lunedì 30 maggio 2016

Recensione: Strange Activity (Episodi 1 - 4) di Marina Lo Castro e Fabrizio Cadili

Prezzo: Gratis (Link d'acquisto)
Pagine: 48 
Genere: Paranormal/Horror 
Editore: Plesio Editore 
Data di pubblicazione: 11 Gennaio 2016 

“Strange Activity. Investigazioni, esorcismi e minchiate varie”. Questo è il biglietto da visita di Angelo Strano, svogliato investigatore dell’occulto dal carattere estroverso. Il suo lavoro consiste nell’occuparsi di casi anomali che nessuno riesce a risolvere, ed è proprio per un problema del genere che viene contattato da un noto boss mafioso catanese. L’uomo vuole che Angelo protegga Regina, la sua adorata figlia minacciata da una strana creatura. Malgrado le insistenze della sua assistente Vera, per Angelo accettare l’incarico è fuori discussione: lui non lavora per i mafiosi. Tutto cambia, però, non appena tocca accidentalmente Regina: la vede in fuga, assalita e uccisa da un mostro. Sì, perché Angelo riesce ad avere flash della morte imminente delle persone con cui viene in contatto. Una maledizione, più che un dono, perché il futuro non può essere cambiato. Ma arrendersi senza provare non è un’opzione.

Ormai sapete tutti quanto questi generi, il Paranormal e l'Horror, mi attraggano e come sia impossibile, per me, resistere ad una tentazione simile: quando, infatti, sono venuta a conoscenza della Strange Activity, l'opera suddivisa in episodi di Marina Lo Castro e Fabrizio Cadili, non ho potuto fare altro che immergermi in quell'atmosfera cupa e, per certi versi, terrificante che non mi ha lasciato via di scampo e che ha saputo tenermi incollata alla pagine fino alla fine, fino a farmi terminare, in pochissimo tempo, un'avventura che ricorderò per molto, molto tempo.
Angelo Strano può essere definito come una sorta di detective dell'occulto e con la sua strana "agenzia investigativa", la Strange Activity, e coadiuvato da Vera, collega, coinquilina e quasi fidanzata, si ritroverà a fare i conti con un qualcosa di mai visto prima, un essere pericoloso e potenzialmente mortale che irromperà nella sua vita inaspettatamente: incaricato da un boss mafioso catanese per proteggere la sua unica figlia, Regina, incarico che in realtà l'uomo non voleva accettare, Angelo dovrà affrontare una strana creatura che riuscirà a vedere nitidamente in una delle sue visioni, quella che lo porterà a prendere a cuore la vicenda di Regina, quella che gli preannuncerà la morte della ragazza. Angelo sa che il futuro non può essere cambiato, ma non per questo smetterà di provarci: chi è l'essere che sta minacciando la vita della giovane studentessa? E soprattutto, chi ha deciso di evocarlo, chi è la mente dietro tutta questa vicenda? Riuscirà Angelo a salvarle la vita e a salvaguardare la sua e quella di Vera?

La prima cosa su cui voglio porre l'accento sta nella costruzione del romanzo: come vi ho detto prima, questo libro è stato suddiviso in più episodi all'interno dei quali, esattamente come se fosse una serie televisiva, viene sviluppata la trama in una maniera unica ed eccezionale, il pericolo che un esperimento simile risultasse, alla lunga, noioso e che l'interesse iniziale andasse scemando nel corso del tempo era, forse, quello più grande da affrontare, ma Marina e Fabrizio sono stati incredibilmente abili a far sì che ciò non accadesse costruendo una storia bella, intrigante, interessante e senza ombra di dubbio travolgente. In ogni episodio, infatti, si ritrova un elemento innovativo, spesso rappresentato da un nuovo personaggio o da un'evoluzione inaspettata della storia, in grado di tenere alta l'attenzione del lettore e soprattutto capace di tenerlo incollato alle pagine desideroso più che mai di scoprire i misteri che si celano sotto l'identità della creatura orripilante che gli autori hanno creato. 
Se nel primo episodio facciamo la conoscenza di Angelo e Vera che irrompono nelle nostre vite con una scena da far lacrimare gli occhi per le risate, di Regina, la figlia del boss che vuole fortemente essere ricordata per la ragazza che si è distinta nettamente dal padre tanto da intraprendere gli studi per avviare la sua carriera da magistrato, e delle creatura misteriosa che potremmo quasi definire uno zombie per via dalle carne in putrefazione e dei vermi di cui è composto, nel secondo episodio (Link d'acquisto, € 0,49) assistiamo, invece, all'entrata in scena di un poliziotto, amico di Angelo e Vera, che sebbene all'inizio possa sembrare non avere un ruolo ben definito diverrà, in un momento ben preciso che non voglio assolutamente svelarvi, un punto focale particolarmente importante. 
Anche solo prendendo in considerazione e comparando queste due "prime puntate" ci si può rendere conto dell'impronta che i due autori hanno voluto dare alla storia, ma soprattutto dell'evoluzione della stessa: man mano che si prosegue nella lettura, infatti, la vicenda narrata diverrà sempre più dinamica, l'azione farà da padrona per buona parte della storia, lasciando comunque il giusto spazio ad una parte riflessiva di non poca importanza, dando così modo ai personaggi di evolversi in maniera strabiliante e su questo non posso non dire che la caratterizzazione degli stessi è davvero impeccabile: Marina Lo Castro e Fabrizio Cadili sono stati in grado di dare vita a due personalità che si distinguono nettamente dal panorama letterario attuale prestandoli al lettore in modo originale e divertente e credetemi, non riuscirete a non innamorarvi di Angelo Strano, sarà impossibile resistere al suo particolare fascino!

Nel terzo episodio (Link d'acquisto, € 0,99) gli autori ci mettono nuovamente davanti ad un'importante evoluzione della storia, forse quella più significativa: insieme ad Angelo faremo la conoscenza di Slender, una creatura molto particolare destinata all'isolamento che sarà in grado, però, di aiutare notevolmente il nostro detective nella ricerca dell'essere che sta terrorizzando Catania e Regina in prima persona.   Con questa nuova personalità viene rimarcata ancora una volta la fantasia e l'originalità che contraddistingue i due scrittori e soprattutto ne viene evidenziata la grande abilità descrittiva: se con i primi episodi le descrizioni erano in grado di attirare la curiosità del lettore, con il terzo queste esplodono letteralmente divenendo più dettagliate e attente ai particolari: immaginarsi ogni singola scena sarà estremamente facile ed in questo modo addentrarsi ancor di più nella storia, esserne avvolti e sentirsene i protagonisti sarà quanto di più semplice abbiate mai fatto. Arrivati a questo punto della storia, inoltre, le carte cominciano a scoprirsi lasciando sul viso del lettore una certa sorpresa (che ovviamente non vi svelerò!), al contempo, però, divengono decisamente più importanti i rapporti che legano i diversi personaggi che sebbene sia una tematica che non diviene protagonista assoluta della storia, viene trattata con il giusto tatto e le viene data una perfetta collocazione. Come per i due precedenti, poi, il finale di questo terzo episodio sarà da cardiopalma, ma fra tutti è in assoluto quello che ho preferito: la tensione che si crea in questo punto è strabiliante, l'ansia e la preoccupazione che si sono dipinti sul mio viso raramente hanno trovato sfogo per altri libri, e l'intensità con cui gli autori hanno trasmesso al lettore questo momento clou mi ha fatto apprezzare la storia ancora di più dandomi ancora una volta la conferma del loro talento.


Dopo il colpo di scena con cui terminava il terzo episodio, ci si ritrova davanti a quello conclusivo (Link d'acquisto, € 0,99 - Disponibile dal 6 Giugno 2016), il quarto, con la paura stampata in faccia per tutto quello che potrebbe succedere, sensazione, questa, che non abbandonerà mai il lettore fino alla fine: l'imprevedibilità, infatti, sarà la vera protagonista di questa ultima parte di racconto, elemento che sarà in grado di tenere il lettore incollato alle poche pagine che la compongono, lo renderà attento ai minimi dettagli, meticoloso nella lettura e farà nascere in lui una brama di sapere mai sentita prima. Ho apprezzato molto lo svolgimento di questo episodio, il modo in cui gli autori hanno deciso di portarci al gran finale è degno delle migliori noti: ovviamente in questo contesto tutti i misteri verranno svelati ed ogni pezzo del puzzle troverà il suo posto, ma il ritmo con cui tutto ciò avviene mi ha lasciata davvero sbalordita, le pagine scorrono meravigliosamente, le vicende procedono ad un ritmo serratissimo e la narrazione diventa notevolmente più veloce e dinamica senza tralasciare, però, quei dettagli che hanno distinto i tre precedenti episodi e che, anche qui, diventano incredibilmente importanti. Ritorna, poi, l'ironia che forse nel mezzo è mancata leggermente e già dalle pagine iniziali vi ritroverete a ridere, da soli, facendovi credere pazzi da chiunque vi stia attorno. Sul finale del racconto una grande malinconia si è insinuata nel mio cuore, salvo scemare però nelle ultimissime righe e perdersi in quella speranza che Angelo Strano, l'uomo di cui non potrete non innamorarvi, presto o tardi tornerà da noi, da me.

Mai avrei creduto che Strange Activity potesse avere un effetto così potente, intenso e profondo in me, ma Fabrizio Cadili e Marina Lo Castro creano dipendenza, quindi che aspettate? Fate entrare Angelo e Vera nelle vostre vite, i vostri cuori non potranno fare altro che ringraziarvi.

 

6 commenti:

  1. Non esco pazza per questo genere, ma questo..Sembra moolto entusiasmante! Non so comunque se lo leggerei, ma sembra bello!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari prova con il primo episodio, lo puoi trovare gratis su Amazon :)

      Elimina
  2. No ma è spettacolare *_* inizialmente pensavo di no anche perché il genere del libro non mi ispira moltissimo. Ma grazie alla tua bellissima recensione lo trovo spettacolare. Però ora ho una domandina per te, e previsto anche un formato cartaceo che contiene tutti e quattro gli episodi???.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi informo e ti faccio sapere! :) Comunque sì, merita davvero tantissimo!

      Elimina
  3. Mi ispirano tantissimo *-* che belle cover! Grazie per avermeli fatti conoscere, visto che il primo libro è gratis ne approfitterò per capire se può piacermi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contenta di averti incuriosito! :) Fammi sapere cosa ne pensi poi!

      Elimina