giovedì 29 settembre 2016

Recensione [Anteprima]: L'incredibile viaggio di un piccolo robot dal cuore grande di Deborah Install



Prezzo: € 17,50
E-book: € 9,99
Pagine: 324
Editore: Piemme 
Genere: Narrativa
Data Pubblicazione: 4 Ottobre

Ben e sua moglie Amy stanno attraversando un momento per nulla felice, lui non lavora e lei gli rinfaccia costantemente di stare sempre a poltrire, di non darsi mai da fare e di lasciare che la casa in cui vivono invecchi... Un giorno Amy comunica a Ben che nel loro giardino c'è un robot e gli ordina di toglierlo di lì! Ben alla fine fa come gli è stato chiesto, ripulisce il robottino e scopre che ha un nome, Tang, che ha un cilindro venato nel petto e una placca con delle scritte, che purtroppo sono troppo vecchie per capire bene di cosa si tratta. Ben si rende conto che Tang deve esser riparato e dopo che Amy lo lascia decide di iniziare un viaggio con il robottino alla ricerca di qualcuno che li possa aiutare e anche del proprietario!

Ci sono libri che ti prendono per mano e ti conducono all'interno della loro storia, ti fanno sentire come se facessi parte dell'inchiostro sulle pagine e ti legano così alla storia che raccontano e che tu non puoi far a meno di ascoltare... Ecco L'incredibile viaggio di un piccolo robot dal cuore grande è proprio uno di quei libri e in poche righe ti ruba il cuore e ti porta via lontano.
Non è facile riuscire a metter nero su bianco quello che mi ha trasmetto questo libro, perchè sono così tante le cose provate e vissute che non bastano le parole per descriverle tutte in maniera precisa e completa: L'incredibile viaggio di un piccolo robot dal cuore grande è un po' come il vostro più caldo maglione, quello preferito, che non butterete mai via, che magari è deformato e consumato, ma che nonostante ciò ogni volta che lo indossate vi scalda fino nel profondo del cuore, vi fa sentire al sicuro e coccolati. 
Con un linguaggio semplice, diretto e davvero molto emozionante la Install porta il lettore a fare un viaggio bellissimo sia in posti bellissimi sia nell'anima e nel cuore dei vari personaggi.
Il libro della Install è un libro fatto di persone, di sentimenti e di vita vissuta, un libro che in maniera dirompente entra nella vita del lettore, lo strappa a quel suo torpore che gli annebbia il cuore e che il più delle volte gli impedisce di osservare il mondo, ascoltare gli altri e soprattutto emozionarsi per le piccole cose.
Il viaggio di Ben e Tang porta il lettore non solo a riscoprire la vita, il mondo e le loro infinite bellezze, lo conduce nei meandri dell'animo di Ben e gli apre le porte per il cuore di Tang e nello stesso tempo gli fa conoscere alcune persone davvero interessanti, che in un modo o nell'altro arricchiscono questo viaggio di scoperta e rinascita. Ognuno dei vari personaggi incontrati durante il viaggio ha delle caratteristiche particolari e in un certo senso aiutano Ben a riflettere su se stesso, sui suoi errori,  lo spingono a ricordare i momenti più importanti della sua vita facendogli sentire forte e prepotente la mancanza di ciò che ha perso e che ha lasciato andare senza lottare... Nello stesso tempo ogni singolo avvenimento, ogni persona incontrata aiuta Ben a conoscere meglio Tang, ad affezionarcisi inconsapevolmente in maniera incondizionata. 
Tang è invece come un bimbo che per la prima volta vede il mondo: si emoziona per dei pesciolini, si spaventa per una maschera di Halloween e soprattutto ama, si lascia guidare dal suo piccolo cuore cilindrico e fa innamorare di sè chiunque incroci il suo cammino, soprattutto il lettore!
I luoghi visitati dai due viaggiatori son descritti con cura, il colori sono vividi nella mente del lettore, a cui basta chiudere un attimo gli occhi per ritrovarsi in quei luoghi e vedere chiaramente ogni singola cosa.
L'incredibile viaggio di un piccolo robot dal cuore grande parla di amicizia, amore, affetti, nuove scoperte e lo fa con estrema dolcezza, accarezzando con delicatezza il cuore del lettore, stuzzicandolo e regalandogli momenti saturi di emozioni che lasciano senza fiato, commuovono e in qualche modo liberano...
Il linguaggio come ho detto è semplice, talvolta un po' troppo colorito, ma ciò rende la storia ancor più vera, reale e concreta. La lettura è scorrevole, incantatrice e veloce.
Un libro che consiglio a tutti, vi rilasserà, vi farà dimenticare tutti i problemi e vi ricorderà che a volte bisognerebbe ricominciare a guardare noi stessi, la vita e il mondo con quell'ingenua genuinità tipica dei bambini.




2 commenti:

  1. Wow molto carino *_* Mi piace tantissimo la copertina

    RispondiElimina
  2. Questo romanzo sembra veramente bello

    RispondiElimina