giovedì 31 marzo 2016

Recensione: Resta con me fino all'ultima canzone di Leila Sales


Prezzo: € 14,90
E-book: € 6,99
Pagine: 319
Editore: De Agostini
Genere: Young Adult

Elise ha 16 anni, ama studiare, è ambiziosa e anche molto intelligente, ma purtroppo non è per nulla popolare a scuola e si sente tremendamente sola, anche a causa di alcuni compagni che fanno i bulli con lei... Ma una sera mentre cammina da sola per strada scopre un locale, lo Start, e grazie a  Vicky e Pippa incontrate per caso vi entra e da quel giorno la sua vita cambierà...

Ed eccomi a parlarvi di questo libro che ho praticamente divorato in pochissimo tempo e che mi ha fatto venir voglia di prendere a pugni qualcuno, perché pur essendo una storia di pura fantasia racchiude in se una grande triste verità e affronta in maniera cruda e assai realistica il problema del bullismo tra adolescenti.
Una trama attuale, che mostra il mondo sia il mondo degli adolescenti sia quello dei ragazzi più adulti e non importa se hai 16 o 20 anni, i problemi ci sono sempre e sono sempre difficili da affrontare...
Resta con me fino all'ultima canzone penetra a fondo nel cuore le lettore e lo porta di nuovo a scuola, facendolo diventare osservatore silente di un mondo che a volte si fa fatica a comprendere: Elise non è una ragazza semplice, la sua ambizione e il suo essere molto intelligente la porta a non piacere agli altri, lei ci prova a cambiare a uniformarsi e si rende anche conto che forse dovrebbe essere meno ambiziosa, ma è davvero il suo carattere così passionale e determinato il problema? Il vero problema come viene evidenziato più volte nel libro è la testa della gente, che giudica senza sapere e senza conoscere e soprattutto che non accetta che ci sia qualcuno che sia più bravo.
Elise ci mostra con una grande forza i suoi sentimenti, come si sente e soprattutto ci fa affacciare su quel baratro che ha dentro di se e che la divora, la corrode e la strazia senza sosta, portandola a convincersi di non valere nulla, di meritarsi tanto dolore...
Ma la Sales non parla solo dei problemi adolescenziali, quando la storia si sposta allo Start ecco che compaiono anche i ventenni, con il loro mondo fatto di illusioni, di vetrine e di superficialità.
Elise qui incontrerà Char, il carismatico DJ dello start che in qualche modo l'aiuterà a trovare la sua strada... Vicky e Pippa sono le due ragazze che per caso la faranno entrare nel locale nonostante abbia 16 anni, la trattano con normalità e soprattutto Vicky darà una grande lezione a Elise, facendole capire che tutti siamo imperfetti, che tutti in qualche modo abbiamo subito ingiustizie, ma anche che siamo speciali. 
Pagina dopo pagina assistiamo alla caduta libera di Elise, che una volta toccato il fondo a stento riesce a risalire, ma piano piano andando avanti inizia a crescere e ad evolversi e il lettore osserva questa sua evoluzione, non si perde nemmeno un istante e viene coinvolto completamente da Elise e dalla sua vita: rabbia, delusione, dolore vi colpiranno con forza, diventeranno parte di voi durante la lettura e vi faranno amare ogni parola scritta dalla Sales.
Un libro completo, in cui nulla viene lasciato al caso, dove tutto è ben descritto e i vari personaggi, anche quelli secondari, sono ben definiti e nell'insieme questa cura nelle descrizioni permette al lettore di immedesimarsi la meglio.
La Sales con il suo stile moderno e senza censure riesce a catturare il lettore, che si sente costantemente attratto dal libro al punto da non riuscire a interrompere la lettura, abbandonandola solo se costretto, ma continuando a sentire il bisogno di sapere come andrà a finire la storia di Elise.
La lettura è scorrevole e veloce, l'autrice sa come incuriosire il lettore, come incuriosirlo e lo seduce dolcemente e lentamente, in modo che non riesca a fare a meno di leggere.
Un libro questo che consiglio a tutti gli adolescenti, ma che saprà emozionare e coinvolgere anche un pubblico più adulto. 
Non mi resta che augurarvi buona lettura e sollecitarvi a farvi trasportare da Elise in quel suo mondo caratterizzato dalla stupidità umana, dove degli adolescenti oggi ti schifano e domani per puro interesse vogliono diventare i tuoi migliori amici...










2 commenti:

  1. Il tema del libro oggi e molto importante, questo libro dovrebbero leggere soprattutto persone, ignoranti che fanno i bulli, perché diversi vuol dire SPECIALE.

    RispondiElimina