venerdì 12 febbraio 2016

Recensione: Invisibile di A. Cremer e D. Levithan


Prezzo: € 9,90
E-book: €  4,99
Pagine: 288
Editore: Newton Compton
Genere: YA - Paranormal Romance


Stephen porta su di se il peso di una maledizione che lo rende invisibile al mondo intero, non sa chi e perché lo abbia maledetto, sa solo che per il mondo lui non esiste... Un giorno nel palazzo di Stephen si trasferisce una nuova ragazza, Elisabeth, che inspiegabilmente riesce a vedere Stephen! Con il tempo Stephen ed Elisabeth scopriranno chi e perché ha maledetto il ragazzo e soprattutto perché Elisabeth è in grado di vederlo e da quel giorno le loro vite cambiano e un grande pericolo sta per arrivare!


Da tempo non mi capitava di restare sveglia fino a tardi o dimenticarmi di mangiare per leggere un libro e non mi aspettavo che sarebbe successo con Invisibile e questo non perché non mi piacesse la trama, semplicemente perché prima di leggerlo pensavo fosse il solito Romance ed invece pagina dopo pagina si è rivelato qualcosa di più, un vero e proprio Paranormal di tutto rispetto e con una storia d'amore che scioglierebbe anche il cuore della Regina dei Ghiacci!

La trama è sicuramente una novità assoluta, il protagonista è infatti un ragazzo invisibile di cui tutti, a parte i genitori, ignorano l'esistenza: i primi capitoli sono incentrati su Stephen e su come ha vissuto fino ad ora, dovendo convivere con il dolore per l'abbandono del padre quando era ancora piccolo, la perdita prematura della madre, questa sua invisibilità che lo porta ad essere un osservatore silenzioso e senza amici... È proprio Stephan in prima persona a raccontare di se e il dolore che traspare dalle sue parole colpisce in pieno petto il lettore, che fin dall'inizio prova un grande affetto per questo personaggio, che fa tenerezza e si ha voglia di stringerlo forte. Il mondo di Stephen è fatto di silenzi e lui osserva attento il mondo e i capitoli che lo riguardano sono molto descrittivi, vengono forniti tantissimi particolari e ogni cosa viene raccontata con enfasi e con un tale trasporto che il non farsi coinvolgere è impossibile.
Dopo l'incontro con Elisabeth la storia viene raccontata a capitoli alterni da lei e Stephen, mostrando come ognuno di loro vive il loro incontro e la loro storia: la dolcezza con cui entrambi vivono e descrivono la loro storia è disarmante, sono due personaggi molto particolari, che hanno sofferto molto nonostante la giovane età e mentre Stephan è condannato all'invisibilità Elisabeth per molto tempo ha desiderato essere invisibile agli occhi dei vecchi amici. 
A dare un po' di pepe alla storia evitando che sia troppo romantica ci pensa, tra le altre cose, Laurie, l'adorabile fratello di Elisabeth, che affronta la vita sempre con ironia e prendendola a calci quando cerca di piegarlo!
Dopo aver passato le ore ad osservare Stephen ed Elisabeth si passa all'azione, si scopre da cosa dipende l'invisibilità del giovane e a chi è legata: la storia qui si fa più movimentata, anche se in alcuni punti risulta un pochino più lenta e noiosa rispetto all'inizio, ma per fortuna si riprende subito dopo e le ultime pagine sono piene di colpi di scena e momenti carichi di tensione.
Romance e Paranormal si uniscono in un connubio perfetto ed equilibrato, i due autori riescono a fondersi l'uno nell'altro dando vita ad un libro che riesce a far sognare gli animi più romantici e a far emozionare gli amanti dell'avventura e sovrannaturale, arrivando a soddisfare anche il lettore più difficile.
Invisibile è una storia d'amore, amicizia, magia e soprattutto dolore  e solitudine: la storia di Stephen vi colpirà profondamente, la storia con Elizabeth addolcirà i vostri cuori, Laurie vi conquisterà e nell'insieme la loro storia vi coinvolgerà e vi farà vivere una grande avventura, tenendovi con il fiato sospeso, spaventandovi anche un po' quando le cose inizieranno ad andare male e alla fine lasciandovi completamente senza fiato e soprattutto senza parole, perché per un attimo tutto vi sembrerà scontato e banale, ma sarà giusto un istante e subito dopo vi accorgerete che  il Distruttore, di cui non vi parlo per lasciarvelo scoprire da soli, ha lavorato bene fino alla fine...
Personalmente non avevo mai letto nulla di Cremer e Levithan e questa prima volta mi ha sorpresa ed ha soddisfatto il mio animo di lettore.
La lettura come ho detto scorre veloce per gran parte del libro, vi sarà un piccolo intoppo verso la fine, ma lo dimenticherete velocemente e tornerete a leggere incapaci di dire basta...








2 commenti:

  1. Una bellissima recensione, ammetto che anche io ho subito pensato il solito libro romance, ora mi sono ricreduto totalmente.

    RispondiElimina
  2. Recensione molto interessante :)

    RispondiElimina