martedì 1 marzo 2016

Recensione: I racconti dei Vedovi Neri di Isaac Asimov


Prezzo: € 9,00
E-book: Non Disponibile
Pagine: 263
Editore: Minimum Fax
Genere: Racconti Gialli

I Vedovi Neri sono un gruppo di signori che una una volta al mese si riuniscono a cena, senza le mogli, per risolvere misteri vari. Capitolo dopo capitolo si imbatteranno in misteri più o meno grandi e tra congetture e ipotesi arriveranno sempre a scoprire la verità...

Questo libro mi è stato regalato ben 10 anni fa e per tutto questo tempo è rimasto abbandonato in libreria ad aspettare che io un giorno mi ricordassi della sua esistenza. Purtroppo non sono un'amante di Asimov e quindi avevo qualche dubbio su questo libro e non ho mai sentito il bisogno di leggerlo, poi per fortuna ho aderito alla sfida di letture del blog LE PAROLE SEGRETE e mi è tornato utile proprio per il mese di febbraio.
Ogni singolo racconto era stato inizialmente pubblicato su un giornale e come ci avvisa lo stesso autore capita quindi che vi siano delle ripetizioni nelle descrizioni dei protagonisti, anche se personalmente non l'ho trovata una cosa fastidiosa, perchè ogni volta viene data qualche info in più.
Ogni capitolo è un piccolo mistero da risolvere e ci si ritroverà ad arrovellarsi insieme ai simpatici Vedovi Neri, che con la fredda logica e continui ragionamenti trascinano il lettore all'interno del loro circolo.
In alcuni casi la soluzione era quasi palese, ma nonostante ciò il desiderio di continuare a leggere e scoprire come andava avanti la lettura non diminuisce mai, anzi anche quando il lettore arriva alla conclusione prima dei protagonisti il suo interesse nel sapere quali ragionamenti e supposizioni porteranno avanti è sempre altissimo.
Vero grande protagonista e Vedovo Nero onorario è in realtà henry, il silenzioso cameriere che ad ogni incontro ascolta in silenzio tutto ciò che viene detto e partendo dalle supposizioni che fanno i vari commensali alla fine trae le sue conclusioni e risolve il mistero.
Lo stile di Asimov è molto colloquiale, le storie sono raccontate con semplicità ed ogni racconto non è mai eccessivamente lungo, sempre fluido e la curiosità del lettore viene costantemente alimentata.
Una lettura piacevole, adatta anche a chi non ama particolarmente il genere o a chi come me non ha mai letto nulla di Asimov, che con questi racconti si è messo in gioco.
Siete disposti a raccogliere la sfida di Asimov e a risolvere i  12 enigmi insieme ai Vedovi Neri? 
Io sono già pronta per iniziare gli altri due volumi e tornare a sedermi a tavola con i vedovi Neri, in attesa che il banchetto inizi e che gli indizi vengano serviti insieme ai manicaretti di Henry...







4 commenti:

  1. Un libro molto carino,ma come sempre non sono portato per i racconti, ma giuro che un giorno prenderò un libro di racconti

    RispondiElimina
  2. I libri di Asimov mi attirano da sempre e vorrei leggere per primi quelli da cui sono stati tratti i film, ma ancora non sono riuscita a trovarli. Anche questo però sembra molto carino e devo ammettere che la tua recensione mi ha incuriosita. ;)

    RispondiElimina