martedì 7 giugno 2016

[BlogTour] Bitten di Kelley Armstrong: 4° Tappa - Libro Vs Serie Tv


Ciao a tutti Lettori Meravigliosi e ben trovati! :)
Oggi sono contentissima di ospitare la Quarta Tappa di un BlogTour speciale perché, credetemi, tale è il libro protagonista: Bitten di Kelley Armstrong torna in libreria per la nuova collana della Fazi Editore, LainYa, con una nuova veste pronto per fare innamorare di nuovo migliaia di lettori! :)

Il Libro

Prezzo: € 12,00
Pagine: 416
Genere: Paranormal
Editore: LainYa
Data di pubblicazione: 9 Giugno 2016    

TRAMA
Toronto, oggi. Elena Michaels è una giornalista di successo, ha un ragazzo normale che la vorrebbe sposare e ama correre di notte, veloce come il vento. Non sono certo le strade buie o i tipi loschi a farle paura, perché dalla sua ha qualcosa di straordinario. È l’unica donna licantropo al mondo. Ha abbandonato il suo clan d’appartenenza e i comfort della villa, loro quartier generale, per una vita ordinaria. Alle spalle non si è lasciata solo un branco ma anche Clay, colui che l’ha tradita trasformandola in un licantropo. Saranno l’amore per l’unico uomo che davvero le abbia toccato il cuore e il forte sentimento di appartenenza ai licantropi a ricondurla indietro, quando il branco avrà bisogno di lei. È giunto per Elena il momento di scegliere tra l’amore per Clay e quello per il ragazzo della porta accanto, tra la sua nuova vita, tessuta su una tela labile e pregna di bugie, e la sua natura che, come la luna chiama le maree, la sta attirando a sé. 



Libro Vs Serie Tv

Portare un libro sul grande schermo non è mai facile, soprattutto se le dinamiche dello stesso risultano essere particolarmente complesse e gli eventi narrati particolarmente intensi oltre che numerosi. Bitten è proprio uno di quei libri corposi e non solo per quel che riguarda il numero delle pagine, a livello contenutistico la storia è intensa, intrigante e porta dietro di sé dinamiche e tematiche non propriamente semplici. Per questo motivo il fatto che abbiano deciso di trarne una Serie Tv, format più congeniale che permette di sviluppare al meglio la storia, mi ha entusiasmata tantissimo: potevo farmi scappare l'occasione e non guardarla? Assolutamente no! Ed è proprio da qui che prende il via la mia Tappa: saranno riusciti, i produttori, nell'intento di fare di Bitten una Serie Tv impeccabile?

Poiché io non conoscevo Bitten su entrambi i fronti, ho deciso di portare avanti un progetto diverso dedicandomi contemporaneamente alla lettura del libro e alla visione della Serie Tv così da catturarne pregi e difetti volta per volta e per farne così un'analisi più accurata. 
Partiamo dall'inizio. Esattamente come nel libro, in cui nelle prime pagine scopriamo la vera natura della protagonista, Elena, all'interno del primo episodio della serie tv assistiamo alla sua Trasformazione in Lupo Mannaro, descritta con cura e nei dettagli e riportata perfettamente sul piccolo schermo, ed è così che entriamo nella sue due vite, quella che affronta come essere umano e quella che aggredisce come Licantropo. 

Le prime differenze le ho ravvisate nella presentazione di Elena al telespettatore: mentre all'interno del libro la ragazza è una giornalista freelance, nella serie Tv si occupa di arte, e delle fotografia nel particolare; risulta differente anche il modo in cui la ragazza fa la conoscenza della famiglia di Philip, seppur l'occasione sia sempre quella di una festa, e sono comunque elementi di poca importanza, che non tolgono nulla alla storia e che per questo motivo, in realtà, ho anche apprezzato. Una cosa che, invece, non mi ha convinta pienamente risiede nel carattere della madre di Philip che nel libro risulta più affabile e più affettuosa nei confronti di Elena, mentre nella trasposizione televisiva dà sfoggio di una certa diffidenza ed intolleranza nei suoi confronti: di per sé la cosa non è certamente grave e non apporta nulla alla storia, ma il fatto che i due caratteri siano uno l'opposto dell'altro mi ha fatto storcere un po' il naso. Ad ogni modo mi rendo conto come non sono certe differenze in grado di cambiare radicalmente il tutto, così come non lo sono alcune scene che, rispetto al libro, nella serie tv sono state disposte in un ordine cronologico differente, scene ovviamente non essenziali, ma che sono stata contenta di vedere trasposte per la bellezza e l'intensità che emanano, una fra tutte, ad esempio, quella in cui assistiamo alla prima vera Corsa di Elena e Clay.



Lo stesso discorso purtroppo non vale per alcuni personaggi, per i quali le differenze sono ingenti: una riguarda Peter Meyrs che sebbene gli venga riservato lo stesso destino, nella serie Tv non gli viene lasciato lo spazio che invece gli ha riservato l'autrice all'interno del libro, ma tralasciando questo, radicalmente differenti risultano Logan Jonsen e Antonio Sorrentino, il primo quasi su ogni fronte, il secondo per alcuni importanti motivi: da una parte Logan all'interno del libro viene descritto come un uomo biondo e con la barba, sullo schermo invece lo rivediamo moro, senza barba e di colore, un cambiamento che sinceramente ho apprezzato poiché in qualche modo i produttori hanno saputo renderlo decisamente più affascinante. Non così però in riferimento al destino del suo personaggio che nella serie tv cambia radicalmente portando ad introdurre qualcosa (e qualcuno) di nuovo, situazione quasi ingombrante che sono, però, curiosa di vedere come evolverà. Nonostante questo, tuttavia, questo sconvolgimento non mi ha fatto impazzire perché, appunto, risulta essere troppo radicale. Dall'altra abbiamo Antonio Sorrentino che a livello caratteriale ricalca quello descritto nel libro, ma le cui somiglianze si fermano qui: il destino del suo personaggio prenderà pieghe inaspettate nella serie Tv che non mi sono piaciute per nulla, ma che hanno messo in luce un aspetto di un altro personaggio, il figlio, Nicholas Sorrentino. Quest'ultimo mentre nel libro appare più frivolo, sullo schermo risulta più maturo, più profondo, e non nego che in realtà è esattamente questo il Nick che preferisco!

Per quel che riguarda i personaggi rimanenti, invece, nulla da dire: i produttori sono stati capaci di catturare lo spirito di Elena, Clayton e Jeremy nella sua essenza, le più piccole sfumature sono state riprodotte fedelmente e questo ha fatto sì che alcune incongruenze tra libro e serie Tv si notassero appena. Su Elena, però, avrei qualche piccola appunto da fare: al di là del fatto che nel libro durante tutta la vicenda non fa ritorno a Toronto, città in cui si è rifatta una vita dopo aver abbandonato il Branco, mentre nella Serie Tv questo succede più di una volta, quello che più mi ha colpita riguarda il suo carattere e più precisamente il suo comportamento nei confronti di Clay che nel libro risulta decisamente più espansivo e più affettuoso, mentre nella trasposizione televisiva si nota di più il suo risentimento nei confronti del ragazzo, il suo voler cambiare vita a tutti i costi nonostante il grande amore che li lega, al di là di tutto.

Al di là di queste differenze devo assolutamente spezzare una lancia, o meglio un arco intero, a favore degli attori che hanno saputo rendere ogni aspetto del personaggio che hanno interpretato magnificamente, dandogli quella magia che nel libro è descritta fantasticamente. Discorso che vale anche per i cattivi della situazione, Daniel Santos, Karl Marsten e Matt Le Blanc in particolare.


Un aspetto che invece ho apprezzato di più nella Serie Tv riguarda i vari scontri a cui assistiamo: poiché nel libro l'unico punto di vista è quello di Elena, le scene in cui lei non è presente, ovviamente, non ci vengono illustrate, cosa che viene fatta invece sul piccolo schermo sul quale possiamo vedere gli avvenimenti attraverso più occhi, un caso in particolare riguarda l'agguato che i Bastardi, coloro che hanno deciso di vivere la loro vita da licantropi al di fuori delle Leggi e delle Regole del Branco, hanno teso ad Antonio, Jeremy e Peter.

Tiriamo le fila. Nel complesso ho apprezzato tantissimo la Serie Tv, sono rimasta incollata allo schermo come solo poche altre volte mi è capitato di fare, e nonostante questi cambiamenti, la sua fedeltà al libro è innegabile, per cui se dovessi dargli un voto sarebbe sicuramente positivo!




Giveaway

Ed eccoci arrivati al momento che tanto aspettavate! La Casa Editrice per questo BlogTour ha deciso di premiare ben due di voi mettendo due copie in palio. Le regole sono semplicissime e come al solito qui sotto vi lascio il form da compilare! :)

OBBLIGATORIO:
- Inserire il vostro indirizzo email 
- Iscriversi come lettori fissi aI blog partecipanti al BT 
- Inserire il nome che appare quando lasciate i commenti sul blog; 
- Inserire il vostro indirizzo completo di nome e cognome, via, cap, città, provincia; 
- Commentare le varie tappe del Blogtour; 

E' possibile accumulare punti extra così: 
- Potete mettere mi piace sulle pagine dei blog partecipanti al BT 
- Potete condividere questo giveaway sui vari social ogni giorno usando l'hashtag #Bittenblogtour; 

L'estrazione avverrà il 13 Giugno e potrete sapere chi ha vinto sia sulle pagine Facebook dei blog partecipanti, che nei post del blogtour (direttamente dal form) 


Buona fortuna!

17 commenti:

  1. Awwwwww avevo adocchiato la serie TV ma come per il romanzo non l'ho ancora iniziata! Direi che è arrivato il momento di farlo, almeno per rendermi conto come te delle differenze, ma anche solo per vedere come è stata realizzata. Prima però credo che leggerò il libro ^_______^

    RispondiElimina
  2. Mi fa piacere sapere che gli attori sono stati bravissimi nell'interpretazione ma ad essere sincera a me le differenze fanno storcere un pò il naso,seppur non di importanza rilevante non ne capisco il motivo,detto ciò è il risultato che conta ;)

    RispondiElimina
  3. Io mi ricordo di aver sentito parlare della serie e anche in termini positivi, ma io personalmente non l'ho vista.
    Mi piace sempre leggere (e fare) questi confronti tra libro e serie televisiva.

    RispondiElimina
  4. non ho visto la serie, ma mi piacerebbe prima leggere il libro e poi guardare la serie! curioso io!

    RispondiElimina
  5. visto la serie ** e non vedo l'ora di leggere anche il romanzo, in realtà lo volevo fare anche prima ma non ho mai avuto l'occasione **

    RispondiElimina
  6. Ho visto la serie e Nick Sorrentino è uno dei miei personaggi preferiti. Sono contenta che nel libro Elena sia più affettuosa con Clay...nella serie tv è molto fredda, soprattutto all'inizio.

    RispondiElimina
  7. Non capisco perché fanno certi cambiamenti quando realizzano una serie o un film tratto dai libri. Capisco che possano essere costretti a tagliare alcune scene per non rendere la pellicola troppo lunga ma quando sia parla di cambiamenti piccoli, come la professione del protagonista, non lo capisco; sono cose piccole che non cambiano il corso della storia ma proprio per questo non capisco perché non possano lasciarle così.

    RispondiElimina
  8. Devo dire che non conoscevo la serie tv e quindi inizierò subito a guardarla! ovviamente non può essere totalmente uguale al libro però dalla tua descrizione non sembrano esserci così gravi errori, la guarderò senza troppo pretese ^-^

    RispondiElimina
  9. Io ho già visto la serie tv, mentre il libro mi manca. Ad essere sincera, speravo che il libro fosse meglio perché non è che mi sia piaciuta poi tanto la serie tv; stava diventando davvero bella e interessante quando è finita. E il fatto che il libro sia in prima persona (mi è sembrato di capire) non mi alletta tantissimo.
    Però non si sa mai, magari nella lettura mi ricredo su alcune cose. Faccio un pensierino sul libro :)

    RispondiElimina
  10. Della serie tv ne avevo sentito parlare, però non l'ho mai vista, ma mi hai incuriosito, quindi prima o poi la guarderò (appena finisco un po' di quelle iniziate XD)

    RispondiElimina
  11. Beh che dire... mi hai sicuramente incuriosita. Non ho mai visto la serie e ora è nella lista di quelle da vedere (come se fosse breve!)

    RispondiElimina
  12. Ho appena aggiunto la serie alla lista infinita di quelle che devo ancora vedere/iniziare :)

    RispondiElimina
  13. Sono ancora ferma alla prima puntata, che mi aveva lasciata indecisa, ma ho intenzione di guardare un paio di episodi e poi vedere se continuarla o meno. Adesso che ho saputo della ristampa invece credo che prima leggerò i libri ^_^

    RispondiElimina
  14. Ero indecisa se iniziare anche la serie TV dopo aver letto il libro, temendo che si rivelasse un flop, ma dalla tua descrizione non sembra male e non ci sono enormi differenze a parte in alcuni casi per quanto riguarda i personaggi.. quindi mi sa proprio che la inizierò!

    RispondiElimina
  15. Credo che inizierò la serie tv . Non sembra stravolgere completamente la trama del libro quindi ,credo, non dovrebbe essere tanto male XD

    RispondiElimina
  16. Non vedo l'ora di leggere il libro (l'intera serie in effetti!) per poter vedere poi la serie tv. L'avevo adocchiata tempo fa ma non ho mai avuto tempo di iniziarla e ora mi sembra proprio d'obbligo. Sicuramente noterò le differenze, ma è pure inevitabile in un telefilm avendo più spazio e poi son sicura che la cosa che dici tu, dei più punti di vista, sia un'ottima trovata per mostrare meglio vicende che nel libro non potevano trovare spazio per via del pov di Elena :)

    RispondiElimina
  17. Non conoscevo la serie tv, ma sicuramente dopo aver letto il libro sarò curiosa di vederla e compararla al testo

    RispondiElimina