduto il fatto strano e incuriosendolo, senza dargli nessun indizio, ma lasciando che scopra tutto lentamente pagina dopo pagina.
Preparatevi a riscoprire il piacere delle piccole cose, come la lasagna della domenica, che va mangiata solo ed unicamente la domenica perchè è festa, perchè si è tutti insieme, lasciatevi guidare dall'autore e spogliatevi di quel grigiore che oramai caratterizza le nostre giornate, sempre troppo di corsa e sempre troppo presi da tutto per vedere che intorno a noi vi è un mondo fatto anche delle piccole lucciole in estate...
Una lettura semplice, delicata, veloce e che riuscirà a incuriosirvi e a tenervi compagnia per qualche ora... 
Lo stile di Vitali è unico, ironico, lineare e lui gioca con gli equivoci che nascono dalle azioni di alcuni protagonisti, ci gira intorno, li ingigantisce e da vita a qualcosa di grandioso!
Un libro per tutti: per i piccini per insegnargli che non bisogna mai perdere la propria genuinità e che dovranno proteggere la bellezza di ogni gesto, anche il più naturale; i grandi perché si dimenticano di come guardavano una volta il mondo, come se fosse sempre tutto un bellissimo regalo da scartare...







3 commenti:

  1. Un bellissimo libro per ragazzi e non solo come hai detto, amo molto i libri con un protagonista non ben identificato perche pagina dopo pagina lo immagini con delle tue caratteristiche, e puoi sentire la storia e il personaggio un pò più vicino.

    RispondiElimina
  2. Mi hai stuzzicato.... lo sottoporró al test Eleonora vediamo se le piace .. vi farò sapere

    RispondiElimina
  3. Mi hai stuzzicato.... lo sottoporró al test Eleonora vediamo se le piace .. vi farò sapere

    RispondiElimina